La ragazza di Bube (film)

film del 1963 diretto da Luigi Comencini
La ragazza di Bube
Ragazzabube01.jpg
Claudia Cardinale e George Chakiris in una scena del film
Titolo originaleLa ragazza di Bube
Paese di produzioneItalia, Francia
Anno1963
Durata111 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico
RegiaLuigi Comencini
SoggettoCarlo Cassola (romanzo)
SceneggiaturaLuigi Comencini, Marcello Fondato
ProduttoreFranco Cristaldi per Vides Lux Film Lux France
Casa di produzioneLux-Ultra-Vides, Compagnie Cinématographique de France S.A.
Distribuzione in italianoLux Film
FotografiaGianni Di Venanzo
MontaggioNino Baragli
MusicheCarlo Rustichelli
ScenografiaPiero Gherardi
TruccoOtello Fava
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La ragazza di Bube è un film del 1963 diretto da Luigi Comencini, tratto dall'omonimo romanzo di Carlo Cassola.

L'atmosfera del film differisce da quella del romanzo, in quanto i due protagonisti del romanzo, Mara e Bube, sono degli adolescenti, mentre il film viene interpretato da attori giovani, ma in piena età adulta. Per il resto la trama del romanzo viene rispettata più o meno fedelmente, fatta eccezione per pochi adattamenti indispensabili: la storia del libro è infatti complessa e ricca di particolari.

Benché il romanzo di Carlo Cassola sia ambientato a Monteguidi, Volterra, Colle di Val d'Elsa, Poggibonsi e San Gimignano, il film è stato girato a Ponte a Macereto (nei pressi di San Lorenzo a Merse), Anghiari, Ronciglione e Terni[1].

TramaModifica

Al termine della seconda guerra mondiale, la contadina Mara (di 16 anni) s'innamora ricambiata del partigiano Bube (di 19 anni). Un omicidio compiuto da Bube lo costringe però alla clandestinità e alla fuga dall'Italia. La ragazza, decisa ad aspettare il suo amato, si trasferisce in città dove, grazie a Stefano, che intende sposarla, trova anche lavoro: non ha più notizie di Bube per molti mesi. Quando finalmente viene a sapere che il partigiano è tornato ed è stato arrestato alla frontiera, si reca in carcere a trovarlo. Consapevole dell'amore che prova per Bube, decide di aspettarlo per anni, finché finisce di scontare la sua pena, rifiutando così più e più volte le richieste di un futuro insieme avanzate da Stefano.

IncassiModifica

Gli incassi accertati sino a tutto il 30 giugno 1965 ammontano a poco più di 922 milioni di lire.

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Catalogo Bolaffi del cinema italiano 1956/1965.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema