Kawika Shoji

pallavolista statunitense
Kawika Shoji
Kawika Shoji 2014.jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 198 cm
Peso 88 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Palleggiatore
Squadra Padova
Carriera
Giovanili
?-?Outrigger
2004-2007'Iolani School
Squadre di club
2007-2010Stanford
2010-2011Tampereen Isku
2011-2015Charlottenburg
2015-2016Arkas
2016-2017Lokomotiv Novosibirsk
2017-2018Milano
2018-2020Asseco Resovia
2020-Padova
Nazionale
2004Stati Uniti Stati Uniti U-19
2006-2007Stati Uniti Stati Uniti U-21
2011-Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Transparent.png Giochi olimpici
Bronzo Rio de Janeiro 2016
Transparent.png Campionato mondiale
Bronzo Italia e Bulgaria 2018
Transparent.png Campionato nordamericano
Oro Stati Uniti 2017
Transparent.png Volleyball Nations League
Bronzo Villeneuve-d'Ascq 2018
Argento Chicago 2019
Transparent.png World League
Oro Firenze 2014
Bronzo Rio de Janeiro 2015
Transparent.png Coppa del Mondo
Oro Giappone 2015
Statistiche aggiornate al 5 ottobre 2019

Kawika Shoji (Honolulu, 11 novembre 1987) è un pallavolista statunitense, palleggiatore del Padova.

BiografiaModifica

Proviene da una famiglia di sportivi: è infatti figlio di Dave Shoji, ex pallavolista ed allenatore della squadra di pallavolo femminile della Hawaii, e Mary Shoji, ex giocatrice di pallacanestro sempre per la University of Hawaii at Manoa; è il secondo di tre figli, di cui la primogenita, Cobey, è direttrice delle operazioni per la squadra di pallavolo femminile della Stanford, mentre il terzogenito, Erik, è come lui un pallavolista professionista ed i due hanno giocato insieme sia alla Stanford che nella nazionale statunitense.

CarrieraModifica

ClubModifica

La carriera di Kawika Shoji inizia a livello giovanile con l'Outrigger e nella 'Iolani School. Dopo il diploma, gioca dal 2007 al 2010 nella Stanford, vincendo la NCAA Division I nell'edizione 2010, durante il suo senior year, e ricevendo il premio di MVP, condiviso col compagno di squadra Bradley Lawson, oltre che svariati premi nel corso dell'intera carriera universitaria, su tutti quello di National Player of the Year.

Inizia la propria carriera professionistica nella stagione 2010-11 giocando nella Lentopallon Mestaruusliiga con il Tampereen Isku, chiudendo il campionato al terzo posto. Nella stagione successiva va a giocare nella 1. Bundesliga tedesca per lo Charlottenburg: resta legato al club capitolino tedesco per tre annate, vincendo altrettanti scudetti.

Nel campionato 2015-16 approda nella Voleybol 1. Ligi turca, dove difende i colori dell'Arkas di Smirne. Nel campionato seguente approda in Russia alla Lokomotiv Novosibirsk. Per la stagione 2017-18 si accasa al Milano, nella Superlega italiana. Nella stagione seguente approda all'Asseco Resovia, nella Polska Liga Siatkówki polacca, dove resta per due campionati.

Per l'annata 2020-21 veste la maglia del Padova[1], nuovamente in Superlega.

NazionaleModifica

Fa parte delle selezioni giovanili statunitensi, vincendo la medaglia d'oro al campionato nordamericano Under-19 2004, nel quale riceve il premio di miglior palleggiatore, e la medaglia d'argento al Campionato nordamericano Under-21 2006.

Nel 2011 debutta nella nazionale statunitense maggiore, vincendo la medaglia d'argento alla Coppa Panamericana, competizione nella quale vince la medaglia d'oro nell'edizione 2012. In seguito vince la medaglia d'oro alla World League 2014, seguita da una bronzo nell'edizione successiva, un argento alla NORCECA Champions Cup 2015 e un altro oro alla Coppa del Mondo 2015.

Successivamente conquista la medaglia di bronzo ai Giochi della XXXI Olimpiade, seguita da quella d'oro al campionato nordamericano 2017; nel 2018 vince il bronzo alla Volleyball Nations League, torneo nel quale vince la medaglia d'argento nel 2019, e al campionato mondiale.

PalmarèsModifica

ClubModifica

2010
2011-12, 2012-13, 2013-14

Nazionale (competizioni minori)Modifica

Premi individualiModifica

NoteModifica

  1. ^ Alberto Sanavia, In regia arriva l'americano Kawika Shoji, su pallavolopadova.com. URL consultato il 14 giugno 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica