Kettler (azienda)

azienda tedesca
Kettler
Parsit-Kettler1-Bubo.JPG
Sede a Ense-Parsit
StatoGermania Germania
Forma societariaGmbH & Co. KG
Fondazione1949 a Ense
Fondata daHeinz Kettler
Sede principaleEnse
SettoreMetalmeccanica
Prodottimobili da giardino e articoli sportivi
Fatturato197 milioni di Euro[1] (2013)
Dipendenti1.100[1] (2015)
Sito webwww.kettler.net

L'impresa familiare Heinz Kettler GmbH & Co. KG produttrice di mobili per il tempo libero, articoli sportivi, biciclette e articoli per bambini.

Struttura societariaModifica

 
Stabilimento a Ense-Parsit

Nel gruppo vi sono i marchi „Royal Garden“, „MWH“, „Herlag“ e „sonntex“. Producono mobili da giardino e per interno.

La società ha sede a Ense - Parsit in Nordrhein-Westfalen. Vi è anche una parte della produzione. Nella vicina città di Werl vi sono quattro stabilimenti. Lo stabilimento „Mersch“ è il più grande del gruppo e fa anche da magazzino per la logistica. Qui si trovano anche i laboratori per la ricerca e sviluppo, progettazione, prototipi, officina e attrezzature. NelIa vicinanza vi ha sede la WKW, sempre parte del gruppo. Lo stabilimento di Werl-Sönnern I e II con sede in Hammer Straße produce tavoli da tennistavolo.

Presso Kamen vi è una grossa produzione di prodotti „Kettler“ presso due siti produttivi. Il gruppo è presente in USA, Canada, Australia, Francia e altri.

Kettler ha quattro magazzini per la vendita di prodotti di seconda scelta: a Wunstorf, Lauenförde, Werl e Kamen.

La MWH Metallwerke Helmstadt è situata a Sinsheim in Baden-Württemberg. La MWH Metallwerk Helmstadt GmbH è stata dichiarata insolvente nell'autunno 2010 e fallita nel gennaio 2011.[1] La società è stata acquisita dalla cinese Yotrio di Linhai.[1] Dal 2012 produce modelli Yotrio a marchio Royal Garden e MWH-Das Original Gartenmöbel per il mercato europeo.

StoriaModifica

L'azienda fu fondata nel 1949 da Heinz Kettler a Parsit (oggi quartiere di Ense).[1] Kettler muore nel gennaio 2005 all'età di 77 anni. La società venne ereditata dalla figlia, la biologa Karin Kettler. Il 3 giugno 2015 la società viene citata dal tribunale di Arnsberg per insolvenza, da parte di un investitore.[1][2][3][4]

ProdottiModifica

La Kettler-Alu-Rad fu introdotta verso la fine degli anni '70 come bicicletta a telaio in alluminio.[1] Altri prodotti noti furono monopattini, Bobby-Car, tricili. Notafu anche la Kettcar, automobile a pedali.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g K. Terpitz und C. Kapalschinski: Wie Kettler aus der Spur kam. Insolvenz aus Angst vor Übernahme. In: Handelsblatt, Nr. 105 vom 5./6./7. Juni 2015, S. 23.
  2. ^ Die deutsche Commerzbank hatte zuvor ihre Kreditforderungen an den amerikanischen Investor Carlyle abgetreten.
  3. ^ Kettcar-Hersteller Kettler meldet Insolvenz an n-tv.de, 3.
  4. ^ Kettler und Kettcar: Fahrradfirma meldet Insolvenz an, Spiegel Online, 3.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica