Apri il menu principale

La spada della verità (serie televisiva)

serie televisiva statunitense
La spada della verità
Legend of the Seeker Logo.png
Immagine tratta dalla sigla originale della serie televisiva
Titolo originaleLegend of the Seeker
PaeseStati Uniti d'America
Anno2008-2010
Formatoserie TV
Generefantasy, avventura
Stagioni2
Episodi44
Durata42 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreKen Biller, Stephen Tolkin
SoggettoTerry Goodkind (romanzi)
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
ProduttoreSam Raimi
Produttore esecutivoSam Raimi, Robert Tapert, Joshua Donen, Ned Nalle, Kenneth Biller
Casa di produzioneABC Studios
Paperboy Productions
Renaissance Pictures
Prima visione
Prima TV originale
Dal1º novembre 2008
Al22 maggio 2010
Rete televisivaSyndication
Prima TV in italiano
Dall'8 dicembre 2009
All'11 gennaio 2011
Rete televisivaSky Uno

La spada della verità (Legend of the Seeker) è una serie televisiva fantasy che ha esordito il 1º novembre 2008 negli Stati Uniti.[1] Cancellata dopo la fine della seconda stagione, è liberamente tratta dall'omonima saga letteraria dello scrittore Terry Goodkind.

Gli episodi, prodotti da Sam Raimi, sono stati girati in Nuova Zelanda ed hanno per protagonisti il Cercatore della verità Richard Cypher (Craig Horner), la misteriosa Depositaria Kahlan Amnell (Bridget Regan)[2], l'affascinante Mord-Sith Cara Mason (Tabrett Bethell) e il burbero e saggio Mago del Primo Ordine Zeddicus Zu'l Zorander (Bruce Spence).

In Italia è stata trasmessa su Sky Uno dall'8 dicembre 2009 all'11 gennaio 2011, e in chiaro su Rai 2 dal 5 luglio 2011 al 6 settembre 2012. È stata in seguito trasmessa saltuariamente sui canali tematici RAI, in particolare su Rai 4.

Indice

TramaModifica

La storia si svolge nel mondo immaginario creato dallo scrittore Terry Goodkind. Le tre principali province sono le Terre dell'Ovest, le Terre Centrali e D'Hara. Le Terre dell'Ovest sono separate dalle Terre Centrali da un confine magico, creato per impedire a qualsiasi magia di penetrare nelle Terre dell'Ovest. Vicino alle Terre Centrali si trova D'Hara, territorio governato dal tiranno Darken Rahl.

Prima StagioneModifica

La prima stagione è liberamente basata sul primo libro della serie. La storia inizia quando il personaggio principale, un giovane boscaiolo di nome Richard Cypher, incontra la giovane ed affascinante depositaria Kahlan Amnell che, insieme al potente mago Zeddicus Zu'l Zorander, rivela a Richard la sua vera natura di Cercatore della Verità. Il ruolo del Cercatore, sancito da una profezia, è di riportare la giustizia nel mondo ed eliminare il malvagio Darken Rahl, colpevole, tra le altre nefandezze, di avere ucciso ogni primogenito pur di liberarsi della minaccia del Cercatore. Nel corso della serie, Richard, costretto ad accettare un destino che non ha mai voluto, impara a conoscere le sue abilità di cercatore, mentre aiuta gli uomini che incontra sulla sua strada, tutti oppressi, per un motivo o per un altro, dal potere di Rahl.

Alcune delle storie presentano eventi e personaggi non incontrati nei libri, mentre altri adattano liberamente gli eventi del libro.

Seconda stagioneModifica

La seconda stagione è liberamente ispirata al secondo libro della serie di Goodkind. La serie inizia quando Richard, Kahlan e Zeddic scoprono che la loro ricerca durante la prima stagione li ha indotti ad aiutare involontariamente il Custode degli Inferi a creare uno squarcio nel velo che separa la terra dei morti dal mondo dei vivi. La loro nuova missione è quindi trovare la Pietra delle Lacrime, sigillare le divisioni tra i mondi e sconfiggere il Custode. Sono aiutati in questa ricerca da Cara, una Mord-Sith che era stata in precedenza una loro nemica ma che, constata la generosità del Cercatore, si vota alla causa del bene.

ProduzioneModifica

Sam Raimi si interessò all'adattamento dei romanzi di The Sword of Truth dopo che il suo socio in affari Joshua Donen lo incoraggiò a leggere i libri. Raimi considerò l'adattamento del primo libro in un film o una miniserie in cinque parti, ma in seguito si stabilì la realizzazione di una serie televisiva settimanale dopo aver parlato all'autore dei libri Terry Goodkind. Un programma televisivo settimanale avrebbe infatti permesso di includere la maggior parte delle storie e degli aspetti importanti della serie. Goodkind aveva resistito alla vendita dei diritti dei suoi libri in diverse occasioni prima di incontrare Raimi perché non era sicuro che altri produttori avrebbero mantenuto l'integrità delle sue storie e dei suoi personaggi.[3]

Gli ABC Studios hanno accettato di finanziare il progetto e hanno dato il via libera alla produzione per 22 episodi nel marzo 2008. Inizialmente chiamato Wizard's First Rule (dal titolo del primo libro), lo show è stato rinominato Legend of the Seeker su suggerimento di Goodkind in modo di avere l'opportunità di sviluppare anche gli altri libri sotto lo stesso nome.[4]

La produzione avvenne in Nuova Zelanda mentre lo staff di sceneggiatori aveva sede a Los Angeles, quindi una delle maggiori sfide è stata affrontare le differenze di orario e le problematiche di comunicazione. Le maggiori sfide affrontate dallo staff di scrittura erano di creare episodi autonomi integrando allo stesso tempo le trame e la mitologia create da Terry Goodkind.[5] Come tale, la serie contiene alcune storie tratte dai libri e nuove storie ed eventi creati dagli sceneggiatori, restando comunque fedeli ai personaggi, ai temi e alla storia complessiva dei libri.

Goodkind ha rilasciato un messaggio ai suoi lettori sul suo sito ufficiale prima della produzione dello show, dicendo: "Nessuna serie (o miniserie, o lungometraggio) può seguire esattamente il libro sottostante. Sam Raimi e il suo team vogliono mantenere la serie TV fedele alla mia visione, quindi mi assicurano che sarò coinvolto nella stesura di ciascuno degli episodi". Tuttavia, dopo l'avvio della produzione, Goodkind ha rilasciato un'altra dichiarazione stampa in risposta alle domande postegli dai fan: "Voglio che tutti capiate che gli studi ABC hanno scelto di non consultarmi su attori, sceneggiature o qualsiasi altro aspetto dello spettacolo".

Tribune , il principale gruppo di stazioni televisive che trasmette lo spettacolo, ha deciso di non rinnovare la serie il 4 marzo 2010, ma secondo una dichiarazione di ABC Studios, questo non è stato un fattore decisivo per la sua cancellazione. Dopo un apparente accordo con Syfy fallito, la ABC riferì il 26 aprile che Legend of the Seeker era stato cancellato e non sarebbe tornato per una terza stagione.[6] I fan della serie hanno risposto lanciando una campagna di rinnovo intitolata "Save Our Seeker" e Terry Goodkind ha espresso il suo sostegno per la campagna.[7]

CriticaModifica

La serie premiere, che consisteva dei primi due episodi, ha ricevuto recensioni generalmente contrastanti da parte della critica, in particolare fu criticata per non essere "divertente" come Hercules e Xena: (prodotti entrambi da Robert Tapert e Sam Raimi), e di non suscitare abbastanza emozioni.[8] Un'altra lamentela sulla premiere dello show è stata la sua mancanza di caratteristiche distintive e che sembrava "troppo derivato da altre opere" come Star Wars e The Matrix (in questo caso venivano portate ad esempio le scene al rallentatore dei combattimenti).[9]

Legend of the Seeker è stato elogiato per il suo alto valore di produzione e l'uso degli esterni neozelandesi. Sia Robert Lloyd del Los Angeles Times che Steenbergen dell'IGN hanno lodato le esibizioni degli attori principali Craig Horner e Bridget Regan, ma hanno criticato le performance degli attori di supporto.[10]

Nel 2009, la serie ha vinto un Primetime Emmy Award per la colonna musicale. Nel 2010, la serie è stata nominata per un Emmy di musica per il tema principale originale. Nel 2011, la costumista Jane Holland, il cineasta Kevin Riley e il sound designer Chris Burt hanno vinto premi agli Aotearoa Film & Television Awards per il loro eccezionale lavoro su Legend of the Seeker.

Differenze con i romanziModifica

  • Riguardo l'aspetto dei personaggi bisogna segnalare alcune differenze. Richard è biondo, grosso e robusto, mentre nella serie è castano e piccolo di costituzione. Kahlan ha i capelli castani e gli occhi verdi, mentre nella serie ha i capelli neri e gli occhi azzurri.
  • Il padre di Richard muore prima dell'inizio della storia, e non viene ucciso da Renssyn Fane (personaggio non presente nel libro e degli inseguitori di Kahlan non si fa mai il nome, vengono solo definiti “assassini”), bensì dallo stesso Darken Rahl.
  • Il potere delle depositarie si manifesta in maniera leggermente diversa. Quando viene rilasciato emette un potente tuono senza boato che colpisce come un urto anche le persone che sono nei paraggi. Inoltre non è necessario toccare il collo della vittima, ma qualsiasi parte del corpo, anche attraverso gli abiti. Anche i tempi di recupero sono diversi: dopo aver usato il proprio potere le depositarie possono impiegare anche dei giorni per recuperarlo. Il tempo di ripresa più veloce è quello di Kahlan, che impiega comunque due ore.
  • Nella serie Richard e Zedd non sono amici prima che quest'ultimo riveli la verità a Richard su chi realmente egli sia, e Richard considera Zedd un vecchio folle. Nel romanzo invece i due sono grandi amici.
  • Darken Rahl viene descritto nel romanzo come biondo e incredibilmente bello mentre nella serie è castano.
  • Il padre di Richard nella serie è Panis Rahl, che seduce Taralyn Zorander con un trucco, Richard è quindi il fratellastro di Darken Rahl. Nel libro invece suo padre è lo stesso Darken Rahl, che ha violentato Taralyn.
  • Nella serie Richard neonato viene portato via alla madre Taralyn da suo nonno Zedd, e fatto adottare da George e Mary Cypher. Nel romanzo invece Richard rimane con sua madre Taralyn, la quale si trasferisce ad Hartland e sposa George Cypher, che cresce il bambino come fosse suo.
  • L'episodio del massacro di Brennidon è assente nel romanzo.
  • La sorella di Kahlan, Dennee, muore prima dell'inizio del romanzo nelle Terre Centrali, vittima degli assassini di Rahl. Non aiuta quindi Kahlan a oltrepassare il Confine. Inoltre è una sorella adottiva e non ha legami di sangue con Kahlan.
  • La confessione non ha termine con la morte della depositaria, come nella serie. È irreversibile e il confessato spesso muore di dolore alla morte della depositaria.
  • Il Libro delle Ombre Importanti viene portato a Hartland da George Cypher, e non da Kahlan quando attraversa il confine. Inoltre George distrugge il libro prima dell'inizio della storia, dopo averne fatto imparare a Richard il testo a memoria.
  • Il padre di Kahlan non è un soldato, ma il re Wyborn di Galea.
  • Le depositarie venivano allevate fin dalla nascita ad Aydindril, perché proprio a causa del loro potere non potevano essere lasciate nelle mani di estranei. Dunque le situazioni che si verificano nella serie, come quella di Kahlan e Dennee da bambine, o di Annabelle prigioniera del padre, non potevano avere luogo. Era necessario oltretutto che le depositarie venissero allevate ad Aydindril anche perché imparassero a controllare il proprio potere.
  • Le depositarie non sono votate come ordine alla protezione del Cercatore, questo è un voto che assume su di sé esclusivamente Kahlan nei confronti di Richard. Nella serie si da anche a intendere che, nel corso delle epoche, il Cercatore è sempre stato accompagnato da una depositaria, diversamente dal libro.
  • Nella serie non si fa menzione del fatto che il Consiglio delle Terre Centrali si sia abusivamente arrogato il diritto (spettante solo a un mago del primo ordine) di nominare il Cercatore, e che quindi nel corso del tempo sono stati nominati diversi Cercatori “fasulli”, che si sono comprati la carica con il potere o il denaro. Tuttavia questo nella serie è intuibile dall'affermazione di Kahlan: “E non hai pensato di accennargli al fatto che lui è il primo vero cercatore da mille anni a questa parte?”
  • Panis Rahl non ha sfumature positive nel romanzo, è bensì cattivo come suo figlio. Muore prima dell'inizio del romanzo, ma per mano di Zedd, che lo uccide con il fuoco magico. Nella serie invece Panis, nel tentativo di fermare il figlio che ritiene troppo malvagio, viene ucciso da quest'ultimo.
  • Non esiste alcuna profezia nel romanzo che annuncia la nascita di Richard o il fatto che fosse destinato a sconfiggere Darken Rahl.
  • Le scatole dell'Orden non rilasciano il loro potere quando vengono unite. Per attivarle bisogna sapere qual'è la scatola giusta da aprire, perché ognuna contiene un diverso potere, che può anche uccidere chi la apre insieme ad ogni forma di vita. Inoltre, nel momento in cui ottiene la prima scatola, Darken Rahl ha un tempo limitato per attivare il potere. Se non lo farà entro questo tempo prestabilito semplicemente morirà.
  • Richard non avrebbe potuto usare il potere dell'Orden come avviene nella serie in ogni caso, perché solo un mago può farlo, e solo dopo anni di studio sull'argomento.
  • Zedd non viene trovato da Kahlan grazie all'aiuto di Shar, ma da Richard grazie alla capacità di cercare la verità.
  • Adie è un personaggio molto marginale nella serie. Nel romanzo invece è molto più importante.
  • Le Terre Centrali non sono in guerra, e non esiste nessuna Resistenza che contrasti Rahl. Il popolo non è nemmeno consapevole della venuta di un Cercatore, né dell'importanza che può avere.
  • Jennsen Rahl nella serie ha la stessa madre (Taralyn) e lo stesso padre (Panis Rahl) di Richard. Nel libro è invece figlia di Darken Rahl e di una madre diversa da quella di Richard.
  • I baneling nella serie sono veri e propri morti viventi, mandati dal guardiano sulla Terra. Nel romanzo sono semplicemente coloro che servono segretamente il guardiano.
  • Il confine è già indebolito quando Kahlan lo attraversa, tant'è che, essendosi abbassato, permette già da tempo ai garg di invadere le terre dell'Ovest. Nella serie invece è ben resistente e viene abbattuto dalle armate di Rahl.
  • Nella serie non si fa accenno al fatto che Demmin Nas sia un pedofilo.
  • Le profezie vengono mandate dal Creatore ai profeti che vivono nel Palazzo dei Profeti, le quali le trascrivono. Nella serie invece appaiono direttamente incise sul muro di una sala del Palazzo.
  • Tutte le depositarie sono state uccise dagli assassini di Rahl già prima dell'inizio del romanzo, e quindi l'unica rimasta è Kahlan, che è di conseguenza anche la Madre Depositaria. Nella serie invece, oltre alla sorella Dennee, sopravvivono altre Depositarie. Inoltre, anche se nella serie non è ancora Madre Depositaria all'inizio, vediamo Kahlan spesso vestita di bianco, colore riservato solo ed esclusivamente alla Madre Depositaria.
  • L'ultimo mago rimasto nelle Terre Centrali, Giller non è al servizio di Darken Rahl come nella serie, ma al servizio della regina Milena. Inoltre si scopre più avanti nel libro che non è affatto malvagio come si pensava. Anzi, sacrifica la propria vita per impedire a Rahl di prendere l'ultima scatola dell'Orden, compiendo quasi le stesse azioni che invece nella serie vengono attribuite a Zedd quando si infiltra alla corte della regina Milena.
  • Rahl, essendo uno dei maghi più potenti al mondo, non ha motivo di temere e non teme affatto il Cercatore, tant'è che, dopo averlo catturato, lo lascia personalmente andare. Nel libro lo definisce testualmente “meno di una noia.” Richard riuscirà a sconfiggerlo solo grazie ad un trucco.
  • Nella serie Rachel viene adottata da Martha, mentre nel libro da Chase e la sua famiglia.

EpisodiModifica

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 22 2008-2009 2009-2010
Seconda stagione 22 2009-2010 2010-2011

PersonaggiModifica

Personaggi principaliModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi de La spada della verità.
  • Richard Cypher (stagioni 1-2), interpretato da Craig Horner.
    Il Cercatore, è colui che ha il compito di riportare la pace nel mondo, sconfiggendo il malvagio e potente Darken Rahl. Si innamora di Kahlan. È cresciuto come figlio adottivo di una famiglia di campagna, sotto lo sguardo di Zedd fino al giorno in cui Kahlan piomba nella sua vita attraverso il confine invalicabile delle Terre Centrali. Nel corso delle due stagioni scoprirà l'identità dei genitori, la contadina Tarralyne e Lord Panis Rahl (nei libri Darken Rahl) e in particolare sarà molto turbato da quella del padre. Scoprirà di essere dotato di un grande potere magico ereditato dai Rahl ed i Zorander, a tratti oscuro.
  • Kahlan Amnell (stagioni 1-2), interpretata da Bridget Regan.
    È una Depositaria (in seguito Madre Depositaria), assieme a Zedd, aiuta Richard nella sua impresa. Infatti ogni Cercatore è accompagnato dalla "sua" Depositaria con cui condivide un legame speciale. Si innamora di Richard. Possiede come tutte le depositarie, il tocco della confessione e il Con Dar (la Furia del Sangue).
  • Zeddicus Zu'l Zorander (stagioni 1-2), interpretato da Bruce Spence.
    È un mago del Primo Ordine molto potente e nonno materno di Richard. Ha un fratello di nome Taddicus, che non possiede la magia.
  • Cara Mason (stagione 2, guest 1), interpretata da Tabrett Bethell.
    È una Mord-Sith. Nella prima stagione è fedele a Darken Rahl, ma poi lo tradisce, provocandone la morte. In seguito a questo evento, le sue sorelle la cacciano e lei si unisce a Richard e alla sua compagnia. In due puntate della seconda stagione, si innamora del Cercatore Leo.
  • Darken Rahl (ricorrente stagioni 1-2), interpretato da Craig Parker.
    Il tiranno delle Terre Centrali e di D'Hara. Nella prima stagione da la caccia alle Depositarie e agli Scrigni dell'Orden. Nella seconda stagione continua le sue trame di potere anche al fianco del Guardiano del Mondo Sotterraneo. Ha un legame di sangue con Richard.

Personaggi secondariModifica

  • Chase Brandstone (guest stagione 1), interpretato da Jay Laga'aia.
    È il guardiacaccia e capitano delle guardie delle Terre dell'Ovest. È sposato e ha tre figli.
  • Michael Cypher (guest stagione 1), interpretato da David de Lautour.
    È il fratellastro di Richard.
  • Jennsen Rahl (guest stagione 1-2), interpretata da Brooke Williams.
    È la sorella minore di Richard e Darken Rahl ed è immune a qualsiasi forma di magia.
  • Denna (guest stagione 1-2), interpretata da Jessica Marais.
    È una Mord-Sith molto scaltra e una tra le preferite di Darken Rahl. Viene uccisa da Cara nella seconda stagione.
  • Nicci (ricorrente stagione 2), interpretata da Jolene Blalock e in seguito da Emily Foxler.
    È una ex Sorella dell'Oscurità che inizialmente combatte per conto del Guardiano, poi per conto di se stessa. Uccisa due volte, viene riportata in vita prima dalle sue Sorelle e poi da Darken Rahl, che vuole vendicarsi per un torto subito, ruberà gli immensi poteri di Richard e diventerà la maga più potente del mondo.
  • Shota (ricorrente stagione 1- guest 2), interpretata da Danielle Cormack.
    È una strega molto potente in grado di prevedere il futuro e lanciare maledizioni. Vive nel pozzo di Agaden.
  • Sorella Marianna (ricorrente stagione 2), interpretata da Elizabeth Blackmore.
    È una Sorella dell'Oscurità.
  • Dennee Amnell (guest stagione 1-2), interpretata da Tania Nolan.
    È una Depositaria, è la sorella minore di Kahlan e partorisce un figlio maschio. Per salvarlo dalle Mord-Sith lo annega. Viene uccisa da Cara e riportata in vita da Denna in un nuovo corpo.
  • Thaddicus Zorander (guest stagioni 1-2), interpretato da Jon Brazier.
    È il fratello di Zedd; al contrario del fratello, è privo di magia per le leggi della loro famiglia il cui sangue magico salta delle generazioni.
  • Demmin Nass (ricorrente stagione 1), interpretato da Renato Bartolomei.
    È un Generale D'Hariano, braccio destro di Darken Rahl.

NoteModifica

  1. ^ Debutta a novembre la Spada della Verità
  2. ^ Trovati i protagonisti per la serie tv tratta dalla Spada della Verità su fantasymagazine.it
  3. ^ Sam Raimi, Bridget Regan, Craig Horner | Interviews | SCI FI Weekly, su scifi.com, 6 novembre 2008. URL consultato il 5 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 6 novembre 2008).
  4. ^ (EN) Travis Fickett, SDCC 08: Wizard's First Rule First Look, su IGN, 24 luglio 2008. URL consultato il 5 settembre 2018.
  5. ^ (EN) Popular Fantasy Books Inspire Sam Raimi's New TV 'Legend', in Newsarama. URL consultato il 5 settembre 2018.
  6. ^ (EN) Exclusive: 'Legend of the Seeker' canceled, in EW.com. URL consultato il 5 settembre 2018.
  7. ^ (EN) Legend of the Seeker Star Wanted Her Character "To Have Good Times" | TV Guide, in TVGuide.com, 21 maggio 2010. URL consultato il 5 settembre 2018.
  8. ^ 'Legend of the Seeker' -- Newsday.com, su newsday.com, 6 dicembre 2008. URL consultato il 5 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 6 dicembre 2008).
  9. ^ 'Legend of the Seeker' review - From Inside the Box - Zap2it, su blog.zap2it.com, 5 dicembre 2008. URL consultato il 5 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2008).
  10. ^ (EN) Diana Steenbergen, Legend of the Seeker: "Prophecy/Destiny" Review, su IGN, 3 novembre 2008. URL consultato il 5 settembre 2018.

Collegamenti esterniModifica