La pelle che scotta

film del 1962
La pelle che scotta
Poster of the movie The Interns.jpg
Titolo originaleThe Interns
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1962
Durata120 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.85 : 1
Generedrammatico
RegiaDavid Swift
SoggettoRichard Frede
SceneggiaturaWalter Newman, David Swift
ProduttoreRobert Cohn
Casa di produzioneRobert Cohn Productions
FotografiaRussell Metty
MontaggioAl Clark, Jerome Thoms
MusicheLeith Stevens
ScenografiaDon Ament (art director)
Richard Mansfield (set decorator)
TruccoBen Lane
Interpreti e personaggi

La pelle che scotta (The Interns) è un film del 1962 diretto da David Swift.

È un film drammatico statunitense con Cliff Robertson, Suzy Parker e Michael Callan. È basato sul romanzo del 1960 The Interns di Richard Frede. È un melodramma medico che anticipa molte serie televisive dall'ambientazione e dal soggetto simili. Si concentra sui conflitti personali e professionali di alcuni giovani medici tirocinanti sotto il tutoraggio dei colleghi anziani, interpretati da Telly Savalas e Buddy Ebsen.

TramaModifica

ProduzioneModifica

Il film, diretto da David Swift su una sceneggiatura di Walter Newman e David Swift con il soggetto di Richard Frede (autore del romanzo),[1] fu prodotto da Robert Cohn per la Robert Cohn Productions[2] e girato nel Los Angeles County/USC Medical Center a Los Angeles in California.[3] Il brano della colonna sonora Bye and Bye è composto da Turk Murphy and His Jazz Orchestra.[4]

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito con il titolo The Interns negli Stati Uniti dall'8 agosto 1962[5] al cinema dalla Columbia Pictures.[2]

Altre distribuzioni:[5]

  • in Francia nell'ottobre del 1962 (Les internes)
  • in Austria nel 1963 (Männer, die das Leben lieben)
  • in Finlandia il 11 gennaio 1963 (Hurja yö)
  • in Germania Ovest il 15 gennaio 1963 (Männer, die das Leben lieben)
  • in Danimarca il 5 febbraio 1963 (Engle er vi ikke)
  • in Spagna (Hombres que dejan huella)
  • in Grecia (I dolce vita tis Amerikis)
  • in Brasile (Viver, Amar, Sofrer)
  • in Italia (La pelle che scotta)

CriticaModifica

Secondo Leonard Maltin il film è una "brillante e rinnovata soap opera con il dottor Kildare" che si regge soprattutto sul "cast giovane".[6]

SequelModifica

La pelle che scotta ha avuto un seguito: Squadra d'emergenza (The New Interns) del 1964.[7]

Il film generò anche una serie televisiva, Los Angeles: ospedale nord, trasmessa sulla CBS dal 1970 al 1971.

NoteModifica

  1. ^ (EN) La pelle che scotta - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 7 marzo 2013.
  2. ^ a b (EN) La pelle che scotta - IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 7 marzo 2013.
  3. ^ (EN) La pelle che scotta - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 7 marzo 2013.
  4. ^ (EN) La pelle che scotta - American Film Institute, su afi.com. URL consultato il 7 marzo 2013.
  5. ^ a b (EN) La pelle che scotta - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 7 marzo 2013.
  6. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2008, Dalai editore, 2007, p. 1486, ISBN 8860181623.
  7. ^ (EN) La pelle che scotta - IMDb - Collegamenti ad altri film, su imdb.com. URL consultato il 7 marzo 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema