Kiyoshi Kurosawa

regista e sceneggiatore giapponese

Kiyoshi Kurosawa (黒沢 清 Kurosawa Kiyoshi?; Kōbe, 19 luglio 1955) è un regista, sceneggiatore, critico cinematografico e scrittore giapponese, autore di numerosi film J-Horror.

Kiyoshi Kurosawa all'anteprima di Tokyo Sonata al Toronto International Film Festival del 2008.

CarrieraModifica

Kurosawa si avvicinò al cinema dopo aver seguito le lezioni di Hasumi Shigehiko.[1] Esordì quindi come assistente alla regia, prima di girare tra il 1975 e il 1977 due cortometraggi in 8mm. Nel 1983 diresse il suo primo lungometraggio, il pinku eiga Kandagawa Wars, realizzato per il V-Cinema.

Seguirono numerosi altri film usciti direttamente in home video, appartenenti a vari generi quali la commedia, i film di yakuza e l'horror, fino al 1997, quando Kurosawa diresse il thriller Cure, che codificò il suo stile fatto di contaminazioni di generi e di un importante utilizzo del piano sequenza, della profondità di campo e dell'ellissi narrativa.[1]

Nel 2007, Kurosawa è stato omaggiato con una corposa retrospettiva presso il Cinema Massimo di Torino, mentre nel 2016 è stato presente nella sezione Onde del 34° Torino Film Festival col film Le secret de la chambre noire.

Il 12 settembre 2020 riceve il Leone d'argento per la Miglior Regia alla 77ª Mostra del cinema di Venezia per il film Spy no Tsuma (Wife of a spy).[2]

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

OpereModifica

Romanzi e raccontiModifica

  • Eizou no Karisuma (1992)
  • Eiga wa Osoroshii (2001)
  • Kurosawa Kiyoshi no Eigajutsu (2006)
  • 21 Seiki no Eiga o Kataru (2011)

NoteModifica

  1. ^ a b Profilo di Kurosawa Kiyoshi, su neoneiga.it. URL consultato il 24 marzo 2009 (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2009).
  2. ^ Venezia, il Leone d'argento migliore regia a Kurosawa - Ultima Ora, su Agenzia ANSA, 12 settembre 2020. URL consultato il 12 settembre 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN73729211 · ISNI (EN0000 0001 1671 9034 · LCCN (ENnr93033042 · GND (DE130202509 · BNF (FRcb140543178 (data) · BNE (ESXX4689650 (data) · NDL (ENJA00259099 · WorldCat Identities (ENlccn-nr93033042