La ferrovia sotterranea (miniserie televisiva)

miniserie televisiva statunitense del 2021 creata da Barry Jenkins
La ferrovia sotterranea
The Underground Railroad.jpg
Logo originale della miniserie
Titolo originaleThe Underground Railroad
PaeseStati Uniti d'America
Anno2021
Formatominiserie TV
Generedrammatico, storico, ucronico
Puntate10
Durata593 min (totale)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9, 2,39:1
Crediti
IdeatoreBarry Jenkins
RegiaBarry Jenkins
Soggettodal romanzo di Colson Whitehead
SceneggiaturaBarry Jenkins, Jacqueline Hoyt, Nathan C. Parker
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaJames Laxton
MontaggioJoi McMillon, Alex O'Flinn
MusicheNicholas Britell
ScenografiaMark Friedberg
CostumiCaroline Eselin
Effetti specialiBruno Van Zeebroeck
ProduttoreRichleigh Heagh
Produttore esecutivoBarry Jenkins, Adele Romanski, Mark Ceryak, Brad Pitt, Dede Gardner, Jeremy Kleiner, Colson Whitehead, Richard Heus, Jacqueline Hoyt
Casa di produzionePlan B Entertainment, Pastel Productions, Big Indie Pictures, Amazon Studios
Prima visione
Distribuzione originale
Data14 maggio 2021
DistributorePrime Video
Distribuzione in italiano
Data14 maggio 2021
DistributorePrime Video

La ferrovia sotterranea (The Underground Railroad) è una miniserie televisiva statunitense del 2021 creata e diretta da Barry Jenkins.

È l'adattamento televisivo dell'omonimo romanzo del 2016 scritto da Colson Whitehead.[1]

TramaModifica

Una storia di finzione di persone che tentano una fuga dalla schiavitù negli Stati Uniti meridionali del XIX secolo, utilizzando un elemento chiave che impiega lo stile letterale del realismo magico. Cora, una ragazza schiavizzata della Georgia, si unisce al giovane Caesar per viaggiare sul treno sotterraneo verso la libertà.[2]

PuntateModifica

Titolo originale Titolo italiano Pubblicazione
1 Chapter 1: Georgia Capitolo uno - Georgia 14 maggio 2021
2 Chapter 2: South Carolina Capitolo due - Carolina del Sud
3 Chapter 3: North Carolina Capitolo tre - Carolina del Nord
4 Chapter 4: The Great Spirit Capitolo quattro - Il grande spirito
5 Chapter 5: Tennessee – Exodus Capitolo cinque - Tennessee - Esodo
6 Chapter 6: Tennessee – Proverbs Capitolo sei - Tennessee - Proverbi
7 Chapter 7: Fanny Briggs Capitolo sette - Fanny Briggs
8 Chapter 8: Indiana Autumn Capitolo otto - Indiana - Autunno
9 Chapter 9: Indiana Winter Capitolo nove - Indiana - Inverno
10 Chapter 10: Mabel Capitolo dieci - Mabel

Personaggi e interpretiModifica

PrincipaliModifica

  • Cora Randall, interpretata da Thuso Mbedu, doppiata da Elena Perino.
    Giovane schiava della Georgia.
  • Homer, interpretato da Chase W. Dillon, doppiato da Valeriano Corini.
    Assistente di Ridgeway.
  • Arnold Ridgeway, interpretato da Joel Edgerton (adulto) e da Fred Hechinger (giovane), doppiato da Simone D'Andrea (adulto) e da Alex Polidori (giovane).
    Cacciatore di schiavi.
  • Ridgeway Senior, interpretato da Peter Mullan, doppiato da Giovanni Petrucci.
    Fabbro e padre di Arnold.
  • Fanny Briggs/Grace, interpretata da Mychal-Bella Bowman, doppiata da Alessandra Cannavale.
    Ragazzina costretta a vivere reclusa nella soffitta della casa dei Wells.
  • Mabel, interpretata da Sheila Atim, doppiata da Virginia Brunetti.
    Madre di Cora.

RicorrentiModifica

  • Caesar Garner, interpretato da Aaron Pierre, doppiato da Fabrizio De Flaviis.
    Compagno di Cora che fugge dalla piantagione insieme a lei.
  • Terrance Randall, interpretato da Benjamin Walker, doppiato da Gabriele Sabatini.
    Proprietario della piantagione nella quale lavorano Cora e Caesar.
  • James Randall, interpretato da Justice Leak, doppiato da Andrea Moretti.
    Fratello di Terrance.
  • Martin Wells, interpretato da Damon Herriman, doppiato da Stefano Brusa.
    Abolizionista e capostazione della Carolina del Nord che nasconde Cora nella soffitta di casa sua.
  • Ethel Wells, interpretata da Lily Rabe, doppiata da Selvaggia Quattrini.
    Moglie di Martin.
  • Royal, interpretato da William Jackson Harper.
    Interesse amoroso di Cora.
  • Mingo, interpretato da Chukwudi Iwuji, doppiato da Andrea Lavagnino.
    Fratello di Royal.
  • John Valentine, interpretato da Peter de Jersey.
    Proprietario di una tenuta e di un vigneto nell'Indiana, nella quale Cora vi si stabilisce.
  • Gloria Valentine, interpretata da Amber Gray, doppiata da Perla Liberatori.
    Moglie di John.
  • Prideful, interpretato da Lucius Baston.
    Schiavo che lavora nella piantagione dei Randall.
  • Chandler, interpretato da Owen Harn, doppiato da Luca Graziani.
  • Olivia, interpretata da Bri Collins.
    Moglie di Ellis.
  • Red, interpretato da Ryan James.
    Amico di Royal che lo aiuta a liberare Cora da Ridgeway nel Tennessee.
  • Sam, interpretato da Will Poulter, doppiato da Manuel Meli.
    Fotografo della Carolina del Sud e amico di Cora e Caesar.
  • Jasper, interpretato da Calvin Leon Smith.
    Bracciante della Florida catturato da Ridgeway.
  • Mack, interpretato da IronE Singleton.
    Figlio di un liberto impiegato da Ridgeway Senior. Arnold lo persuade a saltare in un pozzo ma rimane zoppo a vita.
  • Ellis, interpretato da Marcus "MJ" Gladney Jr., doppiato da Danny Francucci.
    Giovane macchinista di un treno che trasporta merci.
  • Giudice Smith, interpretato da Cullen Moss.
  • Tom Hardman, interpretato da Jim Klock.

PromozioneModifica

Il primo teaser trailer della miniserie è stato diffuso il 19 ottobre 2020 dal regista Barry Jenkins sul suo profilo Twitter.[3]

DistribuzioneModifica

La miniserie è stata distribuita sulla piattaforma streaming on demand Prime Video[1] il 14 maggio 2021.[4]

AccoglienzaModifica

CriticaModifica

Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes la miniserie ottiene il 94% delle recensioni professionali positive, con un voto medio di 8.80 su 10 basato su 103 critiche,[5] mentre su Metacritic ha un punteggio di 92 su 100 basato su 37 recensioni.[6]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b THE UNDERGROUND RAILROAD: IL TEASER DELLA SERIE DI BARRY JENKINS, su Movieplayer.it, 19 ottobre 2020. URL consultato il 20 ottobre 2020 (archiviato il 21 ottobre 2020).
  2. ^ (EN) Nellie Andreeva, Amazon Greenlights Barry Jenkins & Plan B's 'Underground Railroad' Limited Series With Jenkins Directing All 11 Episodes, su deadline.com, Deadline Hollywood, 5 giugno 2018. URL consultato il 12 gennaio 2022.
  3. ^ (EN) Barry Jenkins, The Underground Railroad - "Preamble", su Twitter, 19 ottobre 2020. URL consultato il 20 ottobre 2020 (archiviato il 19 ottobre 2020).
  4. ^   Amazon Prime Video, The Underground Railroad - Official Teaser Trailer, su YouTube, 25 febbraio 2021. URL consultato il 25 febbraio 2021.
  5. ^ (EN) The Underground Railroad: Limited Series, su Rotten Tomatoes. URL consultato il 12 gennaio 2022.
  6. ^ (EN) The Underground Railroad: Season 1, su Metacritic. URL consultato il 12 gennaio 2022.
  7. ^ (EN) GOLDEN GLOBE NOMINATIONS 2022: THE FULL LIST OF NOMINEES, su Rotten Tomatoes, 13 dicembre 2021. URL consultato il 14 dicembre 2021.
  8. ^ Claudia Anania, Golden Globes 2022, trionfano Il potere del cane e West Side Story. Tutti i vincitori, su Best Movie, 10 gennaio 2022. URL consultato il 10 gennaio 2022.
  9. ^ EMMY 2021: THE CROWN, THE MANDALORIAN E BRIDGERTON TRA LE NOMINATION, su Movieplayer.it, 13 luglio 2021. URL consultato il 13 luglio 2021.
  10. ^ (EN) Jacqueline Coley, AFI PICKS LICORICE PIZZA, DUNE, SQUID GAME AND TED LASSO AS THE BEST OF 2021., su Rotten Tomatoes, 9 dicembre 2021. URL consultato il 9 dicembre 2021.
  11. ^ Valentina D'Amico, GOTHAM AWARDS 2021: THE LOST DAUGHTER E PASSING GUIDANO LE NOMINATION, su Movieplayer.it, 22 ottobre 2021. URL consultato il 22 ottobre 2021.
  12. ^ Valentina D'Amico, GOTHAM AWARDS 2021: QUATTRO PREMI PER THE LOST DAUGHTER DI MAGGIE GYLLENHAAL TRA CUI MIGLIOR FILM, su Movieplayer.it, 30 novembre 2021. URL consultato il 30 novembre 2021.
  13. ^ TCA AWARD 2021: TED LASSO GUIDA CON CINQUE NOMINATION, su Movieplayer.it, 15 luglio 2021. URL consultato il 18 luglio 2021.
  14. ^ (EN) ‘Dune,’ ‘West Side Story’ Among Cinema Audio Society’s Sound Mixing Nominees, su The Hollywood Reporter, 25 gennaio 2022. URL consultato l'8 marzo 2022.
  15. ^ Beatrice Pagan, CRITICS CHOICE AWARDS 2022: SUCCESSION GUIDA LE NOMINATION TELEVISIVE, su Movieplayer.it, 7 dicembre 2021. URL consultato il 7 dicembre 2021.
  16. ^ Beatrice Pagan, DGA AWARD 2022: TRA LE NOMINATION JANE CAMPION, STEVEN SPIELBERG E KENNETH BRANAGH, su Movieplayer.it, 27 gennaio 2022. URL consultato il 28 gennaio 2022.
  17. ^ Laura Silvestri, DGA AWARDS 2022, TRIONFA JANE CAMPION PER IL POTERE DEL CANE: TUTTI I VINCITORI, su Movieplayer.it, 13 marzo 2022. URL consultato il 14 marzo 2022.
  18. ^ (EN) Erik Pedersen, Golden Reel Awards: Sound Editors Crank Up Nominations For 69th Annual Ceremony, su Deadline Hollywood, 24 gennaio 2022. URL consultato l'8 marzo 2022.
  19. ^ (EN) Anthony D'Alessandro e Jill Goldsmith, Film Independent Spirit Awards Nominations: ‘Zola’, ‘A Chiara’, ‘C’mon C’mon’, ‘The Lost Daughter’, ‘The Novice’ In Best Feature Race As A24 Sweeps Nods, su Deadline Hollywood, 14 dicembre 2021. URL consultato il 15 dicembre 2021.
  20. ^ Cristiano Bolla, Independent Spirit Awards 2022: trionfano The Lost Daughter e Squid Game. Tutti i vincitori, su Best Movie, 7 marzo 2022. URL consultato l'8 marzo 2022.
  21. ^ (EN) Erik Pedersen, PGA Awards Nominations: ‘Licorice Pizza’, ‘Don’t Look Up’, ‘Dune’, ‘King Richard’ & ‘CODA’ Among Pics Vying For Marquee Prize, su Deadline Hollywood, 27 gennaio 2022. URL consultato l'8 marzo 2022.
  22. ^ (EN) 2021 NOMINEES, su Satellite Award. URL consultato il 14 gennaio 2022.

Collegamenti esterniModifica