Elfi Verdi

(Reindirizzamento da Laiquendi)

Gli Elfi Verdi sono una stirpe degli Elfi, una razza di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. Il termine Elfi Verdi è una traduzione della parola quenya Laiquendi (la cui forma sindarin è Laegrim). Costoro erano gli Elfi Nandorin, che passarono nel Beleriand valicando i Monti Azzurri e si stabilirono nell'Ossiriand, la Terra dei Sette Fiumi. Si dice che questi Elfi venissero chiamati così a causa del loro abbigliamento, che riprendeva il colore verde delle foreste.

Storia e originiModifica

Gli Elfi Verdi possono essere ricondotti ai Teleri della Casa di Olwë, i quali abbandonarono il viaggio verso Aman poiché videro i picchi dell'Hithaeglir e li credettero invalicabili. Questo popolo seguì Lenwë (nella loro lingua Dan) lungo le rive dell'Anduin e si divisero nuovamente. Del destino di molti di essi non si sa nulla, mentre si ha notizia di un gruppo che giunse nell'Eriador, tra la catena montuosa degli Ered Luin e la parete occidentale dello Hithaeglir. Questi Elfi divennero un popolo molto semplice e rustico, in confronto ai Calaquendi o ai Sindar di Menegroth. Quando la tirannia di Morgoth cominciò a spingersi verso oriente sugli Ered Luin, le armi arretrate degli Elfi non poterono fermare le orde di mostri e servi di Morgoth. Grazie ad alcuni Nani che erano soliti attraversare le Montagne Nebbiose, gli Elfi vennero a conoscenza della potenza del Re Elfico di Menegroth, Thingol. Udendo delle lande pacifiche del Re, Denethor, figlio di Lenwë, raccolse il maggior numero di Elfi possibile e partì: egli e il suo popolo vennero accolti da Thingol in quanto essi erano lontanamente imparentati (infatti Re Thingol era noto anche come Elwë, fratello di Olwë, a sua volta migrato nelle Terre immortali insieme alla quota di elfi Teleri che non si fermarono ad est delle montagne Nebbiose e non si attardarono, tra quelli che le ebbero superate, a cercare Elwë-Thingol) e assegnò agli Elfi Verdi l'Ossiriand. Anche se ci sono dei casi in cui gli Elfi Verdi dell'Ossiriand parteciparono alle battaglie e conflitti riguardo a Morgoth (ad esempio la Prima Battaglia del Beleriand), essi furono soprattutto un popolo semplice, pacifico e recluso. Dopo la fine della Prima Era, alcuni rimasero, a sud, nella loro terra, altri partirono per Aman, altri, probabilmente, andarono con i Sindar, ad unirsi ai Nandor, i più simili a loro.

  Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien