Apri il menu principale
Laccolite che intrude in strati deformati.
Esempio di laccolite esposta dall'erosione, Contea di Stillwater, Montana.

Il laccolite (dal greco lakkos "cavità" e lithos "roccia") è una massa rocciosa formata dall'intrusione di magma fra due strati di rocce sedimentarie. La pressione è tale da sollevare lo strato di roccia superiore mentre lo strato inferiore rimane pressoché orizzontale, dando luogo così alla tipica forma a cappella di fungo.

I laccoliti tendono a formarsi a profondità relativamente modesta, sono per lo più formati da granito ed il raffreddamento avviene lentamente dando il tempo sufficiente a formare cristalli di grandi dimensioni. Accade spesso che lo strato di roccia sedimentaria superiore venga eroso completamente lasciando a nudo la roccia ignea.

Si ritiene che la torre del Diavolo nello stato del Wyoming (Stati Uniti d'America) sia il residuo di un antico laccolite il quale, a causa del lentissimo raffreddamento, ha dato origine alle colonne basaltiche a forma di matita che si vedono tuttora.

BibliografiaModifica

  • Laccolite, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 29 ottobre 2017.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica