Ktetor (in greco moderno: κτήτωρ) o ktitor (in cirillico: ктитор?; in georgiano: ქტიტორი?, traslitterato: kt'it'ori; in romeno ctitor), che significa "fondatore", è un titolo attribuito nel Medioevo al finanziatore della costruzione o della ricostruzione di una chiesa o di un monastero ortodosso orientale, per l'aggiunta di icone, affreschi e altre opere d'arte. Era utilizzato in ambito bizantino. L'equivalente cattolico del termine è "donatore". Al momento della fondazione, il ktetor emetteva spesso typika ed era illustrato sugli affreschi ("ritratto del ktetor"). La forma femminile è ktetorissa (greco: κτητόρισσα) o ktitoritsa (in cirillico: ктиторица?).

Affresco del re serbo Stefano Uroš III Dečanski nel monastero di Visoki Dečani che tiene in mano un piccolo monastero, a significare che è il custode del monastero.

BibliografiaModifica

  • (EN) John Philip Thomas, Private religious foundations in the Byzantine Empire, Dumbarton Oaks Research Library and Collection, 1987, ISBN 0-88402-164-5, OCLC 15489812.
  • (EN) Geoffrey Wainwright e Karen B. Westerfield Tucker, The Oxford history of Christian worship, Oxford University Press, 2006, p. 287, ISBN 978-0-19-513886-3, OCLC 61211234.

Altri progettiModifica

  Portale Ortodossia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ortodossia