Apri il menu principale
La schiava saracena ovvero Il campo di Gerosolima
Lingua originaleitaliano
Generemelodramma tragico
MusicaSaverio Mercadante
LibrettoFrancesco Maria Piave
(libretto online)
Attiquattro
Prima rappr.26 dicembre 1848
TeatroTeatro alla Scala di Milano
Personaggi
  • Goffredo di Buglione (basso)
  • Lea, giovane saracena di Gerico, schiava (soprano)
  • Guido, conte d'Arles e di Provenza (tenore)
  • Ismaele cavaliere arabo (baritono)
  • Pietro l'eremita (basso)
  • Legato di Roma (tenore)
  • Boemondo, principe di Antiochia (secondo tenore)
  • Cori: cavalieri provenzali, principi, baroni, conti francesi, italiani, ecc., guerrieri e popolo, musulmani, musulmane ed ebree, vergini di Sion
  • Comparse: cavalieri provenzali, araldi, scudieri, confalonieri, soldati provenzali, lombardi, siciliani, borgognoni, pellegrini, popolo

La schiava saracena ovvero Il campo di Gerosolima (o Il campo de' crociati) è un'opera in quattro atti di Saverio Mercadante, su libretto di Francesco Maria Piave. La prima rappresentazione ebbe luogo al Teatro alla Scala di Milano il 26 dicembre 1848.[1]

Indice

TramaModifica

La scena è in Gerusalemme e suoi dintorni.

Struttura musicaleModifica

  • Sinfonia

Atto IModifica

  • N. 1 - Introduzione e Cavatina di Guido Il dì sorge: di morte, di lutto - Cadea pugnando esanime (Coro, Guido)
  • N. 2 - Cavatina di Lea Ah! non poteva un farmaco (Lea, Ismaele)
  • N. 3 - Finale I Deh! per pietà... salvatemi! (Lea, Goffredo, Ismaele, Guido, Boemondo, Pietro, Legato, Coro)

Atto IIModifica

  • N. 4 - Coro e Terzetto fra Guido, Lea e Ismaele Fuggi! salva! già cadon le mura - Ti posso al seno stringere

Atto IIIModifica

  • N. 5 - Coro e Aria di Goffredo Verran sicuri a Solima - Sì: a tanta gloria unanime (Coro, Goffredo, Boemondo, Guido, Legato, Pietro)
  • N. 6 - Aria di Lea M'apparve in vetta al Golgota (Lea, Goffredo, Boemondo, Guido, Legato, Pietro, Coro)

Atto IVModifica

  • N. 7 - Coro e Terzetto fra Guido, Lea e Goffredo A puri gaudi l'anima - Le mie pene se rammento
  • N. 8 - Duetto fra Ismaele e Lea e Finaletto Pari al sol de' miei deserti - Oh ciel! trafitti muoiono! (Ismaele, Lea, Coro, Guido)

NoteModifica

  1. ^ almanacco di amadeusonline Archiviato il 10 agosto 2014 in Internet Archive. (consultato il 19 aprile 2012)
  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica