Kermit Washington

cestista e allenatore di pallacanestro statunitense
Kermit Washington
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 203 cm
Peso 104 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande
Allenatore
Ritirato 1987 - giocatore
2005 - allenatore
Carriera
Giovanili
Coolidge High School
1969-1973American Eagles
Squadre di club
1973-1977L.A. Lakers214 (1.343)
1977-1978Boston Celtics32 (376)
1978-1979San Diego Clippers82 (927)
1979-1982Portland T. Blazers173 (2.004)
1987Golden St. Warriors6 (16)
Carriera da allenatore
2005Asheville Altitude(vice)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Kermit Alan Washington (Washington, 17 settembre 1951) è un ex cestista e allenatore di pallacanestro statunitense, professionista nella NBA.

CarrieraModifica

Ha giocato per tutta la carriera in NBA, dal 1973 (anno in cui è stato selezionato dai Los Angeles Lakers come quinta scelta assoluta)[1][2] al 1982, con una parentesi nel 1987 ai Golden State Warriors, anno in cui si è definitivamente ritirato. In carriera ha partecipato all'All-Star nel 1980, oltre a essere entrato in 2 occasioni nell'All-Defensive Second Team.[2] In carriera (in particolare tra il 1977 e il 1981) è andato più volte in doppia cifra di media nei punti segnati. Il suo (primo) ritiro nel 1982 è stato dovuto ai problemi fisici che lo hanno penalizzato più volte nel corso della sua carriera professionistica.[2] Ha avuto una breve parentesi da allenatore nel 2005 da vice degli Asheville Altitude.

Il pugno a TomjanovichModifica

L'episodio più noto della sua carriera è datato 9 dicembre 1977: quel giorno, in una sfida tra Lakers e Houston Rockets, Washington ha tirato un pugno a Rudy Tomjanovich (che era corso in mezzo al campo per fare da paciere tra Washington, Kareem Abdul-Jabbar e il giocatore dei Rockets Kevin Kunnert), rompendogli naso e mandibola e procurandogli una commozione cerebrale.[2][3][4] Tomjanovich ha anche rischiato di morire, ma si è salvato.[4] Washington, che a seguito dell'episodio è stato squalificato per due mesi dall'NBA, ha anche subito minacce di morte.[2]

Procedimenti giudiziariModifica

Il 25 maggio 2016 è stato incriminato per essersi appropriato di 500.000 dollari che erano destinati in beneficenza ai bambini dell'Africa.[5]

Il 4 dicembre 2017 si è dichiarato colpevole di furto d'identità aggravato e frode fiscale (ha oltretutto mentito alla dichiarazione dei redditi),[6] venendo poi condannato il 9 luglio 2018 a 6 anni di carcere federale.[7][8][9]

NoteModifica

  1. ^ (EN) 1973 NBA Draft, su Basketball-Reference.com. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  2. ^ a b c d e Alessandro Scuto, Kermit e quel pugno di troppo | Nba Religion, su NBARELIGION.COM, 17 settembre 2013. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  3. ^ (EN) A. B. C. News, How One Punch Changed Professional Sports, su ABC News, 6 gennaio 2006. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  4. ^ a b (EN) Rudy Tomjanovich Feels Sorry for Kermit Washington, Even Though He Almost Killed Me, su TMZ. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  5. ^ (EN) Kermit Washington allegedly stole $500K from charity, su The Columbian, 25 maggio 2016. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  6. ^ (EN) Ex-NBA star Kermit Washington guilty of fraud, su ESPN.com, 4 dicembre 2017. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  7. ^ (EN) Former NBA player sentenced in Kansas City to federal prison for fraud, identity theft, su kansascity. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  8. ^ (EN) Kermit Washington receives 6-year sentence, su ESPN.com, 10 luglio 2018. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  9. ^ (EN) Former NBA player Kermit Washington sentenced to six years in federal prison for charity fraud, su USA TODAY. URL consultato l'8 dicembre 2018.

Premi e riconoscimentiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN63371978 · LCCN (ENn2002095865 · WorldCat Identities (ENlccn-n2002095865