Apri il menu principale

L'ultimo crodino

film del 2009 diretto da Umberto Spinazzola

TramaModifica

Il film narra le vicende di Giampaolo Pesce detto Pes (operaio oppresso dai debiti coi colleghi dell'acciaieria in cui lavora), ed Ernesto Rapelli detto Crodino o anche Crodo (piccolo imprenditore fallito che coinvolge l'amico Pes nella creazione di un'impresa agricola biologica destinata al disastro) i quali, assillati dai debiti e dai disagi familiari (Pes incapace di pagare gli alimenti per la figlia Giulia che riesce a vedere pochissimo e che vive con la ex-moglie mentre Crodino cerca di recuperare la stima della propria moglie), decidono di provare il colpo della vita, organizzando un rapimento a fini di estorsione.

Non avendo però il coraggio di rapire una persona viva, decidono di trafugare la salma di una persona illustre, per poi chiedere un riscatto ai familiari. La scelta ricade sul feretro di Enrico Cuccia, noto finanziere appena deceduto, salvo, fra le altre cose, andare a chiedere il riscatto alla famiglia Cuccia sbagliata avendo cercato l'indirizzo sull'elenco telefonico. Pur nella loro ingenuità e totale inesperienza, i due riescono, senza neanche rendersene conto, a tenere in scacco per giorni le forze dell'ordine e a scomodare perfino i servizi segreti.

RipreseModifica

Il film è ambientato in Piemonte, segnatamente a Meina (luogo di sepoltura del Cuccia) e a Condove in Val di Susa, sede del nascondiglio dei due rapitori

Molte riprese sono state eseguite nei comuni valsusini di San Giorio di Susa, Bussoleno e Susa.

DistribuzioneModifica

Il film, prodotto da Luna Rossa Cinematografica/On My Own e distribuito da Mikado Film, è uscito nelle sale italiane il 20 marzo del 2009.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema