L'Ariatella

L'Ariatella (chiamata anche Lariatella) è una canzone napoletana del 1856, il testo è di Mariano Paolella e la musica di Luigi Biscardi.[1] La canzone è stata cantata, tra gli altri, da Joseph Schmidt, nel 1932.[2]

Lariatella
ArtistaAA.VV.
Autore/iMariano Paolella / Luigi Biscardi
GenereCanzone napoletana
Data1856

TestoModifica

Di seguito viene riportata la seconda strofa:[3]:

(NAP)

«Na matassa de filo d'ammore,
Ch'ogne core-te sape tirà, (due volte)
Priesto priesto co chesta manella,
Io nce voglio mò proprio nfelà, ecc.»

(IT)

«Dammi un gruppo di fili d'amore
che ogni core-mi denno attirar, (due volte)
ed in meno d'un attimo quello,
io vi vo' di mia mano annodar ecc.»

NoteModifica

  1. ^ Senza titolo, su losfoglio.it. URL consultato il 05-04-2012 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2011).
  2. ^ Joseph Schmidt (tenor) with orchestra : L'Ariatella [collegamento interrotto], su gramophone.net. URL consultato il 05-04-2012.
  3. ^ L'Arietella (PDF), su losfoglio.it. URL consultato il 05-04-2012 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2014).