Kim Myong-nam

Sollevatore di pesi nordcoreano
Kim Myong-nam
Nazionalità Corea del Nord Corea del Nord
Sollevamento Pesi Weightlifting pictogram.svg
Categoria Pesi leggeri, Pesi medi
Palmarès
Olympic flag.svg Giochi Olimpici
Bronzo Barcellona 1992 75 kg.
Argento Atlanta 1996 70 kg.
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Atene 1989 67,5 kg.
Oro Budapest 1990 67,5 kg.
Bronzo Donaueschingen 1991 67,5 kg.
Bronzo Melbourne 1993 76 kg.
Asian Games logo.svg Giochi Asiatici
Oro Pechino 1990 67,5 kg
 

Kim Myong-nam[1] (8 febbraio 1969) è un ex sollevatore nordcoreano, campione mondiale e medagliato olimpico, che ha gareggiato nelle categorie dei pesi leggeri (fino a 67,5/70 kg.) e dei pesi medi (fino a 75/76 kg.).

CarrieraModifica

Kim Myong-nam ha cominciato ad affermarsi a livello internazionale ai Campionati mondiali di Atene 1989, conquistando la medaglia di bronzo nei pesi leggeri (fino a 67,5 kg.) con 327,5 kg. nel totale, giungendo dietro a due fuoriclasse quali il sovietico Israyel Militosyan (347,5 kg.) ed il bulgaro Joto Jotov (337,5 kg.).

L'anno successivo Kim ha vinto la medaglia d'oro ai Giochi Asiatici di Pechino e qualche settimana dopo ha partecipato ai Campionati mondiali di Budapest, realizzando il maggior successo della sua carriera, vincendo la medaglia d'oro con 342,5 kg. nel totale, davanti a Joto Jotov (332,5 kg.) ed al connazionale Ri Hi-bong (330 kg.).

Ai Campionati mondiali di Donaueschingen 1991 ha dovuto, però, cedere nuovamente a Jotov e Militosyan, ottenendo la medaglia di bronzo con 340 kg. nel totale.

Nel 1992 ha partecipato alle Olimpiadi di Barcellona facendo il salto alla categoria superiore dei pesi medi (fino a 75 kg.), riuscendo a salire comunque sul podio con la medaglia di bronzo ottenuta sollevando 352,5 kg. nel totale, alle spalle dell'atleta della Squadra Unificata Fedor Kasapu e del cubano Pablo Lara-Rodríguez.

L'anno successivo il limite della categoria dei pesi medi è stato elevato a 76 kg., ma ciò non ha impedito a Kim di vincere anche la medaglia di bronzo ai Campionati mondiali di Melbourne dello stesso anno, sollevando 362,5 kg. nel totale e terminando dietro al turkmeno Altymyrat Orazdurdyýew e all'ucraino Ruslan Savchenko.

Per un paio di stagioni Kim Myong-nam non ha ottenuto particolari risultati a livello internazionale fino al 1996, anno in cui ha partecipato alle Olimpiadi di Atlanta, ritornando alla categoria dei pesi leggeri, il cui limite, nel frattempo, era stato elevato a 70 kg., e conquistando la medaglia d'argento con 345 kg. nel totale, battuto dal cinese Zhan Xugang (357,5 kg.) e battendo l'ungherese Attila Feri (340 kg.).

Nel corso della sua carriera Kim Myong-nam ha stabilito tre record del mondo nella categoria dei pesi leggeri (fino a 70 kg.), di cui uno nella prova di strappo, uno nella prova di slancio ed uno nel totale.

NoteModifica

  1. ^ Nell'onomastica coreana il cognome precede il nome. "Kim" è il cognome.

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Kim Myong-nam, su Olympedia.  
  • (EN) Kim Myong-nam, su sports-reference.com, Sports Reference LLC (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2017).