Apri il menu principale
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Sezione verticale della struttura corneale, con al punto 2 la lamina di Bowman

La lamina di Bowman, o lamina plastica basale è una membrana limitante presente nella cornea, individuata dal medico britannico William Bowman che le diede il nome, nella seconda metà dell''800.

Indice

AnatomiaModifica

Situata tra l'epitelio corneale e lo stroma, è adesa a quest'ultimo essendo una condensazione dello stesso.

Lo spessore è variabile tra 8 e 14 micron e la sua estensione è riconducibile ai margini periferici dello stroma, terminando con forma arrotondata.

Composta da fibrille di natura collagenica acellulare, è quindi non riproducibile.

Danni alla strutturaModifica

Non avendo possibilità di rigenerazione, un'abrasione corneale presente al suo livello determina un leucoma, ovvero una cicatrice permanente che può danneggiare il processo visivo.

FunzionalitàModifica

La resistenza a traumi ed infezioni rende questa membrana una difesa ai livelli inferiori della cornea, oltre ad essere partecipe al controllo dell'idratazione dello stroma contiguo.

BibliografiaModifica

  • Manuale di Optometria e contattologia, pag. 6 e 7, Anto Rossetti, ed. Zanichelli.

Collegamenti esterniModifica