Apri il menu principale

Lance Sweets

Personaggio protagonista della serie televisiva Bones
Lance Sweets
Sweets.png
UniversoBones Il risolutore
Lingua orig.Inglese
Soprannome
AutoreHart Hanson
1ª app. inIl segreto nel suolo
Ultima app. inLe rivelazioni del cadavere
Interpretato daJohn Francis Daley
Voce italianaAndrea Mete
SessoMaschio
ProfessionePsicologo dell'FBI
AffiliazioneFBI

Lance Sweets era un personaggio protagonista della serie televisiva Bones. È stato interpretato da John Francis Daley.

Sweets era uno psicologo dell'FBI a cui era stato affidato l'incarico di analista per Temperance Brennan e Seeley Booth. Al suo esordio compare come guest star per i primi otto episodi della terza stagione e diviene membro del cast regolare dal nono episodio.

PersonaggioModifica

Sweets è un giovane, ma molto brillante psicologo, impareggiabile nel profiling ed è capace di cogliere dettagli impercettibili a chiunque, come piccoli tick nervosi o lapsus comportamentali. Inoltre è dotato dell'innata abilità di comprendere quando qualcuno sta mentendo e per questo Booth se lo porta dietro durante gli interrogatori, definendolo "una macchina della verità portatile".

Da bambino Sweets venne abbandonato e, come Booth e la Brennan ebbe diversi problemi con i servizi sociali, che lo spedirono da una casa all'altra, finché a sei anni non venne adottato da un coppia di anziani che lo crebbero in maniera amorevole.

Raggiunta la maggior età, Sweets si mise in cerca della madre biologica, una chiromante in un circo di girovaghi del sud della Florida.

La sua carriera scolastica fu rapida e ricca di successi: si laureò all'università di Toronto a quindici anni, prese il master di psicologia all'università Temple University dopo due anni e due dottorati all'università della Pennsylvania nell'arco di altri tre.

In seguito entra alle dipendenze dell'FBI come psicologo e gli viene assegnato la psicoanalisi di Booth e della Brennan, data l'insolita partnership formatasi tra i due. I primi approcci sono parecchio difficili e i pazienti lo prendono poco seriamente (Booth per la sua giovane età, Brennan per la propria mancanza di fiducia nella psicologia), ma col tempo diverrà sempre più partecipe alle indagini e via via si avvicinerà all'intero team del Jeffersonian, tanto da fidanzarsi con una tirocinante di Temperance, Daisy Wick.

Il rapporto con Booth si solidifica abbastanza in fretta, perché nonostante la differenza di età continui a spingere l'agente dell'FBI a non prendere troppo sul serio il giovane psicologo, in breve tempo l'uomo non può più negarne l'utilità nelle indagini, chiedendogli sempre più spesso di aiutarlo, soprattutto durante gli interrogatori. Il rapporto tra Sweets e la dottoressa Brennan, invece, resta per molto tempo distaccato e, ancora di più rispetto che per Booth, lo psicologo viene spesso insultato e snobbato da lei. Non ritenendo utile la psicologia, Bones non lo ascolta quasi mai, arrivando persino a dire che, facendo lo psicologo, Lance sta sprecando la propria intelligenza[4]. Una svolta nel loro rapporto professionale avviene durante la soluzione di un caso in cui, durante l'indagine, lei lo insulta accusandolo di formulare unicamente delle ipotesi senza alcun fondamento logica, ma alla fine è proprio grazie a lui che Booth riesce a catturare il colpevole. Dopo aver assistito alla confessione, Temperance si rende conto che Sweets aveva ragione, ma quando l'antropologa chiede allo psicologo di spiegarle come abbia fatto, questi si rifiuta di rispondere perché ritiene che lei non gli crederà finché continuerà a non credere nella sua disciplina[5]. Un altro momento in cui si nota quanto il rapporto tra Booth e Sweets sia andato oltre la partnership professionale è il fatto che quando Booth ha problemi di memoria e di coordinazione a seguito ad un'operazione al cervello, non chiede aiuto a Sweets, ma allo chef ed ex-psichiatra Gordon Wyatt; inizialmente il ragazzo è dispiaciuto della decisione dell'agente, ma poi grazie a Gordon capisce che Booth lo ha fatto per non metterlo in una situazione difficile dato che, in quanto profiler dell'FBI, se Booth gli avesse confessato i propri problemi, Lance sarebbe stato obbligato a scegliere tra l'obbligo professionale di segnalarlo ai superiori e la loro amicizia[6].

Da subito impressionato dal rapporto tra Booth e Bones, scrive un libro sui due, che tuttavia non pubblica per rispetto verso di loro e, soprattutto, perché nel libro conclude che i due sono innamorati mentre loro, in quel periodo, rifiutano questa realtà[6]. Quando, finalmente, i due pazienti gli raccontano come si sono incontrati e come, nonostante un'iniziale attrazione, alla fine si sono lasciati in malo modo, Sweets conclude che il proprio libro sia completamente sbagliato e lo butta[7]. Qualche anno dopo la sua morte, ai due amici, a quel punto sposati, viene consegnata la versione definitiva del libro, scritta non più come analisi psicologica ma come racconto della loro storia d'amore.

Per un certo tempo, durante un periodo di separazione con Daisy Wick, viene ospitato a casa di Booth e Brennan. Nonostante i passati alterchi, la convivenza è particolarmente facile e lo psicologo e l'antropologa usano spesso le rispettive conoscenze come mezzo per analizzare il comportamento di Booth e "vincere" nelle discussioni, tanto che presto, per l'imbarazzo e per l'esasperazione, l'uomo sostiene di preferire i tempi in cui Temperance e Lance non andavano d'accordo[8]. Quando Lance trova un appartamento, i due amici ammettono di essere anche un po' tristi della cosa, perché il ragazzo è l'unica persona a piacere a entrambi e contemporaneamente alla loro figlia.

Due anni dopo essersi lasciati, Sweets e Daisy si rimettono insieme e si sposano, ma poco tempo dopo lui viene ucciso[9], lasciando la ragazza incinta del loro figlio, che verrà chiamato Seeley-Lance in onore del padre e del padrino. Nel periodo in cui Booth era rinchiuso in prigione, Lance, con l'aiuto di Daisy, ha aiutato Brennan a prendersi cura di Christine, che per questo comincerà a chiamarli "Zio Sweets" e "Zia Daisy"[9].

Quando la squadra dà la caccia all'assassino seriale soprannominato "il burattinaio" e Zack Addy diventa un sospettato, si scopre che da quando quest'ultimo è stato ricoverato per omicidio Lance lo aveva visitato almeno una volta la settimana[10], perché Zack, poco dopo l'inizio della propria detenzione, gli aveva confessato di non aver mai ucciso nessuno. Il giovane assistente infatti si era dichiarato colpevole perché era convinto, contro il parere dello psicologo, che se avesse potuto avrebbe commesso l'omicidio, quindi obbligò lo psicologo, che voleva raccontarlo al resto della squadra, di non dirlo a nessuno perché, avendo aiutato un assassino seriale, Zack sarebbe comunque stato messo in prigione, dove era convinto di non poter sopravvivere[11]. Si viene anche a sapere che, quando Zack seppe della morte di Lance, prese molto male la notizia e sbatté volontariamente la testa, procurandosi sulla fronte una profonda cicatrice[10].

Quando Bones e Booth osservano gli oggetti che sono riusciti a recuperare dalle macerie del Jeffersonian, trovano di nuovo il libro di Sweets e, ricordandolo con nostalgia, ammettono che l'amico ha sempre avuto ragione sul loro rapporto[12].

CuriositàModifica

  • Sweets ha una grande passione per la musica e sa suonare il pianoforte[13] e il basso elettrico[14].
  • È un fan della musica death metal fin da adolescente, e la ascolta alla fine di ogni giornata storta per sfogarsi[15].
  • Ha un ottimo rapporto con il dottor Gordon Wyatt, che vede come un modello e a cui chiede spesso consiglio. Rimarrà deluso quando questi si ritirerà dalla psicologia per diventare un cuoco, ma sarà lusingato quando gli spiegherà che l'ha fatto soprattutto perché la nuova generazione (con riferimento specifico a Sweets) lo ha superato.
  • Ha diverse cicatrici sulla schiena che risalgono alla sua infanzia[15].
  • La sua canzone preferita è Lime in the Coconut, a cui fa riferimento in diversi episodi della serie.
  • Da ragazzo era un fan di Voltron.
  • È maestro di scacchi[16].
  • Ha la licenza di tiratore scelto.
  • Adora Star Trek, Star Wars ed ogni film/serie tv del genere fantasy.

NoteModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione