Khanati del Caucaso

I khanati del Caucaso,[1] o khanati azeri[2] o khanati persiani, o khanati iraniani erano varie province e principati stabiliti nella Persia (Iran) e nei territori nel Caucaso (gli odierni Azerbaigian, Armenia, Georgia e Daghestan) dal tardo periodo Safavide alla dinastia dei Qajar. La Persia cedette definitivamente una parte di questi khanati alla Russia in seguito alle guerre russo-persiane nel corso del XIX secolo, mentre gli altri furono assorbiti dalla Persia.

Il Caucaso all'inizio del XIX secolo dopo l'annessione della Georgia da parte della Russia.
I khanati nei secoli XVIII-XIX (mappa in russo).
Mappa dei khanati nel Caucaso e le date della loro conquista dopo le guerre russo-persiane (mappa in turco).
Mappa dei khanati nel 1801 (mappa in russo).

ListaModifica

I khanati che furono infine assorbiti dall'impero russo sono:

Costa del Caspio da nord a sudModifica

Daghestan internoModifica

  • Shamkhalat di Gazikumukh o Shamkhalate del Daghestan che si è suddiviso nei seguenti stati più piccoli nel 1642[3]
  • Khanato di Gazimukh (influenza russa dal 1811, e abolito nel 1860)
  • Khanato di Avar (protettorato della Russia nel 1803 e abolito nel 1864)

A sud delle montagne da ovest a estModifica

A sud del fiume ArasModifica

A parte questi, alcune parti remote del Daghestan erano governate da comunità/federazioni rurali in gran parte indipendenti prima della conquista russa dell'area:[5]

  • Federazione di Akhty
  • Federazione di Akusha-Dargo
  • Federazione dell'Andalal
  • Djaro-Belokani ora in Azerbaijan
  • Koysubu o Hindal, intorno a Gimry
  • Federazione Rutul

Dai tempi antichi fino all'arrivo dei russi, la maggior parte dell'area suddetta faceva parte del mondo iraniano,[6] ed era sotto un ampio grado di controllo persiano(Transcaucasia e parti del Daghestan).

NoteModifica

  1. ^ Cronin (a cura di), Iranian-Russian Encounters: Empires and Revolutions Since 1800, Routledge, 2013, p. 53, ISBN 978-0415624336.
  2. ^ L'espressione khanati azeri è usata da diversi autori:
    Tadeusz Swietochowski. Russian Azerbaijan, 1905-1920: The Shaping of National Identity in a Muslim Community. Cambridge, UK, Cambridge University Press, 2004. ISBN 0521522455
  3. ^ Marie Broxup, The North Caucasus Barrier: The Russian Advance Towards the Muslim World, C. Hurst & Co. Publishers, 1996, p. 31ff
  4. ^ Arthur Tsutsiev, Atlas of the Ethno-Political History of the Caucasus, Map 3, 2004
  5. ^ Hans-Heinrich Nolte (ed.), Innere Peripherien in Ost und West, Verlag Franz Steiner, 2001, p. 151.
  6. ^ Caucasus and Iran.

Voci correlateModifica