Apri il menu principale
La notte delle streghe
Approaching Castle Del Monte.jpg
Tipo di festafolclore
Data17 agosto
Celebrata inCastel del Monte
ReligioneCristianesimo-Paganesimo
Oggetto della celebrazioneStreghe abruzzesi
Tradizioni profanePercorso del centro storico alla ricerca delle streghe
Data d'istituzione17 agosto 1996

La notte delle streghe (ru rite de re sette sporte) è una festa tradizionale del comune di Castel del Monte (AQ), nata dalla lettura dei testi del poeta-pastore Francesco Giuliani, ed è il principale evento del comune[1]. Si celebra, dal 1996, ogni 17 agosto.

Storia e descrizioneModifica

La celebrazione è nata dalle leggende popolari sulle streghe in Abruzzo, specialmente a Castel del Monte. Nel passato le streghe erano considerate delle santone, ancora più esperte dei medici nell'arte della guarigione. Nelle poesie di Giuliani, si legge che una strega, per far guarire ad esempio un neonato malato, doveva essere seguita in una processione silenziosa nelle ore piccole, attraverso i sette cantoni del borgo medievale; oppure, dopo la veglia di dieci notti, il bambino avrebbe dovuto esser condotto fuori le mura, con due panni. Tali panni sarebbero dovuti essere battuti dai genitori dell'ammalato con un rito a parole, e poi bruciate.

Nel 1996 un'associazione culturale locale decise di riproporre in chiave folcloristica le poesie di Giuliani, morto nel 1975, e tale festa ebbe vasto successo, attirando migliaia di turisti. All'imbrunire del 17 agosto la festa inizia con un tradizionale banchetto di cibo abruzzese, e successivamente si deve percorrere le vie antiche del borgo, per i sette cantoni medievali, dove a varie tappe si trovano delle streghe che inscenano racconti ed esorcismi.

NoteModifica

  1. ^ www.lanottedellestreghe.org, La notte delle streghe, su lanottedellestreghe.org.

Collegamenti esterniModifica

Sito ufficiale, su lanottedellestreghe.org.