Kenneth Clark

storico dell'arte britannico

Kenneth McKenzie Clark, barone Clark di Saltwood (Westminster, 13 giugno 1903Hythe, 21 maggio 1983), è stato uno storico dell'arte britannico.

Kenneth Clark (a sinistra) con il sindaco di Sansepolcro Ivano Del Furia il 12 ottobre 1981 in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria per i suoi studi su Piero della Francesca

BiografiaModifica

È stato un autore, direttore di musei, e uno dei più famosi storici dell'arte della sua generazione.[1]

Il suo percorso formativo ha compreso studi primari a Winchester e studi secondari presso il Trinity College di Oxford.[1]

I suoi studi si completarono grazie al soggiorno fiorentino biennale svolto dal 1926, nel quale approfondì la sua preparazione sull'arte gotica e su quella rinascimentale.[2][3]

Negli anni successivi assunse e mantenne per un decennio la direzione della Galleria Nazionale di Londra (1934-1945) e la sopraintendenza delle opere d'arte della Corona inglese.[2]

Dal 1946 divenne docente di storia dell'arte presso l'Università di Oxford.[2]

Importante fu la sua attività di saggista e di divulgatore sia attraverso i libri sia tramite i mass-media. Nel 1969 divenne famoso internazionalmente attraverso Civilisation: A Personal View, una serie di programmi trasmessi dalla BBC.

Opere principaliModifica

  • The Gothic Revival (1928)
  • Catalogue of the Windsor Leonardo Drawings (1935)
  • Leonardo da Vinci (1939)
  • Piero della Francesca (1951)
  • Landscape into Art (1949)
  • Moments of Vision (1954), the Romanes Lecture for 1954. Oxford: Clarendon Press.
  • The Nude (1956)
  • Looking at Pictures (1960)
  • Ruskin Today (1964) (edited and annotated by)
  • Rembrandt and the Italian Renaissance (1966)
  • Civilisation: A Personal View (1969)
  • Blake and Visionary Art (1973)
  • Another Part of the Wood (1974) (autobiography)
  • Animals and Men (1977)
  • The Other Half (1977) (autobiography)
  • What is a Masterpiece? (1979)
  • Feminine Beauty (1980)
  • The Romantic Rebellion (1986)

OnorificenzeModifica

  Cavaliere Commendatore dell'Ordine del Bagno
— 1938
  Membro dell'Ordine dei Compagni d'Onore
— 1º gennaio 1959
  Membro dell'Ordine al Merito del Regno Unito
— 2 aprile 1976

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Kenneth Mackenzie Clark, Baron Clark, su britannica.com. URL consultato il 28 febbraio 2021.
  2. ^ a b c Clark, Sir Kenneth McKenzie, in le muse, III, Novara, De Agostini, 1965, p. 323.
  3. ^ Kenneth Clark, in Enciclopedia Italiana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 28 febbraio 2021.

BibliografiaModifica

  • Konrad Fiedler, Scritti sull'arte figurativa, Aesthetica, 2006.
  • Benedetto Croce, La teoria dell'arte come pura visibilità, in Nuovi saggi di estetica, Laterza, 1920.
  • Federico Zeri, Giorno per giorno nella pittura. Scritti sull'arte toscana dal Trecento al primo Cinquecento, Torino, Umberto Allemandi, 1991.
  • Federico Zeri, Giorno per giorno nella pittura. Scritti sull'arte dell'Italia Centrale e Meridionale dal Trecento al primo Cinquecento, Torino, Umberto Allemandi, 1992.
  • Federico Zeri, Giorno per giorno nella pittura. Scritti sull'arte italiana del Cinquecento, Torino, Umberto Allemandi, 1994.
  • (EN) Meryle Secrest, Kenneth Clark: A Biography, 1985.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2468310 · ISNI (EN0000 0001 2117 8076 · LCCN (ENn80038419 · GND (DE119343711 · BNF (FRcb118969323 (data) · BNE (ESXX929687 (data) · ULAN (EN500131103 · NLA (EN36242763 · BAV (EN495/42982 · NDL (ENJA00436083 · WorldCat Identities (ENlccn-n80038419
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie