Apri il menu principale

Kyle Katarn

personaggio del videogioco Star Wars: Dark Forces
Kyle Katarn
UniversoGuerre stellari
Lingua orig.Inglese
StudioLucasArts
1ª app.28 febbraio 1995 – 3 aprile 2012
1ª app. inStar Wars: Dark Forces
Ultima app. inApocalypse
Interpretato daJason Court
Voci orig.
Voci italiane
SpecieUmana
SessoMaschio
Luogo di nascitaSulon
ProfessioneMilitare, Jedi
AffiliazioneImpero Galattico, Alleanza Ribelle, Nuova Repubblica, Nuovo Ordine Jedi

Kyle Katarn (pron. Cail Catarn) è un personaggio dell'universo espanso di Guerre stellari protagonista del videogioco Star Wars: Dark Forces e dei suoi seguiti. Il cognome deriva da "Katarn",[1] un predatore del pianeta Kashyyyk.

StoriaModifica

Figlio di Morgan e Patricia Katarn, contadini di Sulon, è stato educato all'Accademia Imperiale di Carida, mentre la madre fu uccisa da un droide di sicurezza malfunzionante BT-16. È diventato un membro decorato delle truppe Imperiali, ma ignorava che il padre facesse parte dei Ribelli. Durante un attacco alla sua luna Sulon, il padre morì e Kyle iniziò ad odiare l'Alleanza Ribelle e guidò molte operazioni Imperiali contro di loro.

Un giorno scoprì da Jan Ors, una agente Imperiale in realtà doppio-giochista, che il padre era stato torturato ed ucciso per rivelare l'ubicazione della Valle dei Jedi da un potente Jedi Oscuro di nome Jerec. Il padre, prima di morire, aveva lasciato in un disco la mappa con la posizione della valle[2]. Kyle fu attirato in una trappola da un droide, 8t88 (pseudonimo "'88"), segretamente ingaggiato dallo stesso Jerec nella città verticale Nar Shaddaa. Kyle partì all'inseguimento del droide aiutato dallo spirito di Rahn, un maestro Jedi sconfitto in passato da Jerec. Alla fine, sia Kyle che i seguaci di Jerec, riuscirono a trovare la Valle dei Jedi; nonostante le pesanti fortificazioni imperiali Kyle riuscì ad infiltrarsi nella camera principale, dovendosi tra l'altro scontrare con i vari Sith al seguito dello spietato leader. I due combatterono ma Kyle ebbe la meglio. Dopo qualche anno Kyle decise di ritornare alla sua vita da normale contrabbandiere. Una nuova minaccia lo costrinse, tuttavia, a ripercorrere le vie della forza.[3].

Storia del personaggioModifica

Star Wars: Dark ForcesModifica

Nel videogioco Star Wars: Dark Forces, Kyle Katarn viene presentato come un mercenario che lavora per l'Alleanza Ribelle sotto la tutela di Mon Mothma. Kyle veniva mandato in missioni molto pericolose e non adatte a normali agenti Ribelli, e veniva pagato molto bene per i suoi servigi.

Poco prima degli eventi visti nel film Episodio IV - Una nuova speranza, Katarn si infiltrò in una struttura dell'Impero sul pianeta Danuta per recuperare i piani della Morte Nera. Nel film, i piani vengono consegnati alla principessa Leila Organa, che viene catturata da Dart Fener.

Dopo la distruzione della Morte Nera l'Impero fece partire il Dark Trooper Project, con lo scopo di creare battaglioni di droidi per attaccare i mondi controllati dall'Alleanza. Dopo diverse peripezie (tra cui scontri con Jabba the Hutt e Boba Fett), Katarn pose fine al progetto dei Dark Trooper distruggendo l'astronave Arc Hammer. In seguito formò un gruppo con Shira Brie ed Erling Tredway per sabotare la seconda Morte Nera in viaggio verso D'rinba IV.

Jedi Knight: Dark Forces IIModifica

Il videogioco Jedi Knight: Dark Forces II è ambientato un anno dopo gli eventi del film Il ritorno dello Jedi. Nella trama, Kyle Katarn incontrò lo spirito di Qu Rahn che gli spiegò di essere sensibile alla Forza come suo padre Morgan Katarn. Kyle ritornò sulla luna Sulon a bordo della astronave Salvation TFU2. Con la Moldy Crow atterrò vicino alla villa di campagna del padre, per trovare il droide chiamato WeeGee,[4] in modo da decifrare un messaggio nascosto su un disco olografico. Il droide nascondeva al suo interno la spada laser di Rahn, che Kyle prese prima di andare alla ricerca degli assassini dello Jedi. Le sue ricerche lo condussero sulla pista di un Jedi Oscuro di nome Jerec, che aveva ucciso Morgan e Rahn. La roccaforte di Jerec era nei pressi della cittadina Barons Hed[5],[6] su Sulon; qui Kyle affrontò in duello con la spada laser Yun, il primo dei sei jedi oscuri, lo sconfisse ma lo lasciò in vita. In seguito, Kyle sconfisse i sei jedi oscuri seguaci di Jerec, uccidendo Gorc, Pic, Maw, Boc e Sariss. Kyle giunse in seguito nella Valle dei Jedi, luogo di concentrazione della Forza, dove Jerec stava tentando di accumulare energia per i propri fini.

L'astronave di Kyle, la Moldy Crow, venne distrutta quando Kyle cercò di sfuggire allo schianto della nave da carico Sulon Star di 8t88. Kyle riuscì a decollare ma l'onda d'urto lo coinvolse e lo fece schiantare. Il colpo lo lasciò stordito in fondo al canyon. Uno degli ultimi Jedi Oscuri, Sariss, e il figlio adottivo Yun, tirarono fuori Kyle dai rottami, mentre Boc distrusse la spada laser di Kyle. Sariss stava per uccidere Kyle, ma Yun la fermò di colpo prima che potesse ucciderlo. La lama andò a colpire Yun, ferendolo mortalmente. Kyle si riprese e afferrò la spada di Yun difendendosi da Sariss. In base alla scelta originale, di appartenere al lato chiaro o al lato oscuro, Kyle Katarn potrà schierarsi contro Sariss e Jerec, se ha scelto i lato chiaro oppure con Sariss contro Jerec, se ha scelto il lato oscuro.

Kyle corse verso il tempio Jedi per affrontare Boc, che usava due spade laser ma non era all'altezza dell'abilità di scherma di Kyle. Kyle poi affrontò Jerec, disarmandolo, senza ucciderlo ma Jerec recuperò la spada balzando contro di lui e incrociando la lama di Katarn che tagliò il suo braccio all'altezza della spalla, procurandogli una ferita mortale. Kyle, secondo la profezia di Qu Rahn, liberò le anime degli Jedi, intrappolate nella Valle mille anni prima da Lord Kaan.

Anche se il giocatore, nei panni di Kyle, ha la possibilità di scegliere un percorso alternativo seguendo il lato oscuro, in cui il protagonista prende il posto di Jerec come nuovo Imperatore, il finale canonico segue il percorso del lato chiaro.

Kyle continuò a lavorare con Jan Ors per conto della Nuova Repubblica come mercenario.

Jedi Knight: Mysteries of the SithModifica

Il videogioco Star Wars: Jedi Knight: Mysteries of the Sith è ambientato cinque anni dopo gli eventi di Dark Forces II. Il gioco descrive come l'ex assassina al servizio dell'Impero Mara Jade divenne amica di Kyle, sviluppando una relazione reciproca. Durante alcune ricerche svolte tra le rovine Sith del pianeta Dromund Kaas, Kyle venne influenzato dal Lato Oscuro ma Jade riuscì ad aiutarlo e a convincerlo a ritornare sui propri passi.

Luke Skywalker fece nuovamente l'offerta a Katarn, il quale accettò, di ricevere nuovi insegnamenti riguardo alla Forza per controllare il proprio Lato Oscuro. Kyle costruì quindi una nuova spada laser e divenne amico di Corran Horn. In seguito, a causa di un evento riguardante due studenti dell'accademia di Luke che passarono al Lato Oscuro, Kyle smise di studiare sotto la tutela di Skywalker, restituendogli la spada laser e ritornando a svolgere il lavoro di mercenario assieme a Jan Ors.

Jedi Knight II: Jedi OutcastModifica

Tre anni dopo gli eventi di Mysteries of the Sith, l'avventura di Kyle continua in Star Wars: Jedi Knight II: Jedi Outcast. Jan Ors venne presa prigioniera da Desann e (in apparenza) uccisa da Tavion. Furioso per la perdita della compagna, Kyle ritornò alla valle degli Jedi per recuperare i suoi poteri, anche se lo spirito di suo padre lo avvisò dell'energia maligna che impermeava il luogo. Ritornò al Praxeum su Yavin IV per ricominciare il suo addestramento con Luke e recuperare la sua spada laser. Venne a sapere che Desann aveva trovato la Valle seguendo Kyle e che aveva iniziato a creare un esercito di Jedi Oscuri Rinati per comandare la Galassia. I guerrieri, chiamati Shadowtrooper, erano artificialmente potenziati tramite la Forza e portavano un'armatura di Cortosis. Kyle riuscì a sventare il piano di Desann uccidendolo su Yavin IV. In seguito Kyle decise di tenere la sua spada laser e di continuare l'addestramento sotto tutela di Luke.

Jedi Knight: Jedi AcademyModifica

Nel gioco Star Wars: Jedi Knight: Jedi Academy, Kyle viene inserito come personaggio secondario, di spalla al protagonista. È diventato il Maestro di due studenti Jedi, Jaden Korr e Rosh Penin. L'obiettivo di Kyle è di sconfiggere il culto Sith dei Discepoli di Ragnos. Rosh viene catturato e costretto ad unirsi ai cultisti di Tavion, che ha in mente di riportare in vita il Signore Oscuro Marka Ragnos. L'altro studente di Kyle, Jaden Korr, diventa un Cavaliere Jedi, secondo il finale canonico del lato chiaro. Nel finale alternativo Kyle combatte contro Jaden, venendo sconfitto con il Bastone di Ragnos.

Nuovo Ordine JediModifica

Nella serie del Nuovo Ordine Jedi, Kyle diventa uno dei migliori combattenti dell'accademia Jedi, un grande amico di Luke Skywalker e un Maestro rispettato. Durante la invasione degli Yuuzhan Vong mostrata nella serie, Kyle aiutò a sviluppare nuove strategie per fermare gli invasori, e partecipò al salvataggio di diversi prigionieri delle Rimanenze dell'Impero, sul mondo Ord Sedra.

ApparizioniModifica

VideoModifica

  •   (EN) LightningBoltForever, Star Wars Jedi Knight - Dark Forces II - (Level 3) The Return Home to Sulon.
    «Al fine di scoprire che cosa c'è scritto sul disco dati di Morgan Katarn, Kyle è tornato alla sua vecchia casa su Sulon dove scopre che la sua casa è stata invasa dai Jedi Oscuri e dagli spazzini banditi Tusken. Egli deve trovare WeeGee, il vecchio droide di famiglia, nel laboratorio di Morgan in modo che possa decodificare il disco.».

NoteModifica

  1. ^ (EN) Katarn. Starwars. Wikia.
  2. ^ Trama da Star Wars: Jedi Knight: Dark Forces II
  3. ^ trama di Star Wars Jedi Knight II: Jedi Outcast
  4. ^ WeeGee è un droide multiuso creato e manufatto da Morgan Katarn per il proprio laboratorio, nella villa di campagna su Sulon. WeeGee era considerato parte della famiglia Katarn, ed era stato programmato da Morgan per proteggere suo figlio Kyle a tutti i costi. WeeGee aveva una forma a U rovesciata ed era dotato di un braccio molto potente a quattro giunti che finiva in una pinza di presa a forma di C. Questo braccio era tre volte più potente dell'altro che terminava con una pinza di presa a una forma umana, progettata per l'utilizzo di attrezzi. WeeGee galleggiava a due metri da terra utilizzando una repulsore di motocicletta imperiale e si girava per mezzo di getti laterali. In alto aveva un sensore ottico di forma ovale. WeeGee comunicava per mezzo di segnali acustici e fischi. Infine indossava una cintura porta strumenti. Non portando banchi di memoria ma il droide aveva sviluppato una propria personalità.
    Kyle Katarn, proveniente da Nar Shaddaa e trasportato su Sulon, dal suo pilota Jan Ors, trovò la villa paterna piena di delinquenti Tusken. Dopo aver ripulito la villa dagli estranei, Kyle si diresse verso il laboratorio dove inserì il disco olografico in WeeGee. Apparve un ologramma del padre Morgan che indicò al figlio di prendere la spada laser, che era appartenuta a Qu Rahn. Qui Kyle si allenò all'uso della spada e poi si diresse verso i canali d'acqua che lo avrebbero condotto al prossimo appuntamento con Jan Ors e la Moldy Crow, per andare a Barons Hed, la cittadella fortezza di Jerec.
  5. ^ (EN) Barons Hed. Star Wars. Wikia.
  6. ^ Barons Hed , scritto anche Baron's Hed e, a volte chiamata "Fallen City", una volta era un grande spazioporto pieno di vita, con strade trafficate, un mercato, un club d'intrattenimento e osterie che si trovavano su Sulon.
    La città fu costruita intorno alla collina del Baron, che ha dato il nome alla città. La città si sviluppò come una torta, rapidamente divisa in quartieri alti e quartieri bassi. Rimmer's Alley era una via della città e prima dell'occupazione inperiale, Barons Hed era disseminata di giardini con i fiori di fuoco.
    Quando l'Impero Galattico prese il controllo della città, molte aziende andarono rapidamente in perdita. La gente del posto osservò che "tutto, escluso il fiume era stato prosciugato." Solo una manciata di aziende dure a morire rimasero aperte, con il solo scopo di ristorare gli ufficiali imperiali e i mercenari che giravano intorno. Al di fuori dei confini della città, era un porto spaziale di rifornimento, una volta vivace, che ha visto molto poco attività dal Imperiali ha assunto, a seconda delle navi dell'Impero come clienti, ogni volta che uno era vicino.
    Dopo aver catturato e ucciso il capo dei ribelli Morgan Katarn su Sulon, gli imperiali, che erano sotto il comando del misterioso Jerec e un certo capitano Thrawn, hanno messo la testa di Morgan su un palo al di fuori delle mura della città, che sono stati anche "decorate" con i capi di altri "traditori" dell'Impero.
    Un enorme torre di amministrazione, Government House, si trova nel centro della città, dove i governatori e le forze dell'ordine, una volta risiedevano. Per un certo periodo fu sede dell'Imperatore a mano e Jedi Oscuro Jerec, che aveva costruito durante il suo governatorato.
    Un anno dopo la Battaglia di Endor, agente Ribelle e Jedi debuttante Kyle Katarn il figlio di Morgan Katarn è riuscito a combattere la sua strada attraverso Baroni Hed, che è stata presidiata con cacciatori di taglie, mercenari e altri sicari per la scheggia della Resti dell'Impero che era sotto il controllo di Jerec, e infiltrarsi nella torre di amministrazione imperiale.

Collegamenti esterniModifica