Apri il menu principale

Kiki Musampa

calciatore congolese (Repubblica Democratica del Congo)
(Reindirizzamento da Kizito Musampa)
Kiki Musampa
KikiMusampa.jpg
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 178 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2009
Carriera
Giovanili
1991-1994 Ajax
Squadre di club1
1994-1997 Ajax 42 (6)
1997-1999 Bordeaux 33 (5)
1999-2003 Málaga 96 (22)
2003-2004 Atlético Madrid 34 (2)
2004-2006 Manchester City 41 (3)
2006-2007 Trabzonspor 14 (0)
2007-2008 AZ Alkmaar 5 (0)
2008-2009 Seoul 3 (0)
2009 Willem II 6 (0)
Nazionale
1995 Paesi Bassi Paesi Bassi U-20  ? (?)
1997-2002 Paesi Bassi Paesi Bassi U-21 25 (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 marzo 2009

Kizito Musampa – detto Kiki – (Kinshasa, 20 luglio 1977) è un ex calciatore congolese (Repubblica Democratica del Congo) naturalizzato olandese, di ruolo centrocampista.

CarrieraModifica

Musampa ha esordito nella famosa società dell'Ajax Amsterdam in cui ha totalizzato 31 presenze e 6 gol. Successivamente ha firmato per il Bordeaux Girondins nel 1997. Ha sperato fino all'ultimo di essere convocato in nazionale per disputare il campionato del mondo 1998, ma non rientrò nei piani di Guus Hiddink. Dopo due stagioni nel Bordeaux decise di passare nel Malaga. In quattro stagioni totalizzò 94 presenze e 22 gol.

Nel 2003 si trasferì all'Atletico Madrid, ma l'anno successivo venne ceduto in prestito al Manchester City. Nel 2005 Musampa fu ceduto definitivamente al Manchester City disputando una buona stagione (45 presenze per 4 gol) in totale. Nel 2006 si trasferì in Turchia, al Trabzonspor dove giocò 14 partite senza andare mai in rete. Nel 2007, da svincolato, decise così di andare a giocare nel Sunderland di Roy Keane, ma dopo un provino venne scartato.

Dopo aver giocato 5 partite nell'AZ Alkmaar di Van Gaal per qualche mese, nella stagione 2007-2008 si ritrova svincolato. Dopo aver provato un'avventura negli stati uniti con la squadra del Toronto FC senza aver successo, il 24 marzo firmò un contratto biennale per l'FC Seoul, club partecipante al campionato K-League (Serie A Coreana). La sua esperienza coreana terminerà presto infatti, dopo sole 3 partite disputate. A gennaio 2009 torna in Olanda, al Willem II giocando solo le ultime 6 delle 7 partite di campionato. sempre nel 2009, disputa una partita amichevole a settembre con il FC Metz, andando in rete, ma non gli venne comunque fatto un contratto. Decide così di ritirarsi dal calcio giocato.

Dopo il ritiroModifica

Assieme a Nordin Wooter (ex Ajax) è stato proprietario della Masters of the Game, azienda operante nel settore del calcio freestyle.[1]

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ All'ex Wooter pignorano casa per debiti, in Extra Time, 8 novembre 2011, p. 10.

Collegamenti esterniModifica