Apri il menu principale

L'Assalto (periodico)

L'Assalto
StatoItalia Italia
Linguaitaliana
Periodicitàsettimanale, poi (sotto la RSI) quindicinale
Formatolenzuolo
FondatoreNanni Leone Castelli
FondazioneNovembre 1920
Chiusura1944
DirettoreNanni Leone Castelli, Gino Baroncini, Giorgio Pini e Leo Longanesi
 

L'Assalto fu un periodico italiano fondato, nel 1920, dal giornalista Giovanni Leone Castelli e fu diretto, nel corso della sua esistenza, da personaggi di spicco della cultura e della politica del tempo, tra i quali Gino Baroncini, Giorgio Pini e Leo Longanesi.

A partire dal secondo numero divenne l'organo ufficiale della federazione fascista di Bologna, capeggiata da Leandro Arpinati[1].
Inizialmente ideato come settimanale, quando Bologna passò sotto il controllo della Repubblica Sociale Italiana si trasformò in quindicinale.
Cessò le pubblicazioni nell'autunno 1944.

NoteModifica

  1. ^ Il periodico fascista "L'Assalto", su Biblioteca Salaborsa. URL consultato il 19 febbraio 2016.

Collegamenti esterniModifica