Kuolema (Sibelius)

Musiche di scena di Jean Sibelius
Kuolema
(Death)
Sibelius edelfeldt.jpg
Sibelius nel 1904
Musica
CompositoreJean Sibelius
Tipo di composizioneMusiche di scena
Numero d'opera44
Epoca di composizione1903
Prima esecuzione2 dicembre 1903
OrganicoOrchestra d'archi
Movimenti
6 movimenti
  1. Tempo di valse lente - Poco risoluto
  2. Moderato
  3. Moderato assai - Moderato - Poco adagio
  4. Andante
  5. Moderato
  6. Andante ma non tanto
Testo
AutoreArvid Järnefelt

Kuolema, finlandese: Death, (Morte), JS 113, è una musica di scena per orchestra di Jean Sibelius per l'opera teatrale omonima di Arvid Järnefelt. Il lavoro era suddiviso in sei movimenti ed in origine strumentato per un'orchestra d'archi, una grancassa e una campana.[1] Sibelius diresse la prima esecuzione allo Svenska Teatern di Helsinki il 2 dicembre 1903.

Produzione inizialeModifica

Inizialmente Sibelius aveva composto sei numeri per la produzione del 2 dicembre 1903:

  1. Tempo di valse lente - Poco risoluto (Act I)
  2. Moderato (Paavali's Song: 'Pakkanen puhurin poika', for solo baritone, Act II)
  3. Moderato assai - Moderato (Elsa's Song: 'Eilaa, eilaa', for solo soprano) - Poco adagio (Act II)
  4. Andante (The Cranes, Act II)
  5. Moderato (Act III)
  6. Andante ma non tanto (Act III)

ModificheModifica

Sibelius ricavò singoli lavori dalla partitura e li revisionò sotto due numeri di opus:

  • Op. 44 n. 1 Valse triste, completato nel 1904
  • Op. 44 n. 2 Scene with Cranes, completato nel 1906
  • Op. 62a Canzonetta (Rondino der Liebenden) per orchestra d'archi, prima versione nel 1906, versione finale nel 1911
  • Op. 62b Valse romantique (Intermezzo valzer), completato nel 1911[2][3]

Dettaglio delle revisioniModifica

1904Modifica

Sibelius revisionò il n. 1 come Valse triste che fu eseguito a Helsinki il 25 aprile 1904. Fu pubblicato come Op. 44 nel 1905 da Breitkopf & Härtel e prese immediatamente una vita propria. Divenne un successo immediato presso il pubblico e uno dei pezzi distintivi di Sibelius. Tuttavia, a causa del contratto editoriale, Sibelius vide relativamente pochi soldi in termini di royalties dalle esecuzioni di Valse triste.[4]

1906Modifica

Sibelius combinò i numeri 3 e 4 e rivide la musica con il titolo Scene with Cranes. Con questo titolo fu eseguito a Vaasa il 14 dicembre 1906. Sibelius non gli attribuì un numero di opus, non fu eseguito di nuovo nella sua vita e non fu pubblicato fino al 1973, 16 anni dopo la sua morte.

1906Modifica

Sibelius scrisse un Rondino der Liebenden per orchestra d'archi, adattato dalla musica per Kuolema. Rimase ineseguito fino al 1911.

1911Modifica

Järnefelt produsse una versione rivista dell'opera teatrale. Per questa Sibelius scrisse una versione rivista di Rondino der Liebenden, che ora chiamò Canzonetta e un nuovo pezzo, Valse romantique. Questi furono rappresentati per la prima volta a Helsinki al Teatro nazionale finlandese l'8 marzo 1911, insieme a Valse triste. La commedia non ebbe successo, tuttavia, sperando di ripetere il successo di Valse triste con Canzonetta e Valse romantique, Sibelius li pubblicò immediatamente insieme, come op. 62a e op. 62b rispettivamente. Non riuscirono a catturare l'attenzione del pubblico come aveva fatto Valse triste.

1973Modifica

Scene with Cranes fu pubblicato postumo, come op. 44, n. 2 e Valse triste fu rinumerato retrospettivamente come op. 44, n. 1.

Le registrazioni e le esecuzioni talvolta presentano Valse triste, Scene with Cranes, Canzonetta e Valse romantique come una suite unificata, in quanto rappresenta la totalità di ciò che è noto della musica incidentale per le due versioni di Kuolema. Questa non era però l'intenzione di Sibelius.

BibliografiaModifica

  • Tomi Mäkelä: Jean Sibelius und seine Zeit (in German). Laaber-Verlag, Regensburg, 2013.

NoteModifica

  1. ^ (FI) Levas, Santeri, Jean Sibelius: Muistelma suuresta ihmisestä, 2nd, Helsinki, WSOY, 1986, p. 466, ISBN 951-0-13306-X.
  2. ^ Other orchestral works / Music for the play Death: Valse triste, Scene with Cranes, Canzonetta, Valse romantique, in Jean Sibelius, Finnish Club of Helsinki. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  3. ^ Blair Johnston, Jean Sibelius / Kuolema (Death), incidental music for orchestra (I), Op. 44, su allmusic.com, AllMusic. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  4. ^ Erik W. Tawaststjerna (trans. Robert Layton), Sibelius, Volume II: 1904-1914. Faber and Faber (London, 1986), pp. 45-46.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb13919228f (data)
  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica classica