Apri il menu principale

La prima cosa bella/...e lavorare

singolo di Nicola Di Bari del 1970
La prima cosa bella/...e lavorare
ArtistaNicola Di Bari
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1970
Durata3:07
Album di provenienzaNicola Di Bari
GenerePop
EtichettaRCA Italiana PM 3510
ProduttoreMogol
Nicola Di Bari - cronologia
Singolo successivo
(1970)

La prima cosa bella/...e lavorare è un 45 giri di Nicola Di Bari, pubblicato nel 1970.

Il discoModifica

Entrambe le canzoni sono scritte da Mogol per il testo e da Nicola Di Bari per la musica.

Nell'etichetta del disco è riportata l'indicazione produzione Numero Uno, che è la casa discografica di Lucio Battisti: infatti Battisti, ascoltata la canzone di Di Bari, si offrì di registrare il provino, e suonò quindi la chitarra, facendosi accompagnare da Franz Di Cioccio, Damiano Dattoli, Andrea Sacchi e Flavio Premoli, musicisti che collaboravano spesso alle registrazioni di Battisti.[1]

L'arrangiatore Gianfranco Reverberi decise di utilizzare questa base, in quanto già ottima, aggiungendo l'orchestra d'archi arrangiata dallo stesso Reverberi.[1]

Il disco ha raggiunto la posizione nº1 della classifica dei 45 giri più venduti in Italia[2]

La prima cosa bellaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: La prima cosa bella.

La canzone sul lato A, 'La prima cosa bella,[3] ha partecipato in gara alla 20ª edizione del Festival di Sanremo nella doppia interpretazione del cantante pugliese e dei Ricchi e Poveri.

Inizialmente la RCA Italiana voleva far presentare la canzone a Gianni Morandi in coppia con Nicola Di Bari, che è stato invece affiancato dal quartetto in seguito alla rinuncia di Morandi.[4] La canzone si è classificata seconda dietro a Chi non lavora non fa l'amore, proposta nella duplice versione della coppia Celentano-Mori.[4]

Dopo la partecipazione al Festival ed il successo ottenuto dal 45 giri, La prima cosa bella è diventato uno dei brani più significativi della discografia di Nicola Di Bari ed un "classico" della canzone italiana in generale; è stato poi inserito dal cantautore pugliese nell'album Nicola Di Bari, pubblicato nello stesso anno.

CoverModifica

All'inizio del 2010 il brano ha avuto una nuova popolarità, dando il titolo all'omonimo film diretto da Paolo Virzì e venendo reinterpretato dalla cantante italo-marocchina Malika Ayane, per la colonna sonora del film.[5]

...e lavorareModifica

Il brano inciso sul lato B, ...e lavorare, verrà incluso nell'album "Nicola Di Bari" dell'anno successivo[6].

TracceModifica

  • Lato A
    • La prima cosa bella – 3:07
  • Lato B
    • ...e lavorare

FormazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Luciano Ceri, Pensieri e parole. Lucio Battisti. Una discografia commentata, Coniglio editore, 2008, scheda su La prima cosa bella
  2. ^ Hit Parade Italia - Top Annuali Single: 1970
  3. ^ La prima cosa bella hitparadeitalia.it URL. consultato il 20-01-2010
  4. ^ a b La prima cosa bella
  5. ^ Malika Ayane interpreta La Prima Cosa Bella di Nicola Di Bari (TXT), italianissima.net. URL consultato il 20 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2010).
  6. ^ http://discografia.dds.it/scheda_titolo.php?idt=8047

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica