Apri il menu principale

L'incantesimo del lago

film di animazione del 1994 diretto da Richard Rich
L'incantesimo del lago
L'incantesimo del lago.jpg
Una scena del film
Titolo originaleThe Swan Princess
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1994
Durata90 min
Rapporto1,85:1
Genereanimazione, fiabesco, sentimentale, commedia, musicale, avventura
RegiaRichard Rich
SoggettoBrian Nissen, Richard Rich
SceneggiaturaBrian Nissen
ProduttoreRichard Rich, Terry L. Noss
Casa di produzioneCrest Animation Productions, Nest Family Entertainment
Distribuzione in italianoNew Line Cinema
MontaggioArmetta Jackson-Hdamlett, James Koford
MusicheLex De Azevedo
AnimatoriAngel Studios
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

L'incantesimo del lago (The Swan Princess) è un film d'animazione statunitense del 1994, diretto da Richard Rich. Ispirato al balletto di Pëtr Il'ič Čajkovskij Il lago dei cigni, è uscito nelle sale cinematografiche statunitensi il 18 novembre 1994 e in quelle italiane l'8 agosto 1995.

Indice

TramaModifica

I grandi e saggi sovrani vedovi Guglielmo ed Uberta decidono di far trascorrere ai rispettivi figli Odette e Derek ogni estate insieme nella speranza di farli innamorare ed unire così i loro regni: inizialmente i due non si sopportano, finché, rincontratisi da adulti, si innamorano. Quando Odette chiede a Derek se l'ama solo per la sua bellezza, però, lui non riesce a rispondere e quindi Odette manda a monte le nozze. Mentre la ragazza e re Guglielmo tornano a casa, Rothbart, un perfido stregone bandito dal regno di Guglielmo da quest'ultimo perché voleva il trono, attacca la carrozza su cui viaggiano trasformato in un enorme, mostruoso pipistrello. Derek accorre in soccorso dell'amata, ma arriva troppo tardi: re Guglielmo muore tra le sue braccia, dopo avergli detto che la figlia è stata rapita da un "grande animale" e che "non è ciò che sembra".

Rothbart porta Odette al proprio castello e la trasforma in un cigno. La principessa diventa umana solo quando i raggi della Luna toccano le sue piume, a patto che si trovi sul lago del castello, e ritorna in forma animale quando la luce del satellite lascia lo specchio d'acqua. Poiché l'incantesimo ha effetto ovunque Odette si trovi, la principessa non può scappare: gli unici modi per tornare libera sono sposare Rothbart, permettendogli così d'impossessarsi del regno, o ricevere un giuramento di amore eterno. Durante la prigionia, Odette fa amicizia con la testuggine Lorenzo Posapiano, detto Freccia perché è molto veloce in acqua, Jean-Bob, un ranocchio convinto di essere un principe, e la pulcinella di mare Puffin, mentre Derek indaga per scoprire l'identità del "grande animale", arrivando a dedurre che si tratti di un animale apparentemente innocuo in grado di mutare forma.

Nel frattempo, Odette, Freccia, Jean-Bob e Puffin recuperano dal castello di Rothbart una mappa per capire dove si trovano, raggiungere Derek e attirarlo al lago. Il principe segue Odette credendo che si tratti del "grande animale" e sta per ucciderla, quando la luce della Luna la trasforma e Derek scopre la verità. Il ragazzo invita Odette a raggiungerlo la sera seguente al suo castello, dove le dichiarerà amore eterno durante un grande ricevimento, ma Rothbart lo scopre, ricorda alla principessa che il giorno dopo è Luna nuova, trasforma la propria assistente Bridget in Odette e la fa partecipare al ricevimento. Credendo si tratti dell'amata, Derek dichiara amore eterno alla ragazza sbagliata, mentre Odette assiste impotente dalle finestre: colpita a morte dal falso giuramento, Odette torna al lago in fin di vita, mentre Rothbart interrompe la festa e rivela l'inganno. Sconvolto, Derek raggiunge Odette, tornata umana, al lago, dove affronta Rothbart, trasformato nel "grande animale", in un combattimento mortale nel quale Derek uccide il malvagio stregone scagliandogli una freccia nel petto.

L'incantesimo su Odette si spezza e i due innamorati si sposano, unendo i loro regni ed andando ad abitare nel castello sul lago.

PersonaggiModifica

  • Principessa Odette: la protagonista femminile del film; è la giovane e bella figlia di Re Guglielmo, che era vedovo e quindi aveva solo lei come erede al trono. Viene rapita da Rothbart, che uccide il Re e la maledice: Odette è costretta a vivere sotto le sembianze di un cigno durante il giorno, e solo la luce della luna riflessa nel lago le permette di tornare umana (ma solo finché la luna non tramonterà).
  • Principe Derek: il protagonista maschile del film; è l'unico figlio della Regina Uberta. È altruista, atletico, colto, coraggioso e furbo, abile nella caccia, nei giochi di abilità e nella lotta. Non ha paura delle dicerie a proposito del Grande Animale, che affronta senza esitazione. È, fin dall'inizio del film, promesso sposo di Odette, che però inizialmente lo rifiuta perché all'apparenza superficiale (dato che sembra chiederle la mano solo perché si rende conto di quanto sia diventata bella). Dopo il rapimento di Odette non si dà pace e passa le sue giornate ad allenarsi in battute di caccia simulate all'interno del parco del castello e alla pericolosa prova di abilità denominata "Ferma la freccia" (che consiste nell'afferrare al volo una freccia scagliata e rispedirla al mittente: Derek ha completato la prova 52 volte su 52 tentativi).
  • Rothbart: il principale antagonista del film. Era un nobile alla corte di re Guglielmo e, all'insaputa di tutti, mirava al trono; praticava inoltre la magia nera ed era ambizioso, avido, crudele, subdolo e assetato di potere: quando Guglielmo lo scoprì distrusse il suo laboratorio, privandolo di fatto dei suoi poteri, e lo esiliò. Rothbart nutre un profondo desiderio di vendetta nei confronti del Re, ma è anche abbastanza lucido da rendersi conto che l'unico modo per ottenere il trono senza intoppi è sposare Odette, così da legittimare la propria posizione.
    • Il Grande Animale: è il nome con cui è conosciuta la forma con cui Rothbart attacca la carrozza di Guglielmo e rapisce Odette, e con la quale affronta Derek al Castello del Lago. Si tratta di un grosso essere bipede, dal folto pelo nero, con la testa di un lupo, il corpo di un pipistrello, artigli affilati e coda da rettile.
  • Jean-Bob: una rana francese convinta di essere un principe; sostiene che per riassumere la propria forma umana deve essere baciato da Odette. È impulsivo e sconsiderato e perciò tende ad agire prima di pensare nella fretta di dimostrare il proprio coraggio a Odette.
  • Lorenzo Posapiano, detto "Freccia": una tartaruga gentile, saggia e veloce come una freccia nel nuoto. Insieme a Jean-Bob assiste alla trasformazione di Odette e ne diventa amico e confidente.
  • Puffin: una pulcinella di mare dai modi pomposi che giunge al castello sul lago dopo essere stato ferito ad un'ala da una freccia. È molto abile nel volo.
  • Lord Rogers: un nobile palatino, sarcastico e dalla lingua velenosa, consigliere della regina Uberta (di cui è da sempre innamorato) e direttore dell'orchestra di corte. È una figura paterna per Derek e lo rimprovera spesso per i suoi atteggiamenti impulsivi e immaturi.
  • Bromley: un amico d'infanzia di Derek. Abbastanza invidioso del principe, che comunque ammira profondamente, è fisicamente poco prestante, corpulento, fifone e molto imbranato, oltre che insicuro di sé.
  • Re Guglielmo: il padre vedovo della Principessa Odette. Come re era giusto e molto amato, e voleva che i suoi sudditi prosperassero, per cui ha architettato un piano assieme alla regina Uberta per far sposare i due eredi al trono e unificare i regni.
  • Regina Uberta: la madre vedova del Principe Derek. Regina dai modi aristocratici, ma sinceramente affezionata al proprio figlio e fortemente desiderosa di vederlo sposato.
  • Bridget: l'assistente di Rothbart, è un'anziana e trasandata megera che aiuta lo stregone nel suo piano per ingannare Derek, ma alla fine diventa buona e si affeziona al Ciambellano.
  • Ciambellano: un ometto obeso e basso di statura, importante funzionario e maestro di cerimonie alla corte di Uberta.
  • I musicisti: l'orchestra di corte della Regina Uberta. Derek se ne serve, a volte, per i suoi allenamenti di caccia.
    • Hans: suona il corno francese. Nella simulazione di caccia interpreta la parte della papera, l'animale col punteggio più basso. Viene più volte bersagliato da Derek nel corso della prova.
    • Wesley: suona i tamburi. Nella simulazione di caccia interpreta la parte del coniglio bianco, l'animale col punteggio più alto. Si prende gioco di Bromley per la sua goffaggine.

Colonna sonoraModifica

  1. Così non si può giocar (This is My Idea) [Odette e Derek - con Bromley, i sudditi dei due regni, Guglielmo e Uberta]
  2. Prova, prova, prova (Practice, Practice, Practice) [musicisti di corte - con Lord Rodgers e Uberta]
  3. La voce dell'amore (Far Longer Than Forever) [Odette e Derek]
  4. Si va! (No Fear) [Jean-Bob, Freccia e Puffin]
  5. Mr. Simpatia qui non c'è (No More Mr. Nice Guy) [Rothbart]
  6. Sfilata di beltà (Princesses On Parade) [il Ciambellano - con Lord Rodgers]

Una settima canzone, Eternity, cantata dalla band giapponese Dreams Come True, viene utilizzata come base dei titoli di coda. Far Longer Than Forever è stata nominata ai Golden Globe come migliore canzone originale nel 1994.

RiconoscimentiModifica

Edizioni home videoModifica

L'incantesimo del lago è stato pubblicato in Italia in VHS nel dicembre 1995 su etichetta Columbia TriStar Home Video.

Nel 2002 è stato riproposto in DVD da Sony Pictures, mentre nel 2005 è stato distribuito in un nuovo cofanetto a doppio disco insieme ai due sequel originali e al karaoke delle canzoni.

SequelModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica