Apri il menu principale
La visita della vecchia signora
dramma
AutoreFriedrich Dürrenmatt
Titolo originaleDer Besuch der alten Dame
Lingua originaleTedesco
Composto nel1955
Prima assoluta29 gennaio 1956
Schauspielhaus di Zurigo
Prima rappresentazione italiana31 gennaio 1960
Piccolo Teatro di Milano
Personaggi

I visitatori

  • Claire Zachanassian, nata Wäscher, multimilionaria (Armenian Oil)
  • I suoi mariti VII-IX
  • Il maggiordomo
  • Toby e Roby (che masticano gomma)
  • Koby e Loby (ciechi)

I visitati

  • Ill
  • Sua moglie
  • Sua figlia
  • Suo figlio
  • Il borgomastro
  • Il parroco
  • Il preside
  • Il medico
  • Il poliziotto
  • Il primo cittadino
  • Il secondo
  • Il terzo
  • Il quarto
  • Il pittore
  • Prima donna
  • Seconda donna
  • La signorina Luisa

Gli altri

  • Capostazione
  • Capotreno
  • Controllore
  • Ufficiale giudiziario

Gli scocciatori

  • I giornalista
  • II giornalista
  • Radiocronista
  • Operatore cinematografico
 

La visita della vecchia signora (Der Besuch der alten Dame) è il titolo di un dramma di Friedrich Dürrenmatt scritto nel 1955[1] ed è una fra le sue opere più conosciute. L'opera tratta i temi della vendetta, della colpa individuale e collettiva, dell'onnipotenza del denaro e della corruzione morale collettiva.

Il dramma si svolge nell'immaginaria cittadina di Güllen (“letamaio” in svizzero-tedesco) che fu centro culturale di primo piano, ma in pochi decenni è decaduta in una situazione di abbandono e di crisi socio-economica.

Indice

TramaModifica

All'inizio dell'azione la città sta preparando le celebrazioni per l'arrivo di Claire Zachanassian, un tempo cittadina di Güllen e ora multimiliardaria, tornata a visitare il paese natio. Claire Zachanassian giunge nel paese con suo marito (durante lo spettacolo ne cambierà diversi, che Dürrenmatt suggerisce siano interpretati sempre dallo stesso attore) e con un seguito a dir poco grottesco. Dopo alcuni convenevoli, annuncia ai concittadini la vera ragione della sua visita: in gioventù rimase incinta dalla relazione avuta con il fidanzato Alfredo Ill, che però negò la paternità e corruppe due ubriaconi perché dichiarassero in tribunale di aver avuto rapporti con Claire Zachanassian.

La ragazza venne cacciata con disonore dal villaggio e bollata come prostituta. Dopo aver accumulato uno straordinario patrimonio con una serie di fortunati matrimoni, offre un miliardo di franchi a Güllen per l'omicidio di Ill, che negli anni era diventato uno dei cittadini più stimati della città. Gli abitanti rifiutano energicamente, ma iniziano presto ad acquistare beni costosi a credito anche dal negozio dello stesso Ill, come se si aspettassero l'arrivo di nuove risorse nel futuro.

Ill se ne rende conto ed inizia ad allarmarsi. Gli abitanti di Güllen iniziano lentamente ma inesorabilmente a mutare il loro atteggiamento di sostegno ad Alfredo Ill. Diventa presto ovvio che l'unica strada per sostenere un tale livello di indebitamento è la morte di Ill. Inizialmente ciascuno sembra sperare che avvenga qualche incidente. Claire Zachanassian da parte sua attende soltanto che gli abitanti prendano la loro decisione (scommette che anche la giustizia può essere comprata, e che gli abitanti cederanno).

L'epilogo le dà ragione. Anche l'ultimo baluardo dell'etica, il preside della scuola, cede. In un'ambigua assemblea popolare Ill viene ucciso collettivamente, mentre il Borgomastro dichiara che giustizia è finalmente stata fatta.

Mentre Claire Zachanassian consegna l'assegno ai cittadini, il tono cupo dell'opera cambia divenendo quasi farsesco. Ironicamente è proprio Claire Zachanassian a sembrare la meno soddisfatta per una vendetta attesa così a lungo.

Temi principaliModifica

L'autore sottolinea spesso che La visita è da interpretare principalmente come una commedia, nonostante ciò è difficile ignorare il tono cupo ed oscuro di moltissimi passaggi, l'angoscia crescente di un Alfredo Ill braccato come un animale (il paragone è infatti con una pantera). Il fondamentale messaggio sottostante l'opera è che nella moderna società capitalistica il denaro può ottenere ogni cosa, come si evince dall'arrivo di Claire Zachanassian che, promettendo ricchezze, induce le persone ad odiare e persino ad uccidere e si abusa del concetto di giustizia, distorcendolo in modo grottesco, un tema che Dürrenmatt affronta in molti suoi lavori.

Prima rappresentazione originaleModifica

La prima rappresentazione originale ebbe luogo allo Schauspielhaus di Zurigo il 29 gennaio 1956, con la celebre attrice tedesca Therese Giehse nel ruolo della protagonista Claire Zachanassian.

L'opera in musicaModifica

Dürrenmatt trasformò in seguito il dramma in un libretto per musica. La partitura fu scritta dal compositore austriaco Gottfried von Einem. L'opera in 3 atti, con il medesimo titolo, andò in scena per la prima volta alla Staatsoper di Vienna il 23 maggio 1971, con il mezzosoprano Christa Ludwig e il baritono Eberhard Waechter nei ruoli dei protagonisti, sotto la direzione di John Pritchard. (Della rappresentazione esiste una registrazione in 2 CD dell'etichetta Orpheo, con i medesimi interpreti).

Prima rappresentazione italianaModifica

Edizione originaleModifica

  • Der Besuch der alten Dame. Eine tragische Komödie (con postfazione dell'Autore). Verlag der Arche, Zürich, 1956. (Nuova versione: Diogenes, Zürich, 1980 e 1998).

Edizione italianaModifica

  • La visita della vecchia signora, trad. Aloisio Rendi, Einaudi (collezione di teatro n. 312), 1ª ed. 1989.

NoteModifica

CuriositàModifica

  • Nel film Dogville di Lars von Trier, alcuni critici hanno ravvisato dei paralleli con La visita della vecchia signora di Dürrenmatt.

BibliografiaModifica

  • Willi Huntemann (a cura di): Erläuterungen und Dokumente zu Friedrich Dürrenmatt. Der Besuch der alten Dame. Reclam, Stuttgart, 2010. ISBN 978-3-15-016071-8.
  • Bernd Matzkowski: Erläuterungen zu Friedrich Dürrenmatt. Der Besuch der alten Dame. C. Bange, Hollfeld, 2013. ISBN 978-3-8044-1907-0.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN208095163 · GND (DE4099171-4 · BNF (FRcb14604414h (data)