Kyle Mooney

Attore, comico e sceneggiatore statunitense

Kyle James Kozub Mooney (San Diego, 4 settembre 1984) è un attore, doppiatore e comico statunitense.

Mooney al Comic-Con di San Diego nel 2017

È membro del cast di Saturday Night Live dal 2013.[1] Le sue interviste a sconosciuti per strada sono state presentate in trasmissioni televisive come Jimmy Kimmel Live! e Sports Show with Norm Macdonald.[2]

Mooney è sceneggiatore e membro del gruppo comico Upright Citizens Brigade dal 2007.[3] Ha recitato nel ruolo di Rory nella serie comica targata HBO Hello Ladies.[4] Ha inoltre preso parte al film Brigsby Bear, che ha anche co-sceneggiato.[5]

Biografia modifica

Mooney è il più piccolo di tre fratelli ed è nato a San Diego, in California. La madre, Linda (nata Kozub), è una ex giornalista del San Diego Union-Tribune. Il padre Brian è un consulente e pianificatore territoriale.[6] Mooney ha due fratelli maggiori, Sean e Ryan. Mooney è mancino e miope.

Si è diplomato presso la Scripps Ranch High School nel 2003, dove ha vinto un premio per l'interpretazione del ruolo di Prospero ne La tempesta di Shakespeare [7]. Ha studiato cinema alla University of Southern California,[8][9] dove si è esibito in improvvisazioni e sketch comici con il gruppo collegiale Commedus Interruptus, di cui facevano parte anche Beck Bennett e Nick Rutherford.[10]

Mooney si autodefinisce un collezionista e possiede da quando era bambino una collezione di VHS. Grazie alle conoscenze fatte durante SNL, Mooney è riuscito a farsi autografare i suoi VHS dagli attori che vi hanno recitato. Per esempio, Mooney possiede un VHS di Beetlejuice firmata sia da Michael Keaton che da Alec Baldwin.[11]

Carriera modifica

Good Neighbor modifica

Nel 2007, Mooney, Bennett e Rutherford si sono uniti per formare il gruppo comico Good Neighbor, insieme all'amico, regista ed editore di Mooney, Dave McCary.[12] Bennett e McCary si sono uniti a Mooney su SNL nel 2013 (rispettivamente come interprete e regista), e Rutherford è stato assunto come sceneggiatore l'anno successivo.[13] Nel 2014, Good Neighbor è stato classificato 98º nella Top 100 dei migliori canali YouTube dalla rivista online NewMediaRockstars.[14]

Saturday Night Live modifica

Il 28 settembre 2013, Kyle Mooney ha fatto il suo debutto al Saturday Night Live come comparsa.[15] All'inizio della quarantunesima stagione, Mooney è stato promosso al cast di repertorio.[16]

Mooney ha portato ad SNL alcuni dei suoi personaggi YouTube, tra cui il suo intervistatore di sconosciuti per strada, il "ragazzo che fuma erba 4 ore su 20", Chris Fitzpatrick, Todd di Inside SoCal e Bruce Chandling.

Ha fatto il provino per unirsi al cast di SNL nell'estate del 2012, ma è stato rifiutato, venendo però promosso l'anno successivo.[17]

Tra le sue imitazioni al Saturday Night Live ci sono Jim Acosta, Woody Allen, Criss Angel, Fred Astaire, David Axelrod, Jeff Bezos, Neil Cavuto, Lincoln Chafee, Bradley Cooper, Tom Cotton, Michael Jackson, Bruce Jessen, Steve Jobs, John Kennedy, Chris Kirkpatrick, Joey Lawrence, Macklemore, Howie Mandel, Chuck Norris, Rand Paul, Papa Francesco, Axl Rose, Skrillex, Stephen Stills e Steven Tyler.[18]

YouTube modifica

Mooney ha aperto il suo canale YouTube personale (chiamato "kyle" [19]) nel settembre 2005, dove ha pubblicato brevi sketch comici. È stato anche membro del canale GoodNeighborStuff,[20] insieme a Beck Bennett, Nick Rutherford e Dave McCary.

Altro modifica

Nel 2021, è stata pubblicata su Netflix la serie Saturday Morning All Star Hits!, di cui Mooney è co-creatore, co-autore, e in cui interpreta e doppia buona parte dei personaggi. La serie è una parodia dei programmi TV per ragazzi degli anni '80 e '90[21].

Filmografia parziale modifica

Attore modifica

Cinema modifica

Televisione modifica

Doppiatore modifica

Doppiatori italiani modifica

Nelle versioni in italiano delle opere in cui ha recitato, Kyle Mooney è stato doppiato da:

Note modifica

  1. ^ nbc.com, http://www.nbc.com/saturday-night-live/about/bio/kyle-mooney. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  2. ^ blogs.miaminewtimes.com, http://blogs.miaminewtimes.com/cultist/2012/07/draft_kyle_mooney_is_the_ultim.php. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  3. ^ Saturday Night Live, http://www.nbc.com/saturday-night-live/credits/credit/season-42/kyle-mooney.
  4. ^ hbo.com, http://www.hbo.com/hello-ladies/cast-and-crew/rory#/. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  5. ^ The Salt Lake Tribune, http://www.sltrib.com/home/4650047-155/utah-made-brigsby-bear-gets-into-sundance. URL consultato il 27 settembre 2020.
  6. ^ (EN) ‘SNL’ season opens with local talent, su sandiegouniontribune.com, 2 ottobre 2013. URL consultato il 27 ottobre 2021.
  7. ^ Copia archiviata, su losangeles.ucbtheatre.com. URL consultato il 6 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2013).
  8. ^ Kyle Mooney, in Upright Citizens Brigade Theatre. URL consultato il 24 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2013).
  9. ^ thrillist.com, http://www.thrillist.com/los-angeles/entertainment/2010/12/14/good-neighbor. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  10. ^ Copia archiviata, su laist.com. URL consultato il 6 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 6 novembre 2017).
  11. ^ GQ, https://www.gq.com/story/kyle-mooney-feels-pretty-good-about-his-alf-sweatshirt. URL consultato il 27 settembre 2020.
  12. ^ dailytrojan.com, http://dailytrojan.com/2011/01/23/student-comedy-group-grabs-attention/. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  13. ^ Copia archiviata, su splitsider.com. URL consultato il 6 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2018).
  14. ^ New Media Rockstars, http://newmediarockstars.com/2014/12/the-nmr-top-100-youtube-channels-100-76/.
  15. ^ (EN) Tina Fey Introduces New 'SNL' Cast Members In Season 39 Premiere, in Huffington Post, 29 settembre 2013. URL consultato il 28 gennaio 2018.
  16. ^ (EN) Megh Wright, 'Saturday Night Live' Promotes Kyle Mooney to Repertory Player for Season 41, in Splitsider (now Vulture), 23 settembre 2015. URL consultato il 28 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 16 novembre 2015).
  17. ^ (EN) sandiegouniontribune.com, https://www.sandiegouniontribune.com/opinion/the-conversation/story/2019-07-25/sd-san-diego-native-kyle-mooney. URL consultato il 26 luglio 2019.
  18. ^ snlarchives.net, http://snlarchives.net/Cast/?KyMo. URL consultato il 28 gennaio 2018.
  19. ^ (EN) YouTube, https://www.youtube.com/channel/UCi5LWGay0KkESHzImWIIzcA. URL consultato il 21 marzo 2019.
  20. ^ (EN) YouTube, https://www.youtube.com/channel/UC0vSB46MmHTwwxQrAo62Dgg. URL consultato il 21 marzo 2019.
  21. ^ Kyle Mooney’s Netflix show Saturday Morning All Star Hits! is a specific nostalgia rush, su polygon.com.

Bibliografia modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN9066149198351074940003 · ISNI (EN0000 0004 5098 0932 · LCCN (ENno2015085944 · GND (DE1067982884 · BNE (ESXX5736455 (data) · NDL (ENJA001281706 · WorldCat Identities (ENlccn-no2015085944