Lago di Beauregard

Lago di Beauregard
Lago di Beauregard.jpg
Stato Italia Italia
Regione Valle d'Aosta Valle d'Aosta
Comune Valgrisenche
Coordinate 45°36′27.9″N 7°03′04.42″E / 45.607751°N 7.051227°E45.607751; 7.051227
Altitudine 1.710 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 0,6[1] km²
Profondità massima 130[1] m
Volume 6.800.000 m3 km³
Idrografia
Origine lago artificiale
Bacino idrografico 109,8[1] km²
Emissari principali Dora di Valgrisenche
Mappa di localizzazione: Italia
Lago di Beauregard
Lago di Beauregard

Il lago di Beauregard (pron. fr. AFI: [boʁɡaʁ]) è un bacino artificiale della Valle d'Aosta. Si trova in Valgrisenche a un'altezza di 1.720 m s.l.m.

Insieme al lago di Place-Moulin è uno dei laghi più grandi della Valle d'Aosta.

StoriaModifica

 
La diga in inverno prima dei lavori di abbassamento avvenuti tra il 2011-2015

Lo sbarramento che ha dato forma al lago, realizzato da una diga ad arco-gravità a doppia curvatura con struttura simmetrica, in calcestruzzo, venne costruito nel 1957 dalla Società Idroelettrica Piemontese (SIP). Nell'occasione, furono sommersi in via definitiva cinque villaggi di Valgrisenche abitati tutto l'anno, le cui case sono successivamente sommerse dalle acque, e due frazioni più alte, che si troveranno ad affacciarsi sulle sponde del lago: Beauregard (da cui prenderà il nome la diga), Sevey, Suplun, Fornet, Chappuis, Usellières e Surier.[2].

La costruzione della diga si rivelò fin dai collaudi dei primi anni '60 parzialmente inutile: per problemi di stabilità del terreno lungo le sponde del lago (una lenta frana che interessa la sinistra orografica del lago[3]) e di sorgive a valle, tanto che la capacità dell'invaso - progettato per contenere circa 70 milioni di metri cubi d'acqua - fu limitata a circa 2 milioni di metri cubi. Questa misura di prudenza ha riportato alla luce il villaggio di Fornet, che sarebbe dovuto scomparire interamente sotto le acque del lago.[4]

Dal 2011 al 2015 è stato in opera un cantiere per l'abbassamento della diga: la prima operazione effettuata è stata la creazione di un piccolo invaso a monte della diga stessa per permettere alla centrale idroelettrica di Avise di continuare a produrre energia durante i lavori alla diga veri e propri, mentre i lavori di demolizione sono iniziati il 20 ottobre 2011 e terminati nell'ottobre 2014. Con l'abbassamento di cinquantadue metri della quota di coronamento, la diga è passata dai precedenti 132 metri di altezza agli attuali 80 metri. La demolizione è stata effettuata con una serie di 56 cariche esplosive.[5][6]

NoteModifica

  1. ^ a b c Lago di Beauregard, su LIMNO - Banca dati dei laghi italiani, CNR (archiviato dall'url originale il 4 novembre 2019).
  2. ^ Sito della CVA, su beauregard.cvaspa.it. URL consultato il 13 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2019).
  3. ^ Fabrizio Favre, Cva investe sull'idroelettrico: corsa ai bandi, su ilsole24ore.com, Sole 24 Ore, 20 novembre 2013.
  4. ^ Gian Mario Navillod, Le costruzioni trecentesche di Prariond di Valgrisenche 2040 m circa, in Tapazovaldoten. Testo e foto disponibili in Attribution 3.0 Unported (CC BY 3.0).
  5. ^ Roberto Guscelli, Dal cantiere per abbassare la diga riemerge il futuro di Valgrisenche, La Vallée, 12 novembre 2011, p.20.
  6. ^ Progetto Beauregard, su cvaspa.it, cvaspa. URL consultato il 12 ottobre 2021.

Altri progettiModifica

  Portale Valle d'Aosta: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Valle d'Aosta