L'uomo gallo è un film del 2011 diretto da Dario D'Ambrosi.

L'uomo gallo
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2011
Durata80 min
Generedrammatico
RegiaDario D'Ambrosi
SoggettoDario D'Ambrosi
SceneggiaturaDario D'Ambrosi
Casa di produzioneAssociazione Teatro Patologico
Distribuzione in italianoMediaplex Italia
FotografiaAndrea Locatelli
MontaggioGino Bartolini
MusicheFrancesco Santalucia
ScenografiaFrancesco Frigeri
CostumiMaurizio Millenotti
Interpreti e personaggi

Il film si ispira ad un fatto tragico realmente accaduto negli anni '20 del XX secolo.[1]

Trama modifica

Un bambino handicappato, nato in una povera famiglia calabrese nella provincia di Milano d’inizio Novecento, viene rinchiuso in un pollaio a razzolare con le galline. Crescerà identificandosi come un gallo. Successivamente viene rinchiuso in un ospedale psichiatrico dove comprende di non essere un animale. Nell'ospedale conosce altri pazienti ognuno con i propri sintomi psicotici, uomini e donne ormai emarginati dalla società. Saranno gestiti da un dottore ed un’infermiera con profondi segni di squilibrio ben celati, ma forse più gravi dei loro stessi pazienti.

Note modifica

  1. ^ L’uomo Gallo, su spiweb.it.

Collegamenti esterni modifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema