UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
Kujataa in Groenlandia: agricoltura nordica e inuit al bordo della calotta glaciale
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Tunulliarfik-qassiarsuk.jpg
TipoCulturali
Criterio(v)
PericoloNon in pericolo
Riconosciuto dal2017
Scheda UNESCO(EN) Kujataa Greenland: Norse and Inuit Farming at the Edge of the Ice Cap
(FR) Scheda

Kujataa è un'area agricola subartica lunga circa 100 km situata nel comune di Kujalleq nella regione meridionale della Groenlandia.

La zona costituisce una testimonianza della storia e cultura dei cacciatori norvegesi che iniziarono ad arrivare dall'Islanda nel X secolo e degli agricoltori norvegesi, dei cacciatori inuit e comunità agricole inuit che si svilupparono dalla fine del XVIII secolo.

Nonostante le loro differenze, le due culture norvegese-europea e quella inuit hanno creato un paesaggio culturale basato sull'allevamento, il pascolo e la caccia ai mammiferi marini.

Il paesaggio di Kujataa rappresenta il primo esempio di introduzione dell'agricoltura all'Artico e dell'espansione degli insediameni norvegesi oltre l'Europa.

Il 9 luglio 2017 il sito "Kujataa in Groenlandia: agricoltura nordica e inuit al bordo della calotta glaciale" è stato iscritto dall'UNESCO nella lista dei patrimoni dell'umanità.[1]

Il bene tutelato dall'Unesco è composto da cinque località, caratterizzate dalla presenza di siti archeologici, terreni agricoli e allevamento di ovini[2]:

NoteModifica

  1. ^ (EN) Kujataa Greenland: Norse and Inuit Farming at the Edge of the Ice Cap, su UNESCO, 12 luglio 2017.
  2. ^ (EN) Kujataa, su World Heritage Site for World Heritage Travellers. URL consultato il 12 luglio 2017.