Apri il menu principale
Stemma del Ducato di Brunswick-Lüneburg

Lüneburg-Celle fu una divisione dinastica del Ducato di Brunswick-Lüneburg, nel Sacro Romano Impero. Esso esistette dal 1267 al 1705. Anche se il nome era Lüneburg, dal XV secolo la sua capitale fu Celle. È conosciuto anche con il nome di Brunswick-Celle, o semplicemente Celle.

Indice

StoriaModifica

Lüneburg venne creata quando il Ducato di Brunswick-Lüneburg venne diviso nel 1267, dal momento che il Duca Giovanni aveva forzato il fratello maggiore, il Duca Alberto, a concedergli un governo in comune. Gli ultimi discendenti della linea maschile derivata da Giovanni si estinsero nel 1369, e scoppiò una guerra di successione tra i duchi di Sassonia e la linea di Wolfenbüttel dei duchi di Brunswick-Lüneburg.

Lüneburg-Celle fu per breve tempo sotto il controllo dei duchi di Sassonia, ma divenne infine possedimento del Wolfenbüttel nel 1388. Nel 1582, il Duca Guglielmo di Lüneburg-Celle ereditò metà della Contea di Hoya, e nel 1585, l'intera Contea di Diepholz. Nel 1633, il Duca ereditò il Principato di Grubenhagen, e nel 1689, il Duca Giorgio Guglielmo acquistò il Ducato di Lauenburg. Dal 1648 in poi, Calenberg venne governata dai fratelli minori o dai nipoti dei duchi di Celle. Nel 1705, Celle venne ereditata da Giorgio Luigi, Duca di Calenberg. Celle e Calenberg rimasero permanentemente parte dell'Elettorato di Hannover.

Duchi di LüneburgModifica

Casa di Lüneburg (I)Modifica

Casa di BrunswickModifica

Casa degli AscanidiModifica

Casa di BrunswickModifica

Casa di Lüneburg (II)Modifica

Interregno
Interregno

Dal 1705 Celle e Calenberg vennero unite nello stato di Hannover sotto il controllo di Giorgio Luigi, nipote di Giorgio Guglielmo.

BibliografiaModifica

  • Wilhelm Havemann: Geschichte der Lande Braunschweig und Lüneburg. 3 Bände. Nachdruck. Hirschheydt, Hannover 1974/75, ISBN 3-7777-0843-7 (Originalausgabe: Verlag der Dietrich'schen Buchhandlung, Göttingen 1853-1857) (in tedesco)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN239877272 · GND (DE4036514-1 · WorldCat Identities (EN239877272