La giovinezza (De Sanctis)

La giovinezza
Altri titoliLa giovinezza: frammento autobiografico
Francesco De Sanctis ritratto.jpg
Ritratto di Francesco De Sanctis
AutoreFrancesco De Sanctis
1ª ed. originale1889
Generesaggio
Sottogenereautobiografico
Lingua originaleitaliano
AmbientazioneMorra Irpina e Napoli, 1817-1844

La giovinezza è un'autobiografia di Francesco De Sanctis (1817-1883), dettata dall'autore negli ultimi due anni di vita alla nipote Agnese, e pubblicato postumo a cura di Pasquale Villari nel 1889 col titolo La giovinezza: frammento autobiografico.

ContenutoModifica

 
Pasquale Villari
 
Il marchese Basilio Puoti
 
Camillo De Meis

La giovinezza narra la vita di Francesco De Sanctis, dalla nascita e dall'infanzia trascorsa a Morra Irpina, fino all'anno 1843 o al 1844; il testo fu dettato dall'autore stesso, pressoché cieco per una malattia agli occhi, alla nipote Agnese De Sanctis. Oltre a ricordare gli eventi esterni, il grande critico narra la sua formazione intellettuale, ossia il costituirsi delle sue idee letterarie, estetiche e politiche. Vengono ricordati i suoi maestri (lo zio Carlo, l'abate Fazzini e soprattutto il marchese Basilio Puoti) e le sue prime esperienze di insegnante.

Indice del volume
  1. Mia nonna
  2. Zio Carlo
  3. Zia Marianna
  4. Genoviefa
  5. L'abate Fazzini
  6. Domenico Cicirelli
  7. L'abate Garzia
  8. Il Marchese Puoti
  9. Cose di casa
  10. La crisi
  11. Solo
  12. Il colera
  13. Zio Carlo e Zio Peppe
  14. Casi fortunati
  15. Il Collegio militare e il Caffè del gigante
  16. La scuola al Vico Bisi
  17. Le lezioni di grammatica
  18. Letture e composizioni
  19. Malattie reali e immaginarie
  20. Impressioni politiche. zio Peppe
  21. Cose di lingua
  22. Reminiscenze. Agnese
  23. Lo stile
  24. Camillo De Meis e la mia scuola
  25. La rettorica
  26. La lirica
  27. La scuola. Proposta di matrimonio. Il marchese e i giornali
  28. Il genere narrativo

Storia editorialeModifica

L'opera è l'inizio di una autobiografia rimasta incompiuta e che, nelle intenzioni di Francesco De Sanctis, avrebbe dovuto intitolarsi Ricordi[1] oppure Memorie[2][3]. Il titolo La giovinezza: frammento autobiografico le fu attribuito da Pasquale Villari, il primo curatore, il quale aveva ricevuto i quaderni originali dalla vedova di Francesco De Sanctis. I quaderni originali andarono perduti. Tuttavia, l'autografo di Agnese De Sanctis con i primi dieci capitoli fu ritrovato nel 1958 da Gennaro Savarese, il quale poté eliminare le varianti introdotte dal Villari e preparare un'edizione critica per l'editore Einaudi[1].

EdizioniModifica

  • La giovinezza di Francesco De Sanctis: frammento autobiografico; pubblicato da Pasquale Villari, Napoli: Morano, 1889, XIX, 386 p.
  • La giovinezza: frammento autobiografico; Nuova ed. interamente rifatta ed annotata a cura di Nino Cortese, Napoli: A. Morano, 1930, VI, 298 p.
  • La giovinezza: frammento autobiografico; a cura di Giovanni Ferretti, Bologna: Zanichelli, 1935, 316 p.
  • La giovinezza: frammento delle memorie; a cura di Francesco Flora, Coll. Biblioteca scolastica di classici italiani, Firenze: Sansoni, 1940, 207 p.
  • La giovinezza: frammento autobiografico; con introduzione e note di Luigi Russo, Firenze: Le Monnier, 1941, XL, 271 p.
  • La giovinezza; introduzione di Daniele Mattalia; revisione del testo a cura di Carlo Cordié, Coll. I classici del Filarete, Milano: Aldo Martello, 1946, XVI, 256 p.
  • La giovinezza: memorie postume seguite da testimonianze biografiche di amici e discepoli; a cura di Gennaro Savarese, Coll. Opere di Francesco De Sanctis n. 1, Torino: Einaudi, 1961, XLVIII, 585 p.
  • Memorie, lezioni e scritti giovanili, Vol. I: La giovinezza e gli studi hegeliani; a cura di Franz Brunetti, Coll. Scrittori d'Italia n. 223, Bari: G. Laterza e f., 1962, 324 p.
  • La giovinezza; a cura di R. Tosto, Coll. Piccola biblioteca Sansoni, Narratori moderni n. 14, Firenze: Sansoni, 1966, 223 p.
  • La giovinezza; a cura di Elio Gioanola, Coll. Scrittori italiani, Milano: Marzorati, 1969, 209 p.
  • La giovinezza; a cura di Gilberto Finzi, Milano: Garzanti, 1981, XXX, 235
  • La giovinezza: ricordi; a cura di Gennaro Savarese, Coll. Archivio del romanzo n. 4, Napoli: Guida, 1983, ISBN 88-7042-129-5
  • La giovinezza: ricordi; a cura di Dante Della Terza, Atripalda: Mephite, 2006, ISBN 88-88655-67-0

NoteModifica

  1. ^ a b Gennaro Savarese, «Introduzione». In: Francesco De Sanctis, La giovinezza: memorie postume seguite da testimonianze biografiche di amici e discepoli, Torino: Einaudi, 1961
  2. ^ Lettera di Francesco De Sanctis a Bruto Amante del 13 dicembre 1881
  3. ^ Lettera di Francesco De Sanctis a Camillo De Meis del 6 ottobre 1883

BibliografiaModifica

  • Mario Sansone, «Giovinezza (La)». In: Dizionario Bompiani delle opere e dei personaggi, vol. IV (Fav-Isa), p. 3951, Milano: Corriere della Sera, 2005, ISSN 1825-7887 (WC · ACNP)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura