Ket'

fiume della Russia
Ket' - Кеть
StatoRussia Russia
Circondari federaliSiberia
Soggetti federaliKrasnojarsk Krasnojarsk
Tomsk Tomsk
Lunghezza1 621 km
Portata media504 m³/s, a 236 km dalla foce
Bacino idrografico94 200 km²
Nascepaludi spartiacque Ob'-Enisej
56°47′09″N 92°29′24″E / 56.785833°N 92.49°E56.785833; 92.49
Sfociafiume Ob'
58°53′56″N 81°33′30″E / 58.898889°N 81.558333°E58.898889; 81.558333Coordinate: 58°53′56″N 81°33′30″E / 58.898889°N 81.558333°E58.898889; 81.558333
Mappa del fiume

Il Ket'[1] (in russo: Кеть?; nel corso superiore Bol'šaja Ket', Большая Кеть) è un fiume della Russia siberiana nordoccidentale (Territorio di Krasnojarsk e Oblast' di Tomsk), fra i principali affluenti di destra dell'Ob'.

Proviene dalle paludi dello spartiacque Ob'-Enisej e procede in una zona debolmente rilevata con direzione nord-occidentale; successivamente piega verso occidente ed entra nel bassopiano della Siberia Occidentale, in una zona piatta e dal drenaggio difficile. Arrivato a pochi chilometri dal letto dell'Ob' si divide in due distinti bracci: il Togur Ket', che sfocia a nord della città di Kolpaševo, e il Kopylov Ket', che svolta verso nord-ovest e scorre parallelo all'Ob' per 160 km fino a Narym.[2]

Il Ket' riceve moltissimi affluenti, i principali dei quali sono Sočur, Orlovka, Togolika, Lisica, Eltyrëva, Pajdugina da destra, Malaja Ket', Mendel', Elovaja, Čačamga e Sujga da sinistra.

Il regime del fiume è analogo a quello di tutti i fiumi siberiani: ad un periodo di piena tardo primaverile-estivo segue una pronunciata magra fra novembre e fine aprile-maggio, in cui il fiume è sigillato dal ghiaccio.

Il fiume è navigabile a monte della foce fino al centro abitato di Ust'-Ozërnoe; verso la fine del XIX secolo venne inoltre costruito un canale navigabile (chiamato Canale Ob'-Enisej) fra il suo corso e quello del fiume Kas, affluente sinistro dello Enisej, permettendo così di mettere in comunicazione due fra i più imponenti bacini fluviali del pianeta.

Il Ket' non incontra, nel suo corso, importanti centri urbani, visto il basso popolamento del suo bacino.

NoteModifica

  1. ^ Ob, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 12 ottobre 2016.
  2. ^ (RU) С.Н. Рулёва, Р.С. Чалов, Кеть, su water-rf.ru. URL consultato il 12 maggio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (RU) Grande enciclopedia sovietica, su bse.sci-lib.com.
  • Mappe:
    • O-44 (JPG), su maps.vlasenko.net. URL consultato l'11 maggio 2020.
    • O-45 (JPG), su maps.vlasenko.net. URL consultato l'11 maggio 2020. (Edizione 1987)
  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia