Apri il menu principale

Kevin Keegan

allenatore di calcio e ex calciatore britannico
Kevin Keegan
Kevin Keegan - Inghilterra - Euro 1980.JPG
Kevin Keegan capitano della Nazionale inglese ad Euro 1980
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 173 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1984 - giocatore
2008 - allenatore
Carriera
Giovanili
1967-1968 Scunthorpe Utd
Squadre di club1
1968-1971Scunthorpe Utd124 (18)
1971-1977Liverpool230 (68)
1977-1980Amburgo90 (32)
1980-1982Southampton68 (37)
1982-1984Newcastle Utd78 (48)
Nazionale
1973-1982 Inghilterra Inghilterra 63 (21)
Carriera da allenatore
1992-1997Newcastle Utd
1998-1999Fulham
1999-2000Inghilterra Inghilterra
2001-2005Manchester City
2008Newcastle Utd
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 settembre 2008

Joseph Kevin Keegan, noto semplicemente come Kevin Keegan, (in inglese: 'kɛvɪn 'ki:gan; Armthorpe, 14 febbraio 1951) è un allenatore di calcio ed ex calciatore britannico, di ruolo attaccante.

Indice

BiografiaModifica

All'età di ventitré anni, il 23 settembre 1974 si è sposato con Jean, da cui ha avuto le figlie Laura e Sarah.

Caratteristiche tecnicheModifica

Ala destra in possesso di un'incredibile tecnica individuale e rapidità nei movimenti,[1][2][3] dal fisico leggero, piccolo di statura ma estremamente veloce,[1][2] all'elegante portamento che esibiva nelle uscite palla al piede sulla fascia di competenza[2] facevano seguìto brusche accelerazioni e cambi di direzione improvvisi, difficilmente leggibili dagli avversari;[4][5][6][7] la spinta in avanti derivata dalle sue notevoli doti atletiche lo proiettava facilmente verso la porta,[5][6][7] frazione di tempo in cui poteva valutare la possibilità di servire compagni meglio piazzati o concludere direttamente a rete.[4][5]

Figura simbolo del calcio inglese,[5] era un giocatore di classe,[8] fantasioso,[4][5] provvisto di creatività[8] ed inventiva.[5][8][9] Grande tiratore dalla distanza[9], si distingueva in campo per carisma, attitudine alla leadership, correttezza agonistica e spirito da trascinatore; capace di giocare anche da trequartista o punta centrale,[1][2][3][4] era bravissimo nell'interpretare i varchi concessigli dalle difese avversarie, suggerendo precise linee di passaggio ai compagni di gioco.[3][4]

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

 
Keegan in azione contro il belga Vandereycken durante Italia '80

Ala destra, cresciuto nello Scunthorpe United, nel 1971 passò al Liverpool, squadra alla quale è legata la sua fama di campione internazionale: con i Reds Keegan vinse tre campionati inglesi (1973, 1976 e 1977), una coppa d'Inghilterra (FA Cup 1973-1974), due Charity Shield (1974 e 1976), una Coppa dei Campioni (1977) e due Coppe Uefa (1973 e 1976).

Trasferitosi all'Amburgo, vinse la Bundesliga nel 1979 e l'anno dopo raggiunse di nuovo la finale di Coppa dei Campioni contro il Nottingham Forest, conclusasi 1-0 in favore della compagine inglese. Nel 1978 e 1979 si aggiudicò inoltre la classifica del Pallone d'oro.

Rientrato in Inghilterra fu ingaggiato dal Southampton, con la cui maglia fu capocannoniere nel 1981-82 con 26 gol, e nel Newcastle, con cui disputò 70 partite e segnò 26 gol. Ha collezionato 63 presenze e 21 gol con la Nazionale inglese, della quale è stato per 31 volte capitano[10]. Nel 1984 traslocò in Spagna, dove annunciò il suo ritiro dal calcio giocato.

AllenatoreModifica

Nel 1991 ottenne il patentino di allenatore professionista e dal 5 febbraio 1992 guidò il Newcastle alla promozione nella Premier League. Con i bianconeri arrivò secondo nella stagione 1995-1996 dietro al Manchester United. Il 7 gennaio del 1997 si dimise dall'incarico di commissario tecnico dopo una serie di 7 partite consecutive senza vittorie, accettando un'offerta come telecronista presentatagli da Sky Sports[senza fonte].

Il 25 settembre 1997 diventa direttore sportivo del Fulham. Il 7 maggio 1998 in seguito all'esonero di Ray Wilkins lo nominano tecnico dei Cottage. Con questa squadra di Londra egli visse due annate culminate con la promozione in Premier League e la qualificazione per la Coppa UEFA. Il 18 febbraio 1999 fu chiamato ad allenare la Nazionale inglese. Il 9 maggio lasciò il Fulham, mentre con la nazionale Keegan venne eliminato al primo turno della fase finale del Campionato europeo di calcio 2000, e il 7 ottobre dello stesso anno si dimise.

Il 24 maggio 2001 diventa allenatore del Manchester City, dimettendosi dall'incarico l'11 marzo 2005. In seguito, il 16 gennaio 2008, diventò il tecnico del Newcastle United, lasciando la panchina il 4 settembre dello stesso anno per presunte incompatibilità con la società causate dalla cessione di James Milner all'Aston Villa, operazione per la quale il tecnico dichiarò di non essere mai stato consultato[11].

StatisticheModifica

Tra club, Nazionale maggiore e Nazionali giovanili, Keegan ha giocato globalmente 742 partite segnando 255 reti, alla media di 0,34 gol a partita.[12]

Statistiche aggiornate al termine della carriera da calciatore.[13]

Cronologia presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1968-1969   Scunthorpe United FD 33 2 FACup+CdL 1+1 0+0 - - - - - - 34 3
1969-1970 FD 46 6 FACup+CdL 7+3 1+0 - - - - - - 54 9
1970-1971 FD 45 10 FACup+CdL 6+0 1+1 - - - - - - 52 11
Totale Scurthorpe United 124 18 14+4 2+1 0 0 - - 140 23
1971-1972   Liverpool 1D 35 9 FACup+CdL 3+1 2+0 CC 3 0 - - - 42 11
1972-1973 1D 41 13 FACup+CdL 4+8 0+5 CU 11 4 - - - 64 22
1973-1974 1D 42 12 FACup+CdL 9+6 6+1 CdC 4 0 - - - 61 19
1974-1975 1D 33 10 FACup+CdL 2+3 1+0 CC 3 1 - - - 41 12
1975-1976 1D 41 12 FACup+CdL 2+3 1+0 CU 11 3 - - - 57 16
1976-1977 1D 38 12 FACup+CdL 8+2 4+0 CdC 8 4 - - - 56 20
Totale Liverpool 230 68 28+23 14+6 39 12 - - 321 100
1977-1978   Amburgo BL 25 6 CG 4 4 CC 4 2 - - - 33 12
1978-1979 BL 34 17 CG 1 0 - - - - - - 35 17
1979-1980 BL 31 9 CG 3 0 CdC 9 2 - - - 43 11
Totale Hamburger SV 90 32 8 4 13 4 1 1 111 40
1980-1981   Southampton 1D 27 11 FACup+CdL 4+1 1+0 - - - - - - 32 12
1981-1982 1D 41 26 FACup+CdL 1+2 1+1 CU 4 2 - - - 48 30
Totale Southampton 68 37 5+3 2+1 4 2 - - 80 42
1982-1983   Newcastle 2D 37 21 FACup+CdL 2+2 0+0 - - - - - - 44 28
1983-1984 2D 41 27 FACup+CdL 1+2 0+1 - - - - - - 39 21
Totale Newcastle 78 48 3+4 0+1 0 0 - - 83 49
1985   Blacktown City NSL 2 1 - - - - - - 2 1
Totale carriera 555 204 58+39 22+9 55 17 1 1 737 255

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Inghilterra
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
15-11-1972 Cardiff Galles   0 – 1   Inghilterra Qual. Mondiali 1974 -
24-1-1973 Londra Inghilterra   1 – 0   Galles Qual. Mondiali 1974 -
11-5-1974 Swansea Galles   0 – 2   Inghilterra Amichevole 1
15-5-1974 Londra Inghilterra   1 – 0   Irlanda del Nord Amichevole -
22-5-1974 Londra Inghilterra   2 – 2   Argentina Amichevole -
29-5-1974 Lipsia Germania Est   1 – 1   Inghilterra Amichevole -
1-6-1974 Sofia Bulgaria   0 – 1   Inghilterra Amichevole -
5-6-1974 Belgrado Jugoslavia   2 – 2   Inghilterra Amichevole 1
30-10-1974 Londra Inghilterra   3 – 0   Cecoslovacchia Qual. Euro 1976 -
12-3-1975 Portsmouth Inghilterra   2 – 0   Germania Ovest Amichevole -
16-4-1975 Londra Inghilterra   5 – 0   Cipro Qual. Euro 1976 -
11-5-1975 Limassol Cipro   0 – 1   Inghilterra Qual. Euro 1976 1
17-5-1975 Belfast Irlanda del Nord   0 – 0   Inghilterra Amichevole -
24-5-1975 Londra Inghilterra   5 – 1   Scozia Amichevole -
3-9-1975 Basilea Svizzera   1 – 2   Inghilterra Amichevole 1
30-10-1975 Bratislava Cecoslovacchia   2 – 1   Inghilterra Qual. Euro 1976 -
19-11-1975 Lisbona Portogallo   1 – 1   Inghilterra Qual. Euro 1976 -
24-3-1976 Wrexham Galles   1 – 2   Inghilterra Amichevole - cap.
8-5-1976 Cardiff Galles   0 – 1   Inghilterra Amichevole -
11-5-1976 Londra Inghilterra   4 – 0   Irlanda del Nord Amichevole -
15-5-1976 Glasgow Colombia   2 – 1   Inghilterra Amichevole -
23-5-1976 Los Angeles Brasile   1 – 0   Inghilterra Amichevole -
13-6-1976 Helsinki Finlandia   1 – 4   Inghilterra Qual. Mondiali 1978 2
8-9-1976 Londra Inghilterra   1 – 1   Irlanda Amichevole - cap.
13-10-1976 Londra Inghilterra   2 – 1   Finlandia Qual. Mondiali 1978 - cap.
17-11-1976 Roma Italia   2 – 0   Inghilterra Qual. Mondiali 1978 - cap.
9-2-1977 Southampton Inghilterra   0 – 2   Paesi Bassi Amichevole - cap.
30-3-1977 Londra Inghilterra   5 – 0   Lussemburgo Qual. Mondiali 1978 1 cap.
31-5-1977 Londra Inghilterra   0 – 1   Norvegia Amichevole - cap.
8-6-1977 Rio de Janeiro Brasile   0 – 0   Inghilterra Amichevole - cap.
12-6-1977 Buenos Aires Argentina   1 – 1   Inghilterra Amichevole - cap.
15-6-1977 Montevideo Uruguay   0 – 0   Inghilterra Amichevole - cap.
7-9-1977 Londra Inghilterra   0 – 0   Svizzera Amichevole -
16-11-1977 Londra Inghilterra   2 – 0   Italia Qual. Mondiali 1978 1
22-2-1978 Monaco di Baviera Germania Ovest   2 – 1   Inghilterra Amichevole -
19-4-1978 Londra Inghilterra   1 – 1   Brasile Amichevole 1 cap.
24-5-1978 Londra Inghilterra   4 – 1   Ungheria Amichevole -
20-9-1978 Copenaghen Danimarca   3 – 4   Inghilterra Qual. Euro 1980 2
25-10-1978 Dublino Irlanda   1 – 1   Inghilterra Qual. Euro 1980 -
29-11-1978 Londra Inghilterra   1 – 0   Cecoslovacchia Amichevole - cap.
7-2-1979 Londra Inghilterra   4 – 0   Irlanda del Nord Qual. Euro 1980 -
23-5-1979 Londra Inghilterra   0 – 0   Galles Amichevole -
26-5-1979 Londra Inghilterra   3 – 1   Scozia Amichevole 1 cap.
6-6-1979 Sofia Bulgaria   0 – 3   Inghilterra Qual. Euro 1980 1 cap.
10-6-1979 Stoccolma Svezia   0 – 0   Inghilterra Amichevole -
13-6-1979 Vienna Austria   4 – 3   Inghilterra Amichevole 1 cap.
12-9-1979 Londra Inghilterra   1 – 0   Danimarca Qual. Euro 1980 1 cap.
17-10-1979 Belfast Irlanda del Nord   1 – 5   Inghilterra Qual. Euro 1980 - cap.
6-2-1980 Londra Inghilterra   2 – 0   Irlanda Qual. Euro 1980 2 cap.
26-3-1980 Barcellona Spagna   0 – 2   Inghilterra Amichevole - cap.
13-5-1980 Londra Inghilterra   3 – 1   Argentina Amichevole 1 cap.
12-6-1980 Torino Inghilterra   1 – 1   Belgio Euro 1980 - 1º turno - cap.
15-6-1980 Torino Italia   1 – 0   Inghilterra Euro 1980 - 1º turno - cap.
18-6-1980 Napoli Spagna   1 – 2   Inghilterra Euro 1980 - 1º turno - cap.
25-3-1981 Londra Inghilterra   1 – 2   Spagna Amichevole - cap.
30-5-1981 Basilea Svizzera   2 – 1   Inghilterra Qual. Mondiali 1982 - cap.
6-6-1981 Budapest Ungheria   1 – 3   Inghilterra Qual. Mondiali 1982 1 cap.
9-9-1981 Oslo Norvegia   2 – 1   Inghilterra Qual. Mondiali 1982 - cap.
18-11-1981 Londra Inghilterra   1 – 0   Ungheria Qual. Mondiali 1982 - cap.
23-2-1982 Liverpool Inghilterra   4 – 0   Irlanda del Nord Amichevole 1 cap.
29-5-1982 Glasgow Scozia   0 – 1   Inghilterra Amichevole - cap.
3-6-1982 Helsinki Finlandia   1 – 4   Inghilterra Amichevole - cap.
5-7-1982 Madrid Spagna   0 – 0   Inghilterra Mondiali 1982 - 1º turno -
Totale Presenze 63 Reti 21

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
Liverpool: 1973-1974
Liverpool: 1972-1973, 1975-1976, 1976-1977
Liverpool: 1974, 1976
Amburgo: 1978-1979
Competizioni internazionaliModifica
Liverpool: 1972-1973, 1975-1976
Liverpool: 1976-1977

IndividualeModifica

1976
1982
1978, 1979
2002
2004
1977, 1979
1981-1982 (26 gol)

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Newcastle: 1992-1993
Manchester City: 2001-2002
Fulham: 1998-1999

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Gary Chalk, Duncan Holley e David Bull, All the Saints: A Complete Players' Who's Who of Southampton FC, Southampton, Hagiology Publishing, 2013, p. 367, ISBN 978-0-9926864-0-6.
  2. ^ a b c d (EN) Kevin Keegan factfile, BBC, 7 ottobre 2000. URL consultato il 14 luglio 2006.
  3. ^ a b c (EN) Keegan resigns as Newcastle boss, BBC, 4 settembre 2008. URL consultato il 4 settembre 2008.
  4. ^ a b c d e Kevin Keegan, My Autobiography, London, Warner Books, 1998, pp. 83–118, ISBN 978-0-7515-2377-5.
  5. ^ a b c d e f Past Player Profile: Kevin Keegan, Liverpool F.C.. URL consultato il 10 agosto 2014.
  6. ^ a b "Eighth league title secured" Liverpoolfc.com, su www2.liverpoolfc.tv. URL consultato il 2 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2017).
  7. ^ a b Brian Hall, Liverpoolfc.tv profile
  8. ^ a b c Reds reach European goal, uefa.com. URL consultato il 10 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2014).
  9. ^ a b (EN) Kevin Keegan, My Autobiography, London, Warner Books, 1998, pp. 53–82, ISBN 978-0-7515-2377-5.
  10. ^ (EN) England's Post-War Captains by Number of Matches, su englandfootballonline.com, England Football Online. URL consultato il 15 aprile 2016.
  11. ^ (EN) Craig Hope, Keegan quits Newcastle: report, su nufc.premiumtv.co.uk, Newcastle United FC Official Website, 2 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2008).
  12. ^ https://www.transfermarkt.it/kevin-keegan/profil/spieler/85458
  13. ^ (EN) Matthias Arnhold, Joseph Kevin Keegan – International Appearances, Rec.Sport.Soccer Statistics Foundation. URL consultato il 10 febbraio 2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN117011194 · ISNI (EN0000 0001 1780 4695 · LCCN (ENn77011636 · GND (DE120728966 · BNF (FRcb15724827p (data)