La battaglia dimenticata

film sulla guerra del 2020

La battaglia dimenticata (De Slag om de Schelde), è un film del 2020 diretto da Matthijs van Heijningen Jr., il quale racconta la battaglia della Schelda avvenuta nel 1944.

La battaglia dimenticata
Titolo originaleDe Slag om de Schelde
Lingua originaleolandese, inglese, tedesco,
Paese di produzionePaesi Bassi, Belgio, Lituania
Anno2020
Durata124 min
Rapporto2,35:1
Genereguerra, drammatico
RegiaMatthijs van Heijningen Jr.
SceneggiaturaPaula van der Oest, Jesse Maiman
ProduttoreAlain de Levita, Paula van der Oest, Mark van Eeuwen
Casa di produzioneLevitate Film, Caviar Films
Distribuzione in italianoNetflix
FotografiaLennert Hillege
MontaggioMarc Bechtold
MusicheEmilie Levienaise-Farrouch

TramaModifica

Il film è ambientato in Zelanda durante l'occupazione dai tedeschi nell'ottobre del 1944 in seguito allo sbarco in Normandia. Teuntje Visser lavora nell'ufficio del sindaco collaborazionista. Inizialmente lei e suo padre (un dottore) erano apolitici, il padre offriva assistenza sanitaria sia ai civili che ai soldati tedeschi. Tuttavia, il fratello minore di Teuntje, Dirk, un diciassettenne che si era da poco unito alla resistenza olandese li coinvolge loro malgrado nella sua attività. Durante il passaggio di un convoglio tedesco di ritorno dal fronte Dirk sta scattando delle foto, quando un soldato tedesco infastidito dal ragazzo prende la sua macchina fotografica e la getta a terra: pochi secondi dopo questa viene schiacciata da un camion. Dalla rabbia Dirk scaglia una pietra contro il finestrino di un camion, colpisce l'autista facendolo sbandare contro due soldati che stavano camminando e tutti e tre rimangono uccisi.

In seguito all'accaduto, il comandante tedesco in Zelanda, il maggiore Berghof, arresta tre membri della resistenza che saranno fucilati se il colpevole non si farà avanti. Berghof, che sembra sospettare di Dirk fin dall'inizio, fa in modo che lo stesso Dirk si costituisca di sua iniziativa, nonostante le preoccupazioni della sorella e del padre. Dopo l'arresto di Dirk, Teuntje e il padre vanno a discutere da Berghof per raggiungere un compromesso, il quale però non verrà rispettato. Di fatto Dirk in prigione viene torturato per costringerlo a rivelare i nomi dei membri della resistenza che alla fine verranno tutti arrestati e fucilati, tranne uno che riesce a fuggire.

Nel frattempo, Marinus van Staveren, un volontario olandese che si arruola nelle Waffen-SS, viene riassegnato dal fronte orientale per servire come segretario di Berghof e traduttore occasionale. Marinus diventa sempre più disilluso dalle tattiche pesanti utilizzate dai nazisti, come ad esempio lo sterminio degli ebrei. Egli simpatizza con Teuntje e suo padre mentre assiste alla negoziazione tra loro due e Berghof per ottenere una sentenza più mite nei confronti di Dirk. Inizialmente il comandante sembra accogliere questa richiesta ma alla fine ordinerà ai suoi uomini l'esecuzione. Marinus cerca di passare segretamente questa informazione a Teuntje ma viene avvistato da un ufficiale tedesco che riferisce subito l'incontro tra i due a Berghof. Come punizione, viene selezionato per far parte del plotone d'esecuzione di Dirk e dei membri della resistenza, dopodiché viene rimandato al fronte.

Dopo la morte di Dirk Teuntje viene a sapere che Dirk stava segretamente fotografando alcune postazioni d'artiglieria tedesca lungo il fiume Schelda. Inoltre scopre che la sua migliore amica di nome Janna è un membro della resistenza e la convince ad aiutarla. Lavorando in Municipio riesce a trafugare una mappa che rappresenta le maree nel canale. Successivamente le due amiche hanno il compito di contrabbandare la mappa e le fotografie di Dirk alle truppe alleate che avanzano sull'isola di Walcheren.

Altrove, un reggimento aviotrasportato della Royal Air Force composto dal pilota sergente Will Sinclair, dal capitano Tony Turner e dal sergente maggiore MacKay si ritrova separato dai propri compagni dopo che il loro aliante, l'Airspeed Horsa si schianta in un estuario allagato in Zelanda durante l'operazione Market Garden. Turner è rimasto ferito durante l'incidente. Dopo aver guadato le paludi si rifugiano in una casa ma vengono attaccati dai soldati tedeschi. Le truppe aviotrasportate britanniche, dopo molte peripezie e la morte di Turner, si uniscono ai soldati dell'Canadian Army, per avanzare sull'isola di Walcheren.

Prima della battaglia della strada di Walcheren, Teuntje viene catturata mentre aiuta Janna a fuggire su una barca con mappa e foto. Nella fuga Janna viene colpita, ma riesce comunque ad arrivare tra le linee alleate. Successivamente, dopo aver consegnato le foto, muore. Marinus prende parte alla difesa tedesca dell'isola di Walcheren mentre Sinclair partecipa all'assalto alleato. Entrambi i due schieramenti subiscono molte perdite ma le forze alleate alla fine riescono a prevalere. Marinus a questo punto decide di abbandonare le forze tedesche. Durante la battaglia, Sinclair e Marinus si ritrovano l'uno di fronte all'altro ma i due decidono di lasciarsi andare.

Verso la fine della battaglia, Marinus uccide un soldato tedesco mentre stava per giustiziare Teuntje, che era tenuta prigioniera. Marinus viene colpito mortalmente al petto durante la lotta. Teuntje mentre cerca di curare le ferite di Marinus lo ringrazia per averle salvato la vita. Sinclair e altri soldati alleati, dopo esser riusciti ad avanzare, si ritrovano di fronte Teuntje che si prende cura del ferito Marinus, il quale però muore. Teuntje viene liberata dagli Alleati e se ne va.

Il film alla fine menziona la vittoria degli Alleati sulla Strada di Walcheren (In Inglese Battle of Walcheren Causeway), la quale ha permesso di inviare rinforzi ad Anversa per liberarla, consentendo agli Alleati una rotta marittima ma soprattutto permetterà di attuare la liberazione dei Paesi Bassi avvenuta il 5 maggio 1945.

Personaggi ed interpretiModifica

  • Marinus van Staveren interpretato da Gijs Blom: un soldato olandese che si è unito alla causa nazista.
  • William Sinclair interpretato da Jamie Flatters: un pilota di alianti inglese.
  • Teuntje Visser interpretata da Susan Radder: una donna zelandese che si unirà alla resistenza olandese.
  • Dott. Visser interpretato da Jan Bijvoet: dottore e padre di Teuntje e Dirk.
  • Tony Turner interpretato da Tom Felton: capitano e pilota di alianti inglese.
  • Henk Schneijder interpretato da Coen Bril: soldato inglese.
  • John interpretato da Theo Barklem-Biggs: soldato inglese.
  • Nigel interpretato da Scott Reid: soldato inglese.
  • Janna interpretata da Marthe Schneider: una donna che fa parte della resistenza.
  • Dirk Visser interpretato da Ronald Kalter: il fratello minore di Teuntje che si è unito alla resistenza.
  • Oberst Berghof interpretato da Justus von Dohnányi: comandante tedesco delle truppe dell'Asse in Zelanda.
  • Pim den Oever interpretato da Mark van Eeuwen: ufficiale tedesco.
  • Capitano Sinclair interpretato da Richard Dillane: padre di William e capitano della Royal Air Force.
  • Sergente Mackay interpretato da Gordon Morris: sergente maggiore inglese.

ProduzioneModifica

SviluppoModifica

Matthijs van Heijningen Jr. ha diretto il film. Alain de Levita, Paula van der Oest e Mark van Eeuwen sono stati i produttori. Evangelische Omroep, Nederlandse Publieke Omroep e Caviar hanno aderito al progetto come co-produttori. Il film ha ricevuto finanziamenti da CoBo, Netherlands Film Fund, Flemish Audiovisual Fund e Belgian Tax Shelter. È stato anche annunciato che a novembre 2019, Netflix avrebbe co-prodotto La battaglia dimenticata, diventando a tutti gli effetti il primo film olandese ad essere distribuito sulla piattaforma.[1]

RipreseModifica

Con un budget di circa 14 milioni di euro, è il secondo film olandese più costoso realizzato dopo Black Book del 2006.[2] È stato girato principalmente in olandese, inglese e tedesco. La fotografia principale del film è iniziata in Lituania. Ma di fatto le riprese sono state girate anche in Zelanda nei Paesi Bassi e in Belgio. Le località riprese nei Paesi Bassi comprendevano Middelburg e Flessinga. Alcune sequenze della battaglia furono girate a Limburgo e a Sint-Truiden.[3][4]

PromozioneModifica

Il primo trailer è stato pubblicato a novembre 2020.[5][6]

DistribuzioneModifica

L'anteprima del film ha avuto luogo a Flessinga il 14 dicembre 2020.[7] In origine era prevista una distribuzione teatrale nei Paesi Bassi pochi giorni dopo, ma è stata posticipata al 5 giugno 2021.[8][9] Evangelische Omroep ha trasmesso il film in televisione il 24 dicembre 2021,[10] mentre digitalmente è recuperabile su Netflix dal 15 ottobre 2021.[11]

Il film si è classificato al terzo posto nella lista dei film più visti nei Paesi Bassi nel 2021 con poco più di 507,000 spettatori.[12] È stato il film olandese più visto della lista, dietro a No Time to Die e Fast & Furious 9, rispettivamente al primo e al secondo posto.[12]

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

La battaglia dimenticata ha incassato complessivamente 6 milioni di dollari in tutto il mondo. Durante il suo weekend di apertura ha incassato 442,049 di dollari nei Paesi Bassi.[13]

CriticaModifica

Su Rotten Tomatoes (basandosi su 7 recensioni) il film ha ottenuto una percentuale di approvazione del 100% con un voto medio di 8.1 su 10.[14]

High on Films dice: "Non saltare le scene del film, perché La battaglia dimenticata è un film di guerra che funziona"; il film copre un conflitto della seconda guerra mondiale che "di certo raramente ha fatto parte delle discussioni post-guerra.[15] Mentre con la recensione di Decider, che raccomanda la visione del film (in originale "Stream it or Skip it"), dice che: "La battaglia dimenticata si avvicina alla realizzazione di una guerra epica sia esteticamente che emozionalmente, mantenendo l'attenzione sui tre personaggi completamente differenti l'uno dall'altro al centro, destinati ad incontrarsi in guerra.[16]

RiconoscimentiModifica

La battaglia dimenticata ha vinto il premio Platinum Film per il suo successo al botteghino.[17]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Stewart Clarke, Netflix Boards Its First Dutch Film, War Movie ‘The Battle of the Scheldt’, su Variety, 11 novembre 2019. URL consultato il 21 ottobre 2021.
  2. ^ (EN) Victoria Séveno, The Forgotten Battle: One of the most expensive Dutch films ever made, su IamExpat, 13 dicembre 2020. URL consultato il 21 ottobre 2021.
  3. ^ (EN) Arka Mukhopadhyay, Where Was The Forgotten Battle Filmed?, su The Cinemaholic, 15 ottobre 2021. URL consultato il 21 ottobre 2021.
  4. ^ (EN) The forgotten battle, su Pavillon du Zoute.
  5. ^ (NL) Eerste trailer De Slag om de Schelde is adembenemend, su RTL Nieuws, 16 novembre 2020. URL consultato il 21 ottobre 2021.
  6. ^ September Film Distribution, DE SLAG OM DE SCHELDE - Officiële NL trailer, 16 novembre 2020. URL consultato il 21 ottobre 2021.
  7. ^ (NL) Levitate, De Slag om de Schelde de hele dag door vertoond op maandag 14 december in CineCity, Vlissingen., su Levitate, 10 dicembre 2020. URL consultato il 21 ottobre 2021.
  8. ^ (NL) Slag om de Schelde komt zo snel mogelijk uit, su RTL Boulevard, 6 gennaio 2021. URL consultato il 21 ottobre 2021.
  9. ^ (NL) Première De Slag om de Schelde : Fotoreportage, su Bios Agenda. URL consultato il 21 ottobre 2021.
  10. ^ (NL) EO zendt op kerstavond Slag om de Schelde uit, su myprivacy.dpgmedia.nl. URL consultato il 9 ottobre 2022.
  11. ^ Sara Susanna, The Forgotten Battle, Tom Felton nel poster del nuovo film di guerra targato Netflix, su Everyeye Cinema, 15 ottobre 2021. URL consultato il 9 ottobre 2022.
  12. ^ a b (NL) Arnold le Febre, 2021 was historisch slecht jaar voor bioscopen en filmtheaters, su Entertainment Business, 11 gennaio 2022. URL consultato il 9 ottobre 2022.
  13. ^ The Forgotten Battle (2020), su Box Office Mojo. URL consultato il 29 ottobre 2021.
  14. ^ (EN) The Forgotten Battle (2020), su Rotten Tomatoes. URL consultato il 12 novembre 2021.
  15. ^ (EN) Arnav Srivastav, Review: The Forgotten Battle, on Netflix is a Triumphant War film, su High On Films, 16 ottobre 2021. URL consultato il 24 ottobre 2021.
  16. ^ (EN) Johnny Loftus, Stream It Or Skip It: ‘The Forgotten Battle’ on Netflix, A Dutch War Film With Some Personal Points Of View, su Decider, 16 ottobre 2021. URL consultato il 24 ottobre 2021.
  17. ^ (NL) Platina Film voor DE SLAG OM DE SCHELDE, su Nederlands Film Festival, 9 agosto 2021. URL consultato il 9 ottobre 2022.

Collegamenti esterniModifica