Apri il menu principale

La freccia insanguinata

film del 1953 diretto da Charles Marquis Warren
La freccia insanguinata
Heston-Jurado-Arrowhead.jpg
Charlton Heston e Katy Jurado nel trailer
Titolo originaleArrowhead
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1953
Durata105 min
Rapporto1.37 : 1
Generewestern
RegiaCharles Marquis Warren
Soggettodal romanzo Adobe Walls di W.R. Burnett
SceneggiaturaCharles Marquis Warren
ProduttoreNat Holt
Casa di produzioneNat Holt Productions
FotografiaRay Rennahan
MontaggioFrank Bracht
MusichePaul Sawtell
ScenografiaHal Pereira, Al Roelofs (art director)
Sam Comer, Bertram C. Granger (set decorator)
CostumiEdith Head
TruccoWally Westmore
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La freccia insanguinata (Arrowhead) è un film in Technicolor del 1953 diretto da Charles Marquis Warren.

È un western statunitense ambientato nel 1878 con Charlton Heston, Jack Palance, Katy Jurado e Brian Keith. È basato sul romanzo del 1953 Adobe Walls di W.R. Burnett.[1]

Indice

TramaModifica

ProduzioneModifica

Il film, diretto da Charles Marquis Warren su una sceneggiatura dello stesso Warren su un soggetto di W.R. Burnett, fu prodotto da Nat Holt[2] per la Nat Holt Productions[3] e girato a Brackettville, Texas, (nell'Hobbs Ranch e a Fort Clark),[4] dall'11 novembre al 5 dicembre 1952. Il titolo di lavorazione fu Adobe Walls. Il personaggio di Ed Bannon è basato in parte sull'esploratore Al Sieber, in servizio presso la cavalleria degli Stati Uniti e in particolare negli anni 1870 come capo degli esploratori presso la riserva indiana di San Carlos.[1]

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito con il titolo Arrowhead negli Stati Uniti dal 3 agosto 1953[5] al cinema dalla Paramount Pictures.[3]

Altre distribuzioni:[5]

  • in Svezia il 19 luglio 1954 (Den vita apachen)
  • in Germania Ovest il 12 ottobre 1954 (Die Bestie der Wildnis)
  • in Portogallo il 17 gennaio 1955 (O Apache Branco)
  • in Austria nel febbraio del1955 (Die Bestie der Wildnis)
  • in Finlandia il 4 febbraio 1955 (Intiaaniluopio)
  • in Danimarca il 3 giugno 1955 (Toriano - den røde barbar)
  • in Turchia nel dicembre del 1956 (Kanli ok)
  • in Brasile (O Ultimo Guerreiro)
  • in Spagna (Hoguera de odios)
  • in Francia (Le sorcier du Rio Grande)
  • in Grecia (Matomeno stiletto)
  • in Ungheria (Az apacsok nyila)
  • in Italia (La freccia insanguinata)
  • in Polonia (Grot strzaly)
  • in Jugoslavia (Odmetnik prerije)

CriticaModifica

Secondo il Morandini il film è un "western insolitamente violento per l'epoca" che può vantare una notevole ambientazione e una buona direzione degli attori.[6]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) American Film Institute, su afi.com. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  2. ^ (EN) IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  3. ^ a b (EN) IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  4. ^ (EN) IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  5. ^ a b (EN) IMDb - Distribuzioni, su imdb.com. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  6. ^ MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 18 gennaio 2014.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema