La morte bussa due volte

film del 1969 diretto da Harald Philipp
La morte bussa due volte
La morte bussa due volte - Fabio Testi e Ini Assmann.png
Fabio Testi e Ini Assmann in una scena
Titolo originaleBlonde Köder für den Mörder
Lingua originaletedesco
Paese di produzioneGermania Ovest, Italia
Anno1969
Durata95 min
Rapporto1,66:1
Generethriller
RegiaHarald Philipp
SoggettoMax Pierre Schaeffer (romanzo "Falle für einsame Herzen"), Sergio Garrone
SceneggiaturaMario di Nardo, Sergio Garrone, Harald Philipp
Casa di produzioneMaris Film, PAC
Distribuzione in italianoPAC
FotografiaClaudio Racca
MontaggioAlfred Srp
MusichePiero Umiliani
ScenografiaNicola Tamburro
CostumiIna Stein
TruccoIngrid Marie Thier, Anchise Pieralli
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La morte bussa due volte (Blonde Köder für den Mörder) è un film del 1969 diretto da Harald Philipp.

TramaModifica

Una rissa tra un uomo e una donna viene osservata da due testimoni. L'indomani la poverina è trovata morta. Ma i due non parleranno, anche perché pensano di ricattare il litigante maschio, personaggio importante e danaroso. Ci provano, ma ci rimettono tutti la pelle.

ProduzioneModifica

Il film è stato girato in Italia; gli interni negli stabilimenti Pisorno di Tirrenia,[1] mentre gli esterni a Quercianella (la villa di Francesco Valverde), Rosignano Marittimo (il locale Estrella), Pisa (Grand Hotel), e Roma.[2]

DistribuzioneModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema