Apri il menu principale

L'amico ritrovato (film)

film del 1989 diretto da Jerry Schatzberg
L'amico ritrovato
Titolo originaleReunion
Paese di produzioneRegno Unito, Francia, Germania
Anno1989
Durata110 min
Generedrammatico, storico
RegiaJerry Schatzberg
Interpreti e personaggi

L'amico ritrovato (Reunion) è un film del 1989 diretto da Jerry Schatzberg, con Christien Anholt e Samuel West nei ruoli rispettivamente di Hans e Konradin. Il film è basato sull'omonimo libro di Fred Uhlman.

Indice

TramaModifica

Il film racconta l'amicizia di due ragazzi sedicenni che frequentano la stessa scuola. Il primo, Hans è figlio di un medico ebreo e l'altro, Konradin, era discendente di una famiglia aristocratica tedesca. Inizialmente, quando Konradin si presenta a scuola, Hans mostra ammirazione verso il nuovo compagno, ma non ha il coraggio di parlargli. L'amicizia nasce grazie alla passione in comune per la collezione di monete greche. I primi problemi nascono quando Hans si accorge che il suo amico non lo invita mai a casa sua al contrario di lui che lo ospita vari pomeriggi.

Un giorno Konradin invita l'amico a casa sua ma i suoi genitori non ci sono. La cosa si ripete tutte le volte che Hans viene ospitato a casa di Konradin. A quel punto la paura di Hans, ovvero quella di perdere il suo amico perché questo si vergognava di lui perché era ebreo, cresceva sempre di più. Una sera, quando Hans va a teatro con i suoi genitori, incontra Konradin con la sua famiglia. Stranamente il ricco amico non saluta Hans. Dopo l'accaduto, passano alcuni giorni fino a quando l'amico decide di chiarirsi una volta per tutte con Konradin. A quel punto Konradin spiega che i suoi genitori odiano gli ebrei, soprattutto sua madre che nutre verso loro un profondo terrore misto ad odio bramoso.

Da quel giorno la loro amicizia non sarà più come prima. Dopo le vacanze estive, subentra il nazismo che trasforma la scuola in modo significativo. Infatti l'edificio è adornato da bandiere con svastiche e cambiano in modo drastico le persone che Hans conosce. Tutti sono diventati ostili verso di lui, soprattutto alcuni compagni che lo insultano perché è ebreo. Quando la situazione peggiora i genitori del ragazzo decidono di mandarlo in America da un suo zio. Prima della partenza Konradin dichiara la sua fiducia in Hitler. I suoi genitori si suicideranno dopo che Hans è partito. Il ragazzo non ritornerà più in Germania ma resterà negli Stati Uniti, dove sposerà una ragazza di Boston.

La storia tuttavia comincia nel presente, quando Hans, a differenza del libro, ritorna in Germania per raccogliere alcuni oggetti appartenuti alla sua famiglia e piangere sulla tomba dei genitori. Recandosi nell'ex Karl Alexander Gymnasium di Stoccarda, ovvero la scuola che frequentava prima di andare in America, vede il nome di Konradin su una lapide, scoprendo così che il suo amico ha partecipato alla congiura per uccidere Hitler. Si spiega così perché nel film la trama viene interrotta da scene del processo ai cospiratori.

Nel film vi sono molte differenze, per esempio nel libro non compare l'esistenza di Geltrude, la cugina di Konradin, mentre nel film viene aggiunta. Inoltre nel libro Hans non scopre la fine e l'atto eroico dell'amico andando in Germania ma ricevendo per posta una richiesta di fondi agli ex studenti per l'erezione di un monumento alla memoria degli allievi caduti in guerra. Alla richiesta segue un elenco dei nomi e sotto quello del suo amico c'è scritto "Implicato nel complotto per uccidere Hitler. Giustiziato".

RiconoscimentiModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica