La disoccupazione e il terzo capitalismo

La disoccupazione e il terzo capitalismo è un libro-intervista scritto a quattro mani da Paolo Savona, docente di politica economica, e Gianni Pasquarelli, ex direttore generale della Rai, in cui si affronta la spinosa tematica della disoccupazione, ricca di paradossi e contraddizioni.

La disoccupazione e il terzo capitalismo
AutorePaolo Savona e Gianni Pasquarelli
1ª ed. originale1997
GenereSaggio
SottogenereDivulgazione scientifica
Lingua originaleitaliano

DescrizioneModifica

Savona, intervistato da Pasquarelli, cerca di chiarire le cause che tendono a ingrossare le file dei disoccupati, nonostante aumentino sia il reddito sia gli utili delle aziende. Inoltre, gli autori analizzano i rischi di una automazione esasperata e i pericoli di una concorrenza sleale da parte dei paesi emergenti, che sono in grado di produrre con costi del lavoro bassissimi.

Savona, rispondendo a Pasquarelli, inoltre introduce il lettore nel mondo del "terzo capitalismo", che è ormai già iniziato, spiegando quali dovrebbero essere le condizioni, i ruoli, i compiti e gli impegni sia del mondo imprenditoriale-finanziario sia della classe politica-amministrativa.

Nell'ultima parte del libro, gli autori presentano una rassegna di nuovi possibili mestieri che potrebbero diffondersi a macchia d'olio.

IndiceModifica

  1. Il terzo capitalismo
  2. La disoccupazione: un doloroso rompicapo
  3. La concorrenza... sleale dei paesi poveri
  4. Il declino della politica

EdizioniModifica

  • Paolo Savona, La disoccupazione e il terzo capitalismo, Sperling & Kupfer, 1997, pp.119 , cap. 4.

Voci correlateModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura