Apri il menu principale
Reale esercito thailandese
กองทัพบกไทย
(Trascrizione RTGS: Kongthap Bok Thai)
Emblem of the Royal Thai Army.svg
Emblema del Reale esercito thailandese
Descrizione generale
Attiva1874 - oggi
NazioneThailandia Thailandia
TipoEsercito
RuoloDifesa
Dimensione210.000 (stima)[1]
Quartier GeneraleThanon Ratchadamnoen Nok, Bangkok
Mottoเพื่อชาติ ศาสน์ กษัตริย์ และประชาชน
(Per la nazione, la religione, il re ed il popolo)
Colorirosso
Marciaมาร์ชกองทัพบก (marcia del Reale esercito thailandese)
Battaglie/guerreGuerra franco-siamese
prima guerra mondiale
guerra franco-thailandese
seconda guerra mondiale
guerra di Corea
guerra del Vietnam
Anniversari18 gennaio
(giorno delle Reali forze armate thailandesi)
Parte di
Stemma SMD.jpg Reali forze armate thailandesi
Reparti dipendenti
Struttura del Reale esercito Thailandese
Simboli
Bandiera del Reale esercito thailandeseFlag of the Royal Thai Army.svg
Bandiera delle Reali forze armate thailandesiRoyal Thai Army Unit Colour.svg
http://www.globalsecurity.org/military/world/thailand/army-intro.htm
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il Reale esercito thailandese (in lingua thai: กองทัพบกไทย, trascrizione RTGS: Kongthap Bok Thai) è la più antica delle tre forze armate della Thailandia. Assieme alla Reale marina militare e alla Reale aeronautica militare è inserito nel Ministero della Difesa. Il quartier generale dell'esercito si trova nel viale Ratchadamnoen Nok di Bangkok.

Indice

StoriaModifica

Fu fondato ufficialmente nel 1874 come risposta alla minaccia alla sicurezza del Paese rappresentata dal trattato Bowring, firmato nel 1855 dal re Mongkut con i rappresentanti del Regno Unito, che autorizzava la libera circolazione di cittadini britannici nel territorio nazionale, nonché il libero accesso e commercio nei porti siamesi delle navi mercantili britanniche.

StrutturaModifica

Il comando è affidato al comandante in capo del Reale esercito thailandese (ผู้บัญชาการทหารบกไทย), che è assistito dal vice-comandante in capo, da due assistenti del comandante in capo e dal capo di stato maggiore. L'esercito thailandese è suddiviso in quattro regioni, ognuna delle quali ha un proprio comandante:

  • l'area delle province centrali e occidentali ha il quartier generale a Bangkok
  • l'area delle province nordorientali ha il quartier generale a Nakhon Ratchasima
  • l'area delle province settentrionali e nordoccidentali ha il quartier generale a Phitsanulok
  • l'area delle province meridionali ha il quartier generale a Nakhon Si Thammarat

Unità militariModifica

L'esercito si compone delle seguenti unità militari:

  • 9 divisioni di fanteria (comprendenti 16 battaglioni di carri armati)
  • 1 divisione corazzata
  • 3 divisioni di cavalleria
  • 1 divisione di artiglieria da campo
  • 1 divisione di artiglieria contraerea
  • 8 battaglioni indipendenti di fanteria
  • 3 compagnie aeromobili di supporto in battaglia per le forze di terra
  • 1 dipartimento medico

Tra le forze speciali vi sono:

EquipaggiamentoModifica

Armi individualiModifica

Veicoli da combattimentoModifica

  • Norinco VT-4 - 28 carri VT-4 ordinati nel 2016 da consegnarsi entro due anni, e altri 10 nel 2017.[3][4][5] Inoltre è stata posta un’opzione per la fornitura di ulteriori 153 veicoli.[6]

ArtiglieriaModifica

Mezzi AereiModifica

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2018)[7]
Note
Aerei da trasporto
CASA C-212 Aviocar   Spagna aereo da trasporto tattico C-212 2[7]
CASA C-295   Spagna aereo da trasporto tattico C-295 1[7]
Beechcraft Super King Air 200   Stati Uniti aereo da trasporto leggero B200 2[7]
Elicotteri
Bell AH-1 Cobra   Stati Uniti elicottero d'attacco AH-1F 7[7]
AgustaWestland AW139   Italia elicottero utility AW139 8[7] 2 AW139 ordinati nel 2012 e consegnati nel 2014.[8][9] Ulteriori 8 AW139 ordinati nel 2015.[9]
AgustaWestland AW149   Italia elicottero da trasporto medio AW149 4[7]
Bell 206   Stati Uniti elicottero utility Bell 206 20[7]
Bell 212   Stati Uniti elicottero utility Bell 212 51[7]
Eurocopter AS550 Fennec   Francia elicottero utility AS550 8[7]
Airbus H145   Unione europea elicottero utility H145M 5[7]
Mil Mi-17 Hip   Russia elicottero da trasporto medio Mi-17V-5 7[7][10] 3 Mi-17V-5 ordinati nel 2008 consegnati nel 2011, 2 Mi-17V-5 ordinati nel 2014 e consegnati nel 2015.[10] Gli ultimi 2 esemplari, ordinati a dicembre 2017, sono stati consegnati a metà dicembre 2018.[10][11]
Sikorsky UH-60 Black Hawk   Stati Uniti elicottero utility UH-60L
UH-60M
10[7]
Bell UH-1 Huey   Stati Uniti elicottero utility UH-1H 78[7]
Enstrom 480   Stati Uniti elicottero da addestramento Enstrom 480 16[7]
Hughes 269   Stati Uniti elicottero da addestramento Hughes 269 45[7]
Robinson R44   Stati Uniti elicottero da addestramento R44 1[7]

Mezzi di comunicazione di massaModifica

Molti dei quotidiani thailandesi furono fondati negli anni delle dittature militari e buona parte di questi ha tuttora mantenuto l'impostazione editoriale originale di supporto alla causa militare. L'esercito controlla direttamente le reti radio-televisive Canale 5 e Thai Global Network, mentre ha fornito la licenza per operare la rete di Canale 7 all'azienda Bangkok Broadcasting & Television Company Limited Channel 7.[12]

NoteModifica

  1. ^ Royal Thai Army, globalsecurity.org
  2. ^ (EN) Thailand: the evolving conflict in the south Archiviato il 31 maggio 2013 in Internet Archive., crisisgroup.org
  3. ^ "THAILAND LOOKS TO PROCURE MORE VT-4 TANKS FROM CHINA", su janes.com, 16 gennaio 2019, URL consultato il 16 gennaio 2019.
  4. ^ "La Cina sul mercato globale della difesa" - "Rivista italiana difesa" N. 9 - 09/2017 pp. 44-53
  5. ^ Copia archiviata, su thaiarmedforce.com. URL consultato il 16 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 16 maggio 2016).
  6. ^ http://www.voanews.com/content/thailand-china-military-cooperation/3346960.html
  7. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q (EN) World Air Force 2019 (PDF), su Flightglobal.com, p. 30. URL consultato il 9 gennaio 2019.
  8. ^ "ROYAL THAI ARMY TAKES DELIVERY TWO AW139 HELICOPTERS", su agustawestland.com, 9 marzo 2014, URL consultato il 9 gennaio 2019.
  9. ^ a b "ROYAL THAI ARMY ORDERS EIGHT AW139 HELICOPTERS", su defence-blog.com, 9 gennaio 2016, URL consultato il 9 gennaio 2019.
  10. ^ a b c "ROYAL THAI ARMY RECEIVES TWO MORE MI-17V-5 HELOS", su janes.com, 9 gennaio 2019, URL consultato il 9 gennaio 2019.
  11. ^ "LA THAILANDIA ORDINA DUE MIL MI-17V-5", su analisidifesa.it, 8 novembre 2017, URL consultato il 8 novembre 2017.
  12. ^ (EN) Bangkok Broadcasting & TV Co. Ltd Archiviato il 17 aprile 2015 in Internet Archive., g2mi.com

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 0617 5952