La Provincia

quotidiano italiano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi La Provincia (disambigua).
La Provincia
StatoItalia Italia
Linguaitaliano
Periodicitàquotidiano
Generestampa locale
Formatoberliner
Fondazione1892
Inserti e allegati
  • L'Ordine (domenica)
  • Imprese & Lavoro (lunedì)
  • Diogene (martedì)
  • Salute & Benessere (mercoledì)
  • Tess (trimestrale)
SedeVia P. Paoli, 21 – 22100, Como
EditoreSesaab
Tiratura51 674 (aprile 2008)
Diffusione cartaceaProvincie di Como, Lecco e Sondrio
DirettoreDiego Minonzio
Redattore capoFrancesco Angelini
Sito webwww.laprovincia.it/
 

La Provincia è un quotidiano a diffusione locale fondato nel 1892 a Como da Luigi Massuero.

Le edizioniModifica

Il giornale ha tre edizioni:

  • La Provincia (edizione di Como)
  • La Provincia di Lecco (edizione di Lecco) - pubblicata dal 1988
  • La Provincia di Sondrio (edizione di Sondrio) - pubblicata dal 1998

A queste edizioni si è aggiunta, nel 2005, La Provincia di Varese (edizione di Varese), che si è poi resa autonoma nel 2013 e che ha chiuso i battenti nel 2017.

Inserti e allegatiModifica

Dal luglio del 1999 la redazione valtellinese cura anche La Provincia di Sondrio - Settimanale il sabato in edicola.

Dal 2013 viene pubblicato il supplemento settimanale culturale L'Ordine, curato da Pietro Berra, che esce il sabato con l'edizione di Sondrio e la domenica con quella di Como.

Ogni settimana vengono pubblicati altri tre inserti: Imprese & Lavoro (lunedì), curato da Enrico Marletta; Diogene dedicato al mondo del volontariato e del terzo settore (martedì), a cura di Paolo Moretti; Salute & Benessere (mercoledì), a cura di Michele Sada.

Al quotidiano è abbinata anche la rivista trimestrale di moda Tess.

StoriaModifica

Dall'11 maggio 2008, tutte le quattro edizioni de La Provincia, seguendo una tendenza generalizzata della stampa italiana, cambiano formato, diventando berliner. Oltre alla riduzione delle dimensioni, si registra l'inserimento del colore in tutte le pagine - soprattutto quelle dedicate alla pubblicità, che hanno tolto spazio agli articoli dei giornalisti - ed un rinnovamento totale della veste grafica. Dal 2010 La Provincia è consultabile anche attraverso l'iPad. La seconda testata a passare anche sul dispositivo elettronico è La Provincia di Varese, il primo febbraio 2011.

Il 24 dicembre 2013, l'edizione varesina del quotidiano "La Provincia" è diventata autonoma: è stata infatti acquisita dalla società La Provincia Editoriale di Varese, mentre la Sesaab è rimasta come socio di minoranza della nuova azienda editrice, continuando a fornire al giornale di Varese le pagine nazionali e parte di quelle culturali e sportive. Questa edizione ha cessato le pubblicazioni nel 2017.

DirettoriModifica

  • Luigi Massuero (1892-1914)
  • Serafino Biondi (1914-1919)
  • Luigi Rovelli (1919-1921)
  • Serafino Biondi (1921-1933)
  • Silvio Maurano (1933-1940)
  • Gaspare Squadrilli (1940-1943)
  • nel corso del 1943 si succedono: Giuseppe Biondi,Carlo Rivolta, Carlo Ciucci e Carlo Donin
  • Giorgio Aiazzi (1943-1945)
  • Pino Tocchetti (1946-1949)
  • Luigi Pozzali (1950-1963)
  • Guido Gamberini (1963-1965)
  • Gianni De Simoni (1965-1984)
  • Sergio Carlesi (1984-1987)
  • Sergio Gervasutti (1987-1992)
  • Wladimiro Dan (1992-1994)
  • Gigi Dario (1995-1997)
  • Alessandro Sallusti (1997-1999)
  • Gigi Riva (1999-2002)

Responsabili di edizioneModifica

Edizione di LeccoModifica

Edizione di SondrioModifica

  • Luca Begalli

DiffusioneModifica

Anno Copie vendute
2008 40 669
2007 42 305
2006 42 160
2005 40 801
2004 41 703
2003 41 262
2002 41 681
2001 43 337
2000 43 413
1999 42 275
1998 40 451
1997 39 422
1996 39 689

Dati Ads - Accertamenti Diffusione Stampa

Archivi bibliotecariModifica

Il giornale è conservato rilegato e microfilmato dalla biblioteca Comunale Centrale di Milano e Comunale di Como, dove è possibile riprodurre il giornale sia su carta che in formato elettronico.

NoteModifica

  1. ^ f.angelini, "La Provincia": nuovo direttore Il comunicato dell'editore, su La Provincia, 1º luglio 2011. URL consultato il 14 maggio 2020 (archiviato il 10 aprile 2019).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria