Apri il menu principale
Koca Mustafa Pascià

Gran Visir dell'Impero ottomano
Durata mandato 1511 –
1512
Capo di Stato Bayezid II
Predecessore Hersekzade Ahmed Pasha
Successore Hersekzade Ahmed Pasha

Koca Mustafa Pascià (Koca significa grande; ... – Bursa, 1512) è stato un politico ottomano. Egli fu gran visir dell'Impero ottomano dal 1511 al 1512.[1] Era di etnia greca (Rūm) e non un devşirme.[2]

VitaModifica

Koca Mustafa iniziò la sua carriera come kapıcıbaşı, ovvero "capo portiere" del Palazzo di Topkapi: in questo ufficio funse anche da Maestro di cerimonie ai ricevimenti per gli ambasciatori stranieri. Nominato Gran Visir verso la fine del regno di Bayezid II, fu giustiziato nel 1512.[3] A Istanbul fece convertire in moschee due antiche chiese bizantine, che furono entrambe intitolate a lui: rispettivamente le moschee di Koca Mustafa Pascià e di Atik Mustafa Pascià. [4][5]

NoteModifica

  1. ^ İsmail Hâmi Danişmend, Osmanlı Devlet Erkânı, Türkiye Yayınevi, İstanbul, 1971, p. 13. (in Turco)
  2. ^ Türkçülük ve Türkçülük mücadeleleri tarihi, 1969, p. 53.
    «11 - Koca Mustafa Paşa (Rum)».
  3. ^ Eyice (1955), p. 92.
  4. ^ Müller-Wiener (1977), p. 173.
  5. ^ Müller-Wiener (1977), p. 83.

FontiModifica

  • (FR) Semavi Eyice, Istanbul. Petite Guide a travers les Monuments Byzantins et Turcs, Istanbul, Istanbul Matbaası, 1955.
  • (DE) Wolfgang Müller-Wiener, Bildlexikon Zur Topographie Istanbuls: Byzantion, Konstantinupolis, Istanbul Bis Zum Beginn D. 17 Jh, Tübingen, Wasmuth, 1977, ISBN 978-3-8030-1022-3.
Controllo di autoritàVIAF (EN303007587 · WorldCat Identities (EN303007587