Apri il menu principale

L'inchiesta (film 1986)

film del 1986 diretto da Damiano Damiani

TramaModifica

L'imperatore Tiberio invia Tito Valerio Tauro in Giudea per indagare sulla misteriosa sparizione del corpo di un giovane falegname galileo di nome Gesù, i cui discepoli sostengono sia risorto. Però egli è ostacolato dal governatore Ponzio Pilato che ha pronunciato la condanna a morte per Gesù. Claudia Procula, moglie di Ponzio Pilato, vuole aiutare Tauro perché è rimasta affascinata dagli insegnamenti del giovane falegname e conduce l'investigatore al sepolcro dove era deposto il corpo scomparso. Seguono alcuni interrogatori e Pilato, per porre fine all'inchiesta, dispone la simulazione del ritrovamento del corpo, però Tauro s'accorge dell'inganno ed afferma che il cadavere non è quello del falegname. Dopo alterne vicende, incontra Maria Maddalena, dedita alla cura di lebbrosi fuori di Gerusalemme, che gli comunica di avere Gesù con sé perché lo serve nei sofferenti. Tauro, che ha intenzione di andare a fondo alla questione, decide di indagare in incognito e si reca nel deserto dove ci sono notizie dell'avvistamento di Gesù, o solo comunità che riferiscono di averlo visto. Quando incontra una di queste comunità, e una ragazza cui presta assistenza lo scambia proprio per Gesù, si rende conto che le notizie di un suo avvistamento altro non sono che una suggestione legata al culto del Messia. ma oramai è troppo tardi per chiarire la cosa con l'Imperatore. Raggiunto da Ponzio Pilato e dai suoi, che hanno intenzione di mettere a tacere la cosa, viene ucciso ed abbandonato nel deserto, permettendo la diffusione dell'idea della resurrezione di Cristo.

Riconoscimenti

Collegamenti esterniModifica