Apri il menu principale
Kelly Slater
Kelly slater.jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 175 cm
Peso 73 kg
Surf Icone surf portail fr.png
Palmarès
Oro ASP world tour 1992
Oro ASP world tour 1994
Oro ASP world tour 1995
Oro ASP world tour 1996
Oro ASP world tour 1997
Oro ASP world tour 1998
Oro ASP world tour 2005
Oro ASP world tour 2006
Oro ASP world tour 2008
Oro ASP world tour 2010
Oro ASP world tour 2011
Statistiche aggiornate al 3 novembre 2011

Robert Kelly Slater (Cocoa Beach, 11 febbraio 1972) è un surfista statunitense. Robert Kelly Slater è stato campione del mondo di surf per 11 volte, sponsorizzato dalla Quiksilver dal 1999[1], è probabilmente uno dei surfisti più conosciuti al mondo. Inoltre è apparso anche nel popolare serial televisivo Baywatch. È il surfista che ha vinto più titoli e contest individuali in assoluto, ed è l'unico atleta dell'ASP world tour ad essere stato il più giovane campione del mondo di surf (20 anni, nel 1992) e successivamente il più vecchio (39 anni, nel 2011). Successivamente ha vinto il Billabong Pro Tahiti 2016[senza fonte].

Indice

CarrieraModifica

StatisticheModifica

  • Vittorie in carriera: 56
  • Vittorie al WCT victories: 51
  • Titoli mondiali: 11

Il 15 settembre 2007, Kelly Slater ha sorpassato il record di Tom Curren di 33 vittorie nella propria carriera.


Storia delle vittorieModifica

2012

  • Quiksilver Pro France (Francia)
  • Hurley Pro Lower Trestles (Trestles, California)
  • Volcom Fiji Pro (Tavarua/Namotu, Fiji)

2011

  • Hurley Pro Lower Trestles (Trestles, California)
  • Billabong Pro Teahupoo (Teahupoo, Tahiti)
  • Nike Pro US Open (Huntington Pier, California)
  • Quiksilver Pro, Gold Coast (Snapper Rocks, Australia)

2010

  • Rip Curl Pro Search 2010 (Porto Rico)
  • Rip Curl Pro surf, (Peniche, Portogallo)
  • Hurley Pro Lower Trestles (Trestles, California)
  • Rip Curl Pro, Bells Beach, Australia

2009

  • Hang Loose Santa Catarina Pro Brasile

2008

 
Slater a Trestles, San Onofre State Beach, California

2007

  • The Boost Mobile Pro, Trestles, California

2006

2005

  • Billabong Pro (Teahupoo, Tahiti)
  • The Globe WCT (Fiji)
  • Billabong Pro (Sudafrica)
  • The Boost Mobile Pro (Trestles, California)

2004

  • Snickers Australian Open (QS)
  • Energy Australia Open (QS)

2003

  • Billabong Pro (Teahupoo, Tahiti)
  • Billabong Pro (Sudafrica)
  • Billabong Pro (Mundaka, Spagna)
  • Nova Schin Festival (Brasile)

2002

  • The Quiksilver in Memory of Eddie Aikau (Specialty-Hawaii)

2000

  • Gotcha Tahiti Pro presented by Globe (Tahiti)

1999

1997

  • Coke Surf Classic (Australia)
  • Billabong Pro (Australia)
  • Tokushima Pro (Giappone)
  • Marui Pro (Giappone)
  • Kaiser Summer Surf WCT (Brazil)
  • Grand Slam (Specialty-Australia)
  • Typhoon Lagoon Surf Challenge (Specialty-USA)

1996

  • Coke Surf Classic (Australia)
  • Rip Curl Pro Saint Leu (Riunione)
  • CSI pres. Billabong Pro (Sudafrica)
  • U.S. Open (California)
  • Rip Curl Pro Hossegor (Francia)
  • Quiksilver Surfmasters (Francia)
  • Chiemsee Pipe Masters (Hawaii)
  • Sud Ouest Trophee (Specialty-France)
  • Da Hui Backdoor Shootout (Specialty-Hawaii)

1995

  • Quiksilver Pro (Indonesia)
  • Chiemsee Pipe Masters (Hawaii)
  • Triple Crown of Surfing (Specialty-Hawaii)

1994

  • Rip Curl Pro, Bells Beach, (Australia)
  • Gotcha Lacanau Pro (Francia)
  • Chiemsee Pipe Masters (Hawaii)
  • The Bud Surf Tour (WQS-USA)
  • The Bud Surf Tour (WQS-USA)
  • Sud Ouest Trophee (Specialty-France)

1993

  • Marui Pro (Japan)

1992

  • Rip Curl Pro Landes (France)
  • Marui Masters (Hawaii)

1990

  • Body Glove Surfbout Trestles (California)

Nella cultura di massaModifica

FilmografiaModifica

FilmModifica

TelevisioneModifica

Baywatch, 10 episodi

NoteModifica

  1. ^ Pagina di Kelly Slater sul sito della Quiksilver, su surf.quiksilver.com. URL consultato il 12 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2009).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN73235795 · ISNI (EN0000 0000 7779 9712 · LCCN (ENn2003101295 · GND (DE173680909 · BNF (FRcb14269634f (data) · NDL (ENJA01155173 · WorldCat Identities (ENn2003-101295