Apri il menu principale

La notte dell'anatra vivente

La notte dell'anatra vivente
NotteAnatraVivente.png
Titolo originaleThe Night of the Living Duck
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1988
Durata7 min
Rapporto1.37:1
Genereanimazione, commedia, orrore
RegiaGreg Ford, Terry Lennon
SceneggiaturaGreg Ford, Terry Lennon
ProduttoreSteven S. Greene
Casa di produzioneWarner Bros.
Distribuzione in italianoWarner Bros.
MontaggioJim Champin
MusicheCarl W. Stalling, Milt Franklyn, Hal Willner
ScenografiaRobert Givens, Lin Larsen
Character designDan Haskett
AnimatoriBrenda Banks, Norm McCabe, Mark Kausler, Rebecca Rees, Frans Vischer
SfondiRichard H. Thomas, Alan Bodner
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

La notte dell'anatra vivente (The Night of the Living Duck) è un film del 1988 diretto da Greg Ford e Terry Lennon. È un cortometraggio animato della serie Merrie Melodies, prodotto dalla Warner Bros. Prodotto nel 1987, il corto venne presentato al New York International Independent Film and Video Festival il 23 settembre 1988 e uscì nei cinema il giorno successivo, come sequenza di apertura del film Daffy Duck's Quackbusters - Agenzia acchiappafantasmi.

È l'ultimo cortometraggio delle serie Looney Tunes e Merrie Melodies a cui partecipò Mel Blanc, che era ammalato durante la registrazione. Daffy venne quindi fatto cantare da Mel Tormé, e le sue urla vennero riciclate dal corto Porky Pig attore.

TramaModifica

Daffy Duck, fanatico dell'horror, sta leggendo uno spaventoso fumetto intitolato "Racconti orribili" (edizione 176). La storia ha un finale aperto, e Daffy svuota la sua libreria alla ricerca del numero successivo. Nel farlo però, un orologio a forma di mostro gli cade in testa, facendogli perdere i sensi.

Daffy comincia quindi a sognare di doversi esibire in un nightclub. Tutti i clienti del nightclub sono dei classici mostri cinematografici, tra cui: il conte Dracula e le sue mogli, il mostro di Frankenstein, la moglie di Frankenstein, l'Uomo invisibile, il mostro della laguna nera, il Blob, Medusa, la mosca e Madzilla (parodia di Godzilla). Daffy non sembra in grado di cantare, ma per fortuna nel suo camerino c'era una bottiglia di "Eau de Tormé", che lo fa cantare come Mel Tormé. Dopo averne bevuto l'intero contenuto per ottenere il massimo effetto, canta "Monsters Lead Such Interesting Lives" agli ospiti, che lo adorano. Poi va in giro per la stanza, salutando gli spettatori, ma le sue battute su Madzilla non vanno a genio alla lucertola gigante, che mangia Daffy.

Daffy si sveglia ritrovandosi bloccato in un cestino, insieme al fumetto che cercava, con Madzilla in copertina. Daffy si fa beffe di lui, e la lucertola sulla copertina prende vita dicendo: "Beh, hai qualche cosa da ridire, piccoletto?"

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema