Knockin' on Heaven's Door

singolo di Bob Dylan del 1973
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Knockin' on Heaven's Door (disambigua).
Knockin' on Heaven's Door
ArtistaBob Dylan
Tipo albumSingolo
Pubblicazione13 luglio 1973
Durata2:25
Album di provenienzaPat Garrett & Billy the Kid
GenereFolk rock
EtichettaColumbia
ProduttoreGordon Carroll
Registrazionefebbraio 1973
Formati7"
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 200 000+)
Bob Dylan - cronologia
Singolo precedente
(1971)
Singolo successivo
(1973)

Knockin' on Heaven's Door è un singolo del cantante statunitense Bob Dylan pubblicato nel 1973 dalla Columbia Records, estratto dalla colonna sonora del film Pat Garrett e Billy Kid e divenuta successivamente una delle sue canzoni più famose.[2][3]

DescrizioneModifica

Nel film la canzone risuona quando Slim Pickens (lo sceriffo anziano), colpito allo stomaco, muore assistito dalla madre, una donna grande e rude che mostra il suo dolore solo con le lacrime che le rigano il volto. Una scena di una bellezza struggente acuita dallo sfondo di un rosso tramonto e dalla canzone di Dylan.

Il testo è strettamente collegato al film per cui è diventato colonna sonora, Pat Garrett e Billy Kid. Pat e Billy sono due grandi amici che giungono assieme nel Nuovo Messico. Ad un certo punto della loro vita, i due prendono strade opposte: il primo dopo una vita insieme a Billy e furti decide di diventare sceriffo mentre il secondo vuole rimanere un bandito. Pat riceve l'incarico di catturare e in seguito uccidere Billy. Badge (distintivo) è la parola che collega il testo della canzone alla scena dell'uccisione (cui però fa seguito non "Knockin' on heaven's door", ma la ballata principale del film, la "Main Title Theme - Billy").

TracceModifica

  1. Knockin' on Heaven's Door
  2. Turkey Chase

FormazioneModifica

ClassificheModifica

Classifica (1973) Posizione
massima
Australia[4] 10
Canada[5] 10
Germania[6] 50
Italia[7] 14
Norvegia[6] 3
Regno Unito[8] 14
Stati Uniti[9] 12

CoverModifica

Nonostante sia stata concepita in origine come una canzone country, sono state realizzate molte cover di Knockin' on Heaven's Door da parte di artisti di differenti stili e generi musicali, tra i quali Oreo Blue, Roger Mc Guinn, Guns N' Roses, Bruce Springsteen, Leningrad Cowboys, The Grateful Dead, Mark Knopfler, Eric Clapton, Roger Waters, Aerosmith, Seether, Heaven, Cold Chisel, Television, Avril Lavigne, Warren Zevon, Bon Jovi, Randy Crawford, Beau Jocques, Lachfläsh, Evergreen e Zé Ramalho, Antony and the Johnsons, Ladysmith Black Mambazo, Rudy Rotta, Grant Austin Taylor, U2, Aretha Franklin, Antony Hegarty, Nirvana e una versione giapponese di Angela Aki. Lo stesso Dylan nel suo album live del 1979 "Bob Dylan at Budokan" ne esegue una versione reggae. Nel 2007 il cantante Bryan Ferry ha realizzato una ennesima cover inclusa nel suo album "Dylanesque" e nel 1979 la cantante sarda Lina Savonà ne ha fatto persino un plagio con la sua canzone Donna meccanica. Lana Del Rey l'ha inserita nella tracklist del suo Paradise Tour del 2013.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Knockin' on Heaven's Door, British Phonographic Industry. URL consultato il 27 marzo 2020.
  2. ^ "Pat Garrett & Billy the Kid", il mito western secondo Dylan, La Gazzetta di Parma. URL consultato il 12 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2018).
  3. ^ Pat Dylan and Bobby the Kid - Leonardo Tondelli, Il Post, 26 maggio 2017. URL consultato il 12 marzo 2018.
  4. ^ (EN) David Kent, Australian Chart Book 1970–1992, Australian Chart Book, St Ives, N.S.W, 1993, ISBN 0-646-11917-6.
  5. ^ (EN) Top Singles - Volume 20, No. 14, November 17 1973, Library and Archives Canada. URL consultato il 13 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2015).
  6. ^ a b (NL) Bob Dylan - Knockin' On Heaven's Door, Ultratop. URL consultato il 13 marzo 2015.
  7. ^ Hit Parade Italia - Indice per Interprete: D, Hit Parade Italia. URL consultato il 13 marzo 2015.
  8. ^ (EN) Official Singles Chart Top 50: 28 October 1973 - 03 November 1973, Official Charts Company. URL consultato il 13 marzo 2015.
  9. ^ (EN) Bob Dylan Chart History, su Billboard. URL consultato il 13 marzo 2015.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN3751155769090627880003 · BNF (FRcb178067017 (data)
  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock