Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lampone
Raspberries (Rubus Idaeus).jpg
Rubus idaeus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Rosales
Famiglia Rosaceae
Sottofamiglia Rosoideae
Genere Rubus
Specie R. idaeus
Nomenclatura binomiale
Rubus idaeus
L., 1753
Nomi comuni

lampone

Lamponi

Il lampone (Rubus idaeus L., 1753) è un arbusto da frutto appartenente alla famiglia delle Rosaceae e al genere Rubus; il cui omonimo frutto, di colore rosso e sapore dolce-acidulo è molto apprezzato nelle preparazioni alimentari.

Indice

DescrizioneModifica

La fioritura avviene normalmente tra maggio e giugno mentre il frutto, composito, matura in tarda estate o inizio autunno. Cresce tipicamente negli spazi aperti all'interno di un bosco o colonizza opportunisticamente parti di bosco che sono stati oggetto di incendi o taglio del legno. È facilmente coltivabile nelle regioni temperate e ha una tendenza a diffondersi rapidamente. Il frutto del lampone è un aggregato di drupe. È una arbusto latifoglia e caducifoglia e produce molti polloni.

HabitatModifica

Cresce anche selvatico in zone collinari e di montagna del centro europa. Il lampone predilige i luoghi parzialmente ombrosi e terreni sub-acidi e freschi.

ColtivazioneModifica

Tra i lamponi ci sono varietà bifere, che producono frutti due volte all'anno, e unifere, che producono frutti una sola volta all'anno. Produce annualmente molti polloni dalle radici, ma ognuno vive due anni, è cioè biennale. I polloni producono frutti al secondo anno in luglio-agosto, dopodiché seccano e vanno tagliati. Nel caso di biferi produco bacche già al primo anno in settembre-ottobre. Ci sono varietà a bacca rossa o gialla.

UsiModifica

Il lampone è una pianta mellifera e bottinata dalle api; è usato per ricavarne del miele, ma si produce quello monoflorale solo in certe zone dove è sufficientemente diffusa. Le bacche sono normalmente utilizzate nella preparazione di confetture, sciroppi e gelatine. È comunque da notare che la maggior parte delle cultivar di lampone commerciale non sono costituiti da Rubus idaeus puri, bensì da ibridi tra rubus idaeus e rubus strigosus[1].

I principi attivi contenuti nella pianta sono i tannini, la vitamina C, il flavone e acidi organici. Come erba medicinale ed erba officinale il lampone può essere usato come diuretico e colagogo. L'infuso di foglie è utile contro la diarrea. L'estratto di foglie e gemme è consigliato negli ultimi mesi di gravidanza per tonificare i muscoli dell'utero e migliorare le contrazioni.

ProduzioneModifica

Maggiori produttori di lamponi (2012)[2]
(in tonnellate)
  Russia 133 000
  Polonia 127 055
  Stati Uniti 100 775
  Serbia 96 078
  Ucraina 30 300
  Messico 17 009
  Regno Unito 15 100
  Spagna 13 100
  Azerbaigian 11 600
  Canada 10 870
Mondo 597 917

NoteModifica

  1. ^ Huxley, A., New RHS Dictionary of Gardening, Macmillan, 1992, ISBN 0-333-47494-5..
  2. ^ (EN) Food and Agriculture Organization of The United Nations, FAOstat, su faostat.fao.org. URL consultato il 7 maggio 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica