Laḫamu

dea mesopotamica delle acque.

Laḫamu è una dea mesopotamica.

GenealogiaModifica

Presso i babilonesi è la figlia primogenita di Apsû e Tiāmat e la sposa di Laḫmu, con cui genera Anšar e Kišar. Presso i sumeri, invece, i Lahama erano divinità delle acque, appartenenti ad Enki.[1]

caos primordiale
Apsû
Tiāmat
Laḫmu
Laḫamu
...
...
Anšar
Kišar
Enki/Ea
An/Anu
Antu
42...
Asaru
Asarualim
Asarualimnunna
Asaruludu
Enki
Namru
Namtillaku
Tutu
Marduk
Kingu
Argilla
Arco del Cielo
Umanità
Ṣarpanītum
Uomo
Nabu
Tashmetum

IconografiaModifica

È raffigurata come un drago o come un drago con la testa di donna[senza fonte]

NoteModifica

  1. ^ Manfred Lurker, Dizionario di Angeli Demoni e Dèi, Dizionari Piemme, 1994, p. 588.

Voci correlateModifica

  Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Mitologia