กองทัพเรือ, ราชนาวี
Kongthap Ruea Thai
Emblem of the Royal Thai Navy.svg
Descrizione generale
Attiva1887 - oggi[1]
NazioneThailandia Thailandia
ServizioReale corpi dei marines
SEAL della Reale marina militare
Tipomarina militare
Dimensione64 000 effettivi
Guarnigione/QGPalazzo Reale Wang Derm a Bangkok
Mottoร่วมเครือนาวี จักยลปฐพีไพศาล (Entra nella Marina per vedere il mondo)
Coloriblu marino
Battaglie/guerrebattaglia di Koh Chang
Anniversari20 novembre (giorno della Reale marina militare)
Parte di
Comandanti
Comandante in capoAmmiraglio Surasak Runroengrom
Simboli
Bandiera della Reale marina militare thailandeseFlag of the Royal Thai Navy.svg
http://www.globalsecurity.org/military/world/thailand/navy-intro.htm
Voci su marine militari presenti su Wikipedia

La Reale marina militare thailandese (in lingua thai: กองทัพเรือ, ราชนาวี, RTGS: Kongthap Ruea Thai, Ratcha Navy) è la marina militare della Thailandia che assieme al Kongthap Bok Thai (esercito) e alla Kongthap Akat Thai (aeronautica militare) è una delle tre forze armate alle dipendenze Ministero della Difesa della nazione asiatica.

Fu istituita alla fine del XIX secolo durante il regno di re Rama V. La base navale principale è dislocata a Sattahip, nella costa orientale del golfo di Thailandia. Nella base navale di Songkhla c' è il comando dell'area occidentale del golfo, mentre il comando dell'area del mare delle Andamane si trova a Phuket. Il quartier generale è a Bangkok nel quartiere di Thonburi ed occupa il Palazzo Reale Wang Derm, che fu la residenza del re Taksin tra il 1768 ed il 1782.

I Reali corpi thailandesi dei marines fanno parte della Marina Militare, così come uno speciale nucleo anti-terroristico chiamato SEAL della Reale marina militare thailandese (con le stesse funzioni del Navy SEAL statunitense). Due distaccamenti aerei hanno le loro basi a Utapao e a Songkhla. La Thailandia è l'unico stato del sud-est asiatico ad avere in dotazione una portaerei: la HTMS Chakri Naruebet. Speciali unità pattugliano il fiume Mekong al confine con il Laos.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica